Nella 15ª giornata, seconda del girone di ritorno, fari puntati sulla palestra Spettacolo di Cremona dove era in programma il match clou tra i padroni di casa della Ju.Vi. Ferraroni Cremona capolista e Mg.K.Vis Piadena. Al termine di una gara combattuta si è imposta la compagine di coach Mazzali trascinata da Lorenzetti, autore di 26 punti, e grazie ad un tiro libero di Olivieri a 39/100 dal termine; mentre sgli amaranto-oro, che in settimana hanno tesserato il nuovo acquisto Riccardo Bernardi al posto dell’infortunato Fontana (per lui si parla di stagione finita anzitempo per un infortunio al tendine di un ginocchio), non sono bastati i 12 punti di Ndiaye, gli 11 della coppia Bona-Cazzaniga ed i 10 dell’ex di turno Vacchelli.

In virtù di questa sconfitta i cremonesi sono stati raggiunti in testa dall’Argomm Iseo (Furlanis 19) che senza l’infortunato Azzola vincono a fatica sul difficile campo della Pallacanestro Milano 1958 (Perego 24), priva dell’infortunato Bazzoli. Alle spalle della coppia di testa troviamo la Mg.K.Vis Piadena, all’8ª vittoria consecutiva e precede la coppia composta da Bonomi Idrosanitari Lumezzane e Libertas Cernusco sul Naviglio. I valgobbini (Caramatti 31 con 5 su 7 dall’arco) piegano in casa una generosa ma sfortunata Mazzoleni Pizzighettone (Pedrini 18), mentre i milanesi (Guffanti 17) al termine di un match equilibrato si impongono sull’ostico campo dell’Evolut Romano Lombardo (Mazzanti 14).

Alle spalle della coppia bresciana-milanese troviamo la Mazzoleni Pizzighettone che a sua volta precede la Evolut, mentre all’8°posto risale la Sanse Tedeschi che trascinata dai 26 punti di De Vincenzo ed i 24 punti dell’ex Faccioli passa sul campo del fanalino di coda GoodBook Manerbio (De Guzman 13) e finalmente al 5° tentativo spezza l’incubo avendo perso i primi 4 incontri in terra bresciana.

Al seguito della compagine di coach Coccoli troviamo la coppia composta da Milano 1958 e Nilox Agrate Brianza, con quest’ultima (Pozzi 20) che si aggiudica il delicato scontro salvezza sul campo della Galvi Lissone (Degrada 30) che rimane ferma a quota 8 punti a pari merito con la Migal Gardonese che ha osservato il turno di riposo; mentre in coda continua il momento no della GoodBook Manerbio ferma a quota 2 punti.