Tempo di lettura: 7 minuti

Nella 8ª giornata della 2ª fase operazione aggancio riuscita per la Mg.K.Vis Piadena (Pennacchiotti 27 e 19 rimbalzi) che si aggiudica in trasferta lo scontro diretto contro la Autotrasporti Valle Cusano Milanino (Romano 17) in formazione rimaneggiata con soli 9 atleti a referto e Boffelli colpito dal Covid-19 e sospeso per 2 giornate dal Giudice Sportivo. Alle spalle della coppia piadenese-cusanese troviamo il terzetto composto da Expo Inox Mortara, Invalves Nervianese e Deltaline Opera. I lomellini (Monacelli 16) cadono a sorpresa ed in maniera netta sul campo dell’Impresa Tedeschi Sanse Cremona (Marelli 24), mentre i nervianesi (Crusca 27) umiliano in trasferta la pericolante Bellini Virtus Gorle (Milovanovic 28) ed infine la Deltaline Opera (Tannoia 28) che supera in trasferta all’overtime la Fortitudo Busnago (Arioli 26).

Alle spalle di questo terzetto troviamo un altro terzetto composto da Professional Link Cermenate, Impresa Tedeschi Sanse Cremona e Galvi Lissone. I lariani (Tremolada 16) cadono sul non facile campo della Begni Impianti Ospitaletto (Mora 18), mentre i cremonesi superano a sorpresa l’ex capolista Expo Inox Mortara ed infine i brianzoli che reduci da 2 sconfitte consecutive superano in casa i giovani varesini della Conforama Varese Academy grazie ai 14 punti di Fiorito, mentre ai prealpini non sono bastati i 12 punti di Marchiaro.

A metà classifica troviamo il quartetto composto da Puli-Sistem Gilbertina Soresina (Roljic 41 con 11 triple), top scorer di giornata, che aggancia in classifica la Persico Stampi Nembro (Kushchev e Nani 21); insieme a soresinesi e seriani troviamo anche la Fortitudo Busnago sconfitta di misura in casa dalla Deltaline Opera dopo un overtime e la rediviva Begni Impianti Ospitaletto che supera la Professional Link Cermenate e riapre i giochi in chiave salvezza. Appena sotto troviamo la Coperture Baj Valceresio Arcisate che ha osservato il turno di riposo e che mantiene 2 punti di vantaggio sulla coppia composta da Bellini Virtus Gorle e Conforama Varese Academy sconfitte rispettivamente in casa dalla Invalves Nervianese ed in trasferta dalla Galvi Lissone.


Cremona – Ritorno alla vittoria dopo un mese di assenza per l’Impresa Tedeschi Sanse Cremona che davanti al pubblico amico sfodera una delle sue migliori prestazioni casalinghe e si impone contro l’ex capolista Expo Inox Mortara con il punteggio finale di 84 a 59, riaprendo i giochi in chiave salvezza. Per questa gara coach Vencato schiera lo starting five composto da Marelli, Boccasavia, Olivieri, Mascadri e Speronello; mentre dall’altra parte coach Zanellati risponde con Sacchi, Monacelli, Bazani, Garcia ed Andrea Facchi.

Il match parte subito con un 8 a 0 a favore dei meningreen dopo un solo giro di lancette, poi sul capovolgimento di fronte nel giro di 60” Mortara si riporta a -2, ma la Tedeschi è carica a mille e grazie ad un canestro di Marelli vola a +10 sul punteggio di 18 ad 8 al 6′, costringendo coach Zanellati al time out. Alla ripresa del gioco la Tedeschi concede poco o nulla e nei restanti 4′ piazza un parziale di 15 a 6 e chiude il 1° periodo con quasi 20 lunghezze di vantaggio sul risultato di 33 a 14 con botta e risposta tra Sacchi (tripla) e Mascadri con 2 tiri liberi. Nella 2ª frazione Boccasavia spinge i meningreen a +24 sul 40 a 16 al 13′, costringendo ancora una volta al minuto di sospensione coach Zanellati. Terminata la mini pausa Mortara si riprende e sfruttando gli errori dei locali si riporta sotto le 20 lunghezze di svantaggio al 17′ e stavolta è coach Vencato costretto alla sospensione. Alla ripresa del gioco si procede ancora con diverse forzature da ambo le parti ed il divario non subisce cambiamenti. Si va al riposo sul punteggio di 46 a 28, grazie a 2 tiri liberi di Boccasavia.

