Tempo di lettura: 6 minuti

Nella 4ª giornata del campionato di serie C Gold Fase Silver dominio del fattore campo con 7 vittorie interne su 7. Al comando solitaria la Expo Inox Mortara (Garcia 18) che si aggiudica il match clou di giornata contro la Galvi Lissone (Gatti 20) che rimane a soli 2 punti dai pavesi e viene raggiunta in classifica dall’Impresa Tedeschi Sanse Cremona (Mascadri 19) che supera una mai doma Coperture Baj Valceresio Arcisate a cui non sono bastati i 25 punti di Iaquinta e la Deltaline Opera (Pontisso 24) che supera in casa la Begni Impianti Ospitaletto (Mora 20) ed aggancia insieme alla già citata Galvi Lissone anche la Mg.K.Vis Piadena (Pennacchiotti 23) sconfitta sul campo della Professional & Link Cermenate (Grampa 26) che si porta a soli 2 punti da questo quintetto e raggiunge la sconfitta Fortitudo Busnago (Cristofoli 16) che cade a sorpresa sul campo del fanalino di coda Puli-Sistem Gilbertina Soresina (Roljic 20) e la Invalves Nervianese che ha osservato il turno di riposo.

Nella seconda parte della classifica troviamo la coppia composta da Varese Academy e Persico Seriana Nembro che si sono affrontate nello scontro diretto che ha visto imporsi la compagine varesina grazie ai 17 punti di Marchiaro, mentre per i bergamaschi non sono bastati i 13 punti della coppia Crimeni e Kushcev. Infine chiudono la classifica il quartetto composto da Begni Impianti Ospitaletto al 4° ko consecutivo, Coperture Baj Valceresio Arcisate che vengono raggiunte in classifica dalla coppia Bellini Virtus Gorle e Puli-Sistem Gilbertina Soresina; con gli orobici trascinati dai 27 punti di Milovanovic top score di giornata che superano i milanesi dell’Autotrasporti Valle Cusano Milanino (Peri 19), mentre i soresinesi come detto si impongono a sorpresa tra le mura amiche contro la Fortitudo Busnago.


Cremona – Reduce da 3 sconfitte consecutive, primo hurrà per l’Impresa Tedeschi Sanse Cremona che davanti al pubblico amico della Spettacolo supera i varesini della Coperture Baj Valceresio Arcisate con il punteggio finale di 64 a 54, al termine di un match combattuto.

Per questa gara coach Vencato deve rinunciare a Marelli e schiera lo starting five composto da Ariazzi, Boccasavia, Olivieri, Mascadri e capitan Speronello; mentre dall’altra parte coach Bruno Bianchi reduce dalla vittoria interna di misura su Cermenate risponde con Federico Bianchi, Corazzon, Iaquinta, Ganna e Vasilev.

La gara vede un inizio punto a punto con protagonista Olivieri che sigla 9 punti dei primi 13 con 6 su 6 al tiro, mentre il 1° quarto vede l’allungo locale e i biancoverdi chiudere con 11 punti di vantaggio sul risultato di 22 ad 11. Nella 2ª frazione parte bene Arcisate che grazie a Gardelli si riporta a -3 sul 23 a 20 al 14′, costringendo coach Vencato al time out. Alla ripresa del gioco si continua in equilibrio per diversi minuti sino al 18° quando Speronello con una tripla riporta la Tedeschi sopra la doppia cifra di vantaggio sul 38 a 27, costringendo coach Bianchi al time out. Al rientro in campo Arcisate si riporta a -4, ma Boccasavia con 2 tiri liberi manda le squadre all’intervallo sul punteggio di 38 a 32.

Al rientro dagli spogliatoi la Tedeschi con un canestro di Speronello tocca per l’ennesima volta la doppia cifra di vantaggio portandosi sul 48 a 36 al 25′, poi si continua con diversi errori da ambo le parti ed il 3° periodo si chiude sul risultato di 53 a 44. Ad inizio 4° quarto Olivieri viene sanzionato con un fallo antisportivo e Todorov riporta gli ospiti a -4, poi nel finale si scatena Mascadri che con 7 punti consecutivi riporta la Tedeschi sopra la doppia cifra di vantaggio sul 64 a 51, mentre nei secondi conclusivi Iaquinta con una tripla chiude la serata sul 64 a 54.

IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA-COPERTURE BAJ VALCERESIO ARCISATE 64-54
PARZIALI: 22-11, 38-32, 53-44
IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA: Feraboli 4, Risari n.e., Secci n.e., Tedeschi n.e., Penna n.e., Ariazzi, Boccasavia 15, Olivieri 16, Marchetti 1, Ferrari, Mascadri 19, Speronello 9. All.: Vencato.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo antisportivo ad Olivieri 33′ (53-48).
COPERTURE BAJ VALCERESIO ARCISATE: Fabbrini n.e., Cucchi, F.Bianchi 2, Tavasci n.e., Corazzon 6, Iaquinta 25, Todorov 1, Giglio, Dhaoui n.e., Ganna 6, Gardelli 12, Vasilev 2. All.: B.Bianchi.
Nessuno uscito per 5 falli, infortunio a F.Bianchi 33′ (53-48) che rientra poco dopo.
ARBITRI: Bosini di Cremona e Tran di Milano.


