Tempo di lettura: 4 minuti

Nella 5ª giornata dominio del fattore campo con 5 affermazioni interne su 7. In testa alla classifica continua il braccio di ferro tra Melzo e Più Rezzato; le milanesi (I. Ceresoli 17) superano a fatica la Cappuccinese Romano Lombardo (Moro 17), mentre le bresciane (Pintossi 14) liquidano le brianzole dell’Eureka Monza (Mariani e Semaan 9).

Alle spalle della coppia milanese-bresciana troviamo le brianzole del Robbiano (Sangalli 12) che faticano più del previsto per superare in casa la pericolante Don Colleoni Trescore Balneario a cui non sono bastati gli 11 punti di Finazzi e crolla nel quarto decisivo che vede le brianzole piazzare un parziale di 13 a 2. Alle spalle di Robbiano troviamo le bergamasche del Casigasa Parre (Bonfanti 13) che si impongono a fatica tra le mura amiche contro il Vismara Milano (Fortini 15) che a sua volta in settimana è stata punita dal Giudice Sportivo con uno 0 a 20 a tavolino per la rottura di un canestro e che non era disponibile quello di riserva. A ridosso della compagine orobica troviamo la coppia composta da Lecco ed Avis Sondrio; le lecchesi (Capaldo 18) passano nel quarto finale sul non facile campo dell’Idea Sport Milano (Galimberti 10), mentre le valtellinesi hanno rinviato al prossimo 29 aprile il match casalingo contro l’Abc Virtus Mantova ma in settimana agganciano Lecco dopo la vittoria nel recupero contro la Cappuccinese Romano Lombardo.

A distanza troviamo la coppia composta da Cremonese ed Eureka Monza; le cremonesi (Bona 35 e top score di giornata) vincono facile sul campo del fanalino di coda Biassono (Ionfrida 18), mentre le brianzole cadono sul campo della capolista Più Rezzato. Appena fuori dalla zona playoff troviamo Borgo San Giovanni (Bombelli 19) che fatica più del dovuto per avere la meglio contro la pericolante ABA Legnano (Galvani 21) e stacca di 2 punti la coppia composta da Cappuccinese Romano Lombardo e Vismara Milano; mentre a quota 12 punti troviamo l’ABC Virtus Mantova costretta al rinvio esterno sul campo dell’Avis Sondrio e precede di 2 punti l’Idea Sport Milano sconfitta in casa da Lecco e che a loro volta precedono l’ABA Legnano che sfiora il colpaccio in casa di Borgo San Giovanni e precede le bergamasche del Don Colleoni Trescore Balneario che hanno sfiorato il colpaccio sul campo di Giussano contro Robbiano. A chiudere la classifica troviamo le brianzole del Biassono, ancora alla ricerca del primo successo stagionale.


Macherio (MB) – Netta vittoria esterna della Cremonese che in terra brianzola supera senza grossi problemi il fanalino di coda Biassono imponendosi con il punteggio finale di 45 ad 80, in un match a senso unico sin dall’avvio. Pur privo di Ghilardi e Secchiati con quest’ultima in panchina per onor di firma, coach Ghiraldotti schiera lo starting five composto da Bona, Spotti, Ginestri, Bertoletti e Dondè quest’ultima all’esordio stagionale; mentre dall’altra parte coach Gualtieri risponde con Ionfrida, Tarizzo, Gariboldi, Zaffaroni e Maffi.

La gara vede un inizio equilibrato con le brianzole che rimangono in scia alle cremonesi, poi grazie ai canestri della coppia Bona-Ginestri allungano seppur di poco ed il 1° periodo si chiude con le ospiti avanti di 8 lunghezze sul punteggio di 10 a 18. Nella 2ª frazione è ancora l’Mvp Bona, che chiuderà con 35 punti, la freccia in più nell’arco di coach Ghiraldotti e minuto dopo minuto la forbice si allarga ancor più e la Cremonese sfiora le 20 lunghezze di vantaggio andando all’intervallo sul risultato di 24 a 42.

Al rientro dagli spogliatoi Bona e compagne allungano ancora anche grazie ai canestri di una positiva Spotti autrice di 10 punti ed il 3° quarto si chiude con le cremonesi che rischiano il doppiaggio chiudendo sul punteggio di 34 a 66, grazie ad un canestro di Volta. A gara ampiamente in ghiaccio coach Ghiraldotti concede spazio anche a Fornaciari che nei secondi finali sigla i suoi primi punti stagionali ed il match si chiude sul 45 ad 80 finale.

BIASSONO-CREMONESE 45-80
PARZIALI: 10-18, 24-42, 34-66
BIASSONO: Ionfrida 18, Tarizzo 12, Gariboldi 6, Zaffaroni 6, Braida 3, Cazzaniga, El Fathi, Guglielmin, Maffi, Tolve. All.: Gualtieri.
Nessuna uscita per 5 falli.
CREMONESE: Bona 35, Spotti 24, Ginestri 12, Volta 4, Bertoletti 3, Fornaciari 2, Amici, Dondè, Secchiati n.e. All.: Ghiraldotti.
Nessuna uscita per 5 falli.
ARBITRO: Gatani di Vimercate (MB).


Nella stessa settimana erano in programma il recupero della 2ª giornata tra Cappuccinese Romano Lombardo ed Avis Sondrio e la decisione del giudice sportivo in merito alla gara della 3ª giornata tra Vismara Milano e Cappuccinese Romano Lombardo. Per quest’ultima gara il Giudice Sportivo ha assegnato la vittoria a tavolino per 0 a 20 alla compagine bergamasca dopo che la società milanese non aveva in dotazione il materiale di riserva (rottura di un canestro).

Nel dettaglio seguente invece i tabellini della gara tra Cappuccinese Romano Lombardo ed Avis Sondrio:

CAPPUCCINESE ROMANO LOMBARDO-AVIS SONDRIO 56-62
PARZIALI: 17-20, 32-36, 43-47
CAPPUCCINESE ROMANO LOMBARDO: Pizzi 21, Cecchinelli 10, Lecchi 10, Casirati 5, Ferri 4, P.Devincenzi 3, Moro 3, S.Devincenzi, Romocea n.e. All.: Manzoni.
AVIS SONDRIO: C.Scala 17, Agnelli 10, Catanese 9, G.Scala 9, M.Scala 8, Quadrio 6, An.Gavazzi 3, Al.Gavazzi, Perregini n.e. All.: F.Scala.
ARBITRO: Fossati di Caravaggio (BG).

Recupero 3ª giornata VISMARA MILANO-CAPPUCCINESE ROMANO LOMBARDO 0-20 a tavolino.