Tempo di lettura: 2 minuti

Nella 3ª giornata di ritorno del campionato di serie C femminile girone Verde 1 causa Covid sono saltate 2 gare e tra queste il match clou tra la capolista Più Rezzato e Lecco e tra l’altra inseguitrice Casigasa Parre che era opposta all’ABC Virtus Mantova. Le uniche gare rimaste hanno visto prevalere le squadre di casa ovvero la Cappuccinese Romano Lombardo (S.Devicenzi 22) che di misura e grazie ad un tiro libero su 2 di Lecchi piega di misura la Cremonese (Bona 22) presentatasi in terra orobica con sole 9 atlete a referto; mentre sull’altro campo bergamasco ritorno alla vittoria per il fanalino di coda Don Colleoni Trescore Balneario (Bassani 8) che supera il discontinuo Club Borgo San Giovanni (Maiocchi 11) dopo che le 2 formazioni si erano affrontate nel recupero della gara di andata lo scorso 8 dicembre e che vide la vittoria della compagine lodigiana.


Romano di Lombardia (BG) – Continua il trand negativo in trasferta per la Cremonese che non vince dal lontano 16 ottobre e con sole 9 giocatrici a referto cede di misura sul campo della pericolante Cappuccinese Romano Lombardo con il punteggio finale di 66 a 65.

La gara vede un inizio equilibrato per poi cedere seppur di poco nel finale quando le padrone di casa chiudono con un vantaggio di 5 lunghezze sul punteggio di 17 a 12, grazie ad un canestro di Cecchinelli. Nella 2ª frazione trascinate da Bona la Cremonese recupera l’esiguo svantaggio ma le padrone di casa rimangono in scia grazie ad una Simona Devicenzi in gran spolvero ed autrice di 10 punti sui 12 della frazione e Ghilardi manda le due squadre all’intervallo lungo con un possesso pieno sul risultato di 29 a 32. Al rientro dagli spogliatoi il copione non cambia con le 2 formazioni sempre ravvicinate ed il 3° periodo si chiude con le padrone di casa avanti di una sola lunghezza sul punteggio di 45 a 44. La musica non cambia nemmeno nel quarto conclusivo con le 2 formazioni che si alternano al comando e si arriva ai secondi finali con il risultato in perfetta parità a quota 65 e palla in mano alle cremonesi che subiscono una grave svista arbitrale che favorisce le locali e Lecchi subisce fallo. Dalla lunetta la giocatrice orobica fa 1 su 2 ma tanto basta per far uscire a mani vuote le cremonesi a cui non sono bastati i 22 punti di capitan Bona.

CAPPUCCINESE ROMANO LOMBARDO-CREMONESE 66-65
PARZIALI: 17-12, 29-32, 45-44
CAPPUCCINESE ROMANO LOMBARDO: Carenzi n.e., Casirati, P.Devicenzi 6, Lecchi 13, Romocea n.e., Moro 5, Cecchinelli 6, Ferri 6, Pizzi 8, S.Devicenzi 22. All.: Manzoni.
Uscita per 5 falli: P.Devicenzi.
CREMONESE: Spotti 5, Ghilardi 16, Secchiati 6, Favalli 2, Ginestri 7, Amici 2, Volta 5, Bona 22. All.: Ghiraldotti.
Uscita per 5 falli: Volta.
ARBITRO: Baryon di Calcio (BG).