Soresina (CR) – Importante vittoria casalinga per una ritrovata Puli-Sistem Gilbertina Soresina che a sorpresa supera i brianzoli della Fortitudo Busnago con il punteggio finale di 68 a 64, al termine di un match a tratti dominato.

Privo dei lungodegenti Pala e Baldi e dell’infortunato Popadic, coach Castellani recupera Sgarbazzini e schiera lo starting five composto da Roljic al rientro, Giorgio Cremaschi, Maghet, De La Cruz ed Assui; mentre dall’altra parte coach Galli risponde con Mazzoleni, Tomba, Riva, Cristofori e Perego.

Dopo un inizio di studio e contraddistinto dalle difese a prevalere sugli attacchi e chiuso in vantaggio dai brianzoli sull’11 a 12, nel 2° periodo il trend cambia di poco ma non l’equilibrio che regna dall’inizio alla fine e che vede la Puli-Sistem andare al riposo con un possesso pieno sul punteggio di 29 a 26.

Al rientro dagli spogliatoi Roljic e Maghet caricano i compagni e la Puli-Sistem aumenta ancor più i giri del proprio motore sino a toccare un vantaggio di una decina di lunghezze e che gli permette di chiudere il 3° quarto sul punteggio di 52 a 40. Ad inizio ultima frazione i ragazzi di coach Castellani arrivano a +15 sul 62 a 47 al 35′, ma a questo punto subiscono il ritorno dei brianzoli che si riportano sotto ma non abbastanza ed il match si chiude sul 68 a 64 scatenando la gioia del pubblico soresinese.

PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA-FORTITUDO BUSNAGO 68-64
PARZIALI: 11-12, 29-26, 52-40
PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA: Sgarbazzini 2, Roljic 20, G.Cremaschi 5, Russo n.e., F.Avino n.e., M.Cremaschi 2, F.Avino n.e., Manfredini n.e., Maghet 17, Grassi 11, De La Cruz 8, Assui 3. All.: Castellani.
Nessuno uscito per 5 falli.
FORTITUDO BUSNAGO: Chirico 4, Andreotti n.e., Mazzoleni 9, Tomba 1, Brigatti, Favalessa 10, Riva 12, Penati n.e., Calamari n.e., Aroli 8, Cristofori 16, Perego 4. All.: Galli.
Uscito per 5 falli: Perego, antisportivo a Mazzoleni nel 2°quarto.
ARBITRI: Rossini di Manerbio (BS) e Gamba di Sotto Il Monte Giovanni XXIII (BG).


Cermenate (CO) – Una Mg.K.Vis Piadena che in settimana si è ritrovata in piena emergenza causa influenza cede sul non facile campo della Professional Link Cermenate che si conferma ammazza-cremonesi e si impone con il punteggio finale di 86 ad 80.

Per questa gara coach Baiardo deve rinunciare ancora una volta ad Avanzini infortunato e schiera lo starting five composto da Zugno, Boffelli, Pennacchiotti, Forte e Filahi; mentre dall’altra parte coach Spinelli risponde con Grampa, Broggi, Verga, Tremolada e Scuratti.

La gara vede un inizio equilibrato sin dall’inizio che si spezza solo nei secondi finali quando gli orange prendono un vantaggio di 4 lunghezze chiudendo sul 17 a 21. Nel 2° periodo la Mg.K.Vis mantiene dei leggeri vantaggi, poi nel finale i lariani operano il sorpasso andando all’intervallo sul punteggio di 41 a 40.

Al rientro dagli spogliatoi la Mg.K.Vis non segna per oltre 5′ e Cermenate ne approfitta per volare sino a +16, poi nel finale reazione d’orgoglio degli ospiti che riaprono i giochi chiudendo a -8 sul punteggio di 63 a 55. Ad inizio ultimo quarto continua il buon momento dei piadenesi che al 35′ si riportano ad un solo possesso pieno sul 67 a 64, e solo nel finale altro mini allungo dei comaschi con Villa e Tremolada che chiudono sull’86 ad 80 finale.

PROFESSIONAL & LINK CERMENATE-MG.K.VIS PIADENA 86-80
PROFESSIONAL & LINK CERMENATE
: Grampa 26, Broggi 11, L.Cairoli n.e., Villa 17, Banfi, G.Longhena 7, Verga, Pellizzoni 4, Tremolada 14, M.Cairoli, Scuratti 5, A.Longhena 2. All.: Spinelli.
Nessuno uscito per 5 falli.
MG.K.VIS PIADENA: Zugno 9, Boffelli 14, Pessina n.e., Zacchigna 6, Bosoni n.e., Pennacchiotti 20, Cavagnini n.e., Zanetti, Forte 17, Filahi 7, Bonaccorsi 4. All.: Baiardo.
Usciti per 5 falli: Zugno e Filahi.
ARBITRI: Musolino di Gavirate (VA) e Sangalli di Fagnano Olona (VA).