Tempo di lettura: 3 minuti

Nella 6ª giornata della 2ª fase del campionato di serie C femminile girone Verde va alle bresciane della Più Rezzato (Colico 10) il match clou di giornata contro le milanesi del Melzo (Bonetti 14) dopo una gara giocata punto a punto dall’inizio alla fine.

Alle spalle della formazione milanese troviamo la coppia composta da Casigasa Parre e Vicsam Robbiano che si sono affrontate nello scontro diretto e che hanno visto il successo della formazione orobica trascinata dai 19 punti di Bonfanti; mentre per le brianzole non sono bastati i 12 punti di Sangalli. Alle spalle della coppia orobico-brianzola troviamo Lecco (Capaldo ed Oddo 15) che supera in classifica l’Avis Sondrio (Catanese 11) che in settimana recupererà il match casalingo contro la ABC Virtus Mantova. Alle spalle della formazione valtellinese troviamo la Cremonese (Spotti 12) che si impone in trasferta sul campo del Vismara Milano (Gabanelli 13) e stacca di 2 punti l’Eureka Monza che cade in casa di misura contro le lodigiane del Club Borgo San Giovanni trascinato dai 19 punti di Sangalli, mentre per le monzesi non sono bastati i 16 punti della solita Mariani. Alle spalle della coppia brianzola-lodigiana troviamo la Cappuccinese Romano Lombardo (Lecchi 14) che vince di misura tra le mura amiche contro le milanesi dell’Idea Sport Milano a cui non sono bastati i 18 punti di Galimberti.

Appena sotto la formazione romanese troviamo la coppia composta da Vismara Milano sconfitta tra le mura amiche dalla Cremonese e l’ABC Virtus Mantova che grazie ai 31 punti di Pastore, miglior marcatrice della settimana, si impone sul campo del fanalino di coda Biassono e che deve ancora recuperare il match esterno sul campo dell’Avis Sondrio. A distanza troviamo la coppia composta da Idea Sport Milano sconfitta a Romano di Lombardia che viene agganciata dall’ABA Legnano (Gariboldi 14) che si aggiudica lo scontro diretto sul campo del Don Colleoni Trescore Balneario (Finazzi 16) che a sua volta precede il fanalino di coda Biassono ancora all’asciutto.


Milano – Importante vittoria esterna della Cremonese in chiave playoff che in formazione rimaneggiata e con sole 8 atlete a referto si impone sul campo delle padrone di casa del Vismara Milano con il punteggio finale di 38 a 46. Per questa gara coach Ghiraldotti schiera lo starting five composto da Ghilardi, Secchiati, Ginestri, Volta e Bona; mentre dall’altra parte coach Allocchio risponde con Festa, Fortini, Vesely, Behring e Cassin.

La gara vede un inizio con le 2 formazioni contratte e con le difese a farla da padrone, ma soprattutto si contano numerosi errori da ambo le parti che vedono la Cremonese chiudere il 1° quarto in vantaggio di una sola lunghezza sul punteggio di 9 a 10 grazie a 2 tiri liberi di Bertoletti. Nel 2° periodo si continua ancora sulla falsa riga del mini tempo precedente e non si registra nessun tentativo di allungo ed ancora una volta è la Cremonese a chiudere in vantaggio andando al riposo con un possesso pieno sul risultato di 17 a 20, grazie a 2 tiri liberi stavolta siglati da Spotti.

Ad inizio ripresa il match prova ad alzarsi di ritmo ma l’equilibrio regna ancora sovrano; nel finale di 3° quarto è Bona che dalla lunetta a spingere la Cremonese avanti stavolta di 4 lunghezze chiudendo sul 27 a 31. Nell’ultima frazione la Cremonese, nonostante la pesante situazione falli che vede Spotti e Ginestri gravate da 4 penalità, resiste; anzi nel momento più difficile e complicato piazza il break decisivo grazie ad un gioco da 4 punti (tripla e tiro libero aggiuntivo) che chiudono il match sul 38 a 46 finale.

VISMARA MILANO-CREMONESE 38-46
PARZIALI: 9-10, 17-20, 27-31
VISMARA MILANO: Festa 4, Bakiasi n.e., Folli, Carnevale, Fortini, Vesely 8, Sanna, Gabanelli 13, Behring 8, Cassin 2, Montanari, Ferri 2. All.: Allocchio.
Nessuna uscita per 5 falli.
CREMONESE: Spotti 12, Ghilardi 9, Dondè n.e., Secchiati 2, Bertoletti 5, Ginestri 6, Volta 2, Bona 10. All.: Ghiraldotti.
Nessuna uscita per 5 falli.
ARBITRI: Frittoli di Binasco (MI).