Ad inizio 3° quarto la coppia arbitrale sanziona nel giro di pochi secondi prima Feraboli e poi sulla stessa azione Sacchi, poi vengono sanzionati capitan Speronello e Garcia con un doppio fallo tecnico per proteste ma poco dopo il giocatore pavese commette un altro fallo che lo costringe alla panchina definitiva causa 5 falli. E’ la Tedeschi dopo qualche minuto di appannamento a riprendere un leggero vantaggio che gli permette di chiudere la 3ª frazione sul punteggio di 68 a 44 grazie ad una tripla di Marelli. Il copione non cambia nemmeno nel quarto conclusivo con i pavesi che giocano alla pari con i padroni di casa ed il divario non cambia sino al suono della sirena conclusiva che sancisce la vittoria cremonese per 84 a 59.

IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA-EXPO INOX MORTARA 84-59
PARZIALI: 33-14, 46-28, 68-44
IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA: Feraboli 2, Marelli 24, Secci, Martini, Piermaria 2, Penna, Ariazzi 3, Boccasavia 17, Olivieri 12, Marchetti 3, Mascadri 15, Speronello 6. All.: Vencato.
Nessuno uscito per 5 falli, antisportivo a Feraboli 23′ (50-32) ed Olivieri 24′ (53-33), tecnico a Speronello 23′ (50-32).
EXPO INOX MORTARA: Bettanti 3, M.Facchi n.e., Sacchi 14, Monacelli 16, Bazani 9, Invernizzi, G.Facchi n.e., Pirovano, Garcia 6, Muzio 4, A.Facchi 7. All.: Zanellati.
Usciti per 5 falli: Garcia 23′ (53-32) e Sacchi 38′ (77-53), antisportivo a Sacchi 23′ (50-32) e tecnico a Garcia 23′ (50-32).
ARBITRI: Rossini di Manerbio (BS) e Mongelli di Montichiari (BS).


Soresina (CR) – Importante vittoria casalinga per la Puli-Sistem Gilbertina Soresina che riscatta il ko interno di 7 giorni prima contro i varesini di Valceresio Arcisate e supera i bergamaschi della Persico Stampi Nembro con il punteggio finale di 103 a 90, ed aggancia in classifica la formazione orobica, ma soprattutto è ad un passo dalla salvezza matematica. Per questa gara coach Castellani deve rinunciare ancora una volta a Popadic e schiera lo starting five composto da Roljic, Maghet, Sgarbazzini, G.Cremaschi ed Assui; mentre dall’altra parte coach Mostosi risponde con Kushchev, Nani, Crimeni, Ubiali e Belotti.

La Gilbertina è trascinata da un ritrovato Roljic in versione stellare che chiuderà con 41 punti ed 11 triple, superando il suo high in maglia soresinese che durava da più di 3 anni dove nella sua prima stagione con i galli mise a segno 38 punti nella vincente trasferta di Prevalle, ma da meno non sono stati i vari Maghet, De La Cruz partito dalla panchina, Giorgio Cremaschi ma soprattutto Sgarbazzini che nella seconda parte di gara ha annullato il temuto Kushchev.

Tornando alla partita, la Puli-Sistem parte forte e grazie ad una buona circolazione di palla chiude i primi 10′ con quasi 10 lunghezze di vantaggio sul risultato di 26 a 17. Nella 2ª frazione il copione non cambia con i padroni di casa che aumentano ancor più il proprio vantaggio grazie anche all’ottima percentuale da 3 punti ed il divario supera seppur di poco le 15 lunghezze di vantaggio e si va così all’intervallo con i gialloverdi avanti per 56 a 40 e con Roljic autore di 28 punti con 9 su 10 al tiro; mentre gli ospiti si affidano alla coppia Kushchev e Nani.

