Tempo di lettura: 8 minuti

Nella 9ª giornata di ritorno leggero dominio delle squadre viaggianti che si aggiudicano 3 gare su 5 lontano da casa. Reduce dal ko di settimana scorsa a Gardone Val Trompia, riprende il cammino dell’imprendibile capolista Mazzoleni Pizzighettone (Ndiaye 22) che si impone agevolmente