Al rientro dagli spogliatoi la Puli-Sistem arriva a toccare il massimo vantaggio sul +24, poi gli ospiti si riprendono e grazie ad una tripla di Orlandi chiudono il 3° periodo con soli 11 punti da recuperare sul risultato di 73 a 62. Nell’ultima frazione i padroni di casa riprendono a colpire il canestro orobico ma stavolta gli ospiti giocano alla pari ma il vantaggio rimane sempre sulla doppia cifra di vantaggio a favore di Maghet e compagni che nei secondi finali superano ampiamente quota 100 chiudendo sul 103 a 90 finale.

PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA-PERSICO STAMPI SERIANA NEMBRO 103-90
PARZIALI: 26-17, 56-40, 73-62
PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA: Roljic 41, Maghet 18, De La Cruz 18, Grassi 3, Sgarbazzini 7, G.Cremaschi 14, Assui 2, M.Cremaschi 2, F.Avino n.e., Russo n.e., M.Avino n.e., Manfredini n.e. All.: Castellani.
Nessuno uscito per 5 falli.
PERSICO STAMPI SERIANA NEMBRO: Kushchev 21, Nani 21, Comerio 14, Orlandi 12, Crimeni 10, Corna 5, Belotti 7, Bruno, Capelli n.e., Magni n.e., Perico n.e., Ubiali. All.: Mostosi.
Usciti per 5 falli: Nani e Corna.
ARBITRI: Bosini di Cremona e Petronio di Milano.


Cusano Milanino (MI) – Una Mg.K.Vis Piadena in formazione rimaneggiata e con soli 9 giocatori iscritti a referto si impone nel match clou di giornata sul campo della Autotrasporti Valle Cusano Milanino con il punteggio finale di 62 a 67, ed aggancia in testa la squadra milanese. Per questa gara coach Baiardo ripresenta Zacchigna al posto di Zanetti ma deve rinunciare a capitan Boffelli squalificato per 2 giornate e colpito anche dal Covid-19 e con Avanzini in panchina per onor di firma (per lui si parla di stagione chiusa in anticipo) schiera lo starting five composto da Zugno, Pennacchiotti, Forte, Filahi e Bonaccorsi; mentre dall’altra parte coach Meszeli risponde con Villa, Frison, Peri, Motta e Romano.

La gara vede un inizio in salita per gli orange che subiscono le giocate di Romano e Villanteri che spingono i padroni di casa a toccare un vantaggio di una decina di lunghezze e chiudere il 1° quarto sul punteggio di 23 a 15. Nella 2ª frazione nonostante le scarse rotazioni la Mg.K.Vis si riprende e recupera punto su punto sino ad avvicinarsi e ad andare al riposo con soli 2 punti da recuperare sul risultato di 32 a 30.

Al rientro dagli spogliatoi salgono in cattedra il solito Pennacchiotti che chiuderà la serata con 27 punti e 19 rimbalzi e coadiuvato da Bonaccorsi e Forte anch’essi in doppia cifra con 15 e 13 punti ribalta il punteggio chiudendo il 3° quarto sul punteggio di 48 a 52. L’ultima frazione è sempre sul filo dell’equilibrio con la maglia della Mg.K.Vis che grazie all’esperienza mantiene sempre un leggero vantaggio che risulterà decisivo ai fini della vittoria finale con il punteggio finale di 62 a 67, ma soprattutto regala alla formazione del presidente Piazza l’aggancio in vetta alla compagine milanese.

AUTOTRASPORTI VALLE CUSANO MILANINO-MG.K.VIS PIADENA 62-67
PARZIALI: 23-15, 32-30, 48-52
AUTOTRASPORTI VALLE CUSANO MILANINO: Romano 17, Villanteri 10, Blo 9, Villa 9, Frison 7, De Castro 5, Peri 3, Motta 2, Grimaldi n.e., Marino n.e., Najafi n.e., Romeo n.e. All.: Meszeli.
Nessuno uscito per 5 falli.
MG.K.VIS PIADENA: Pennacchiotti 27, Bonaccorsi 15, Forte 13, Filahi 5, Zugno 5, Zacchigna 2, Cavagnini, Avanzini n.e., Pessina n.e. All.: Baiardo.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Mignogna di Milano ed Invernizzi di Dorno (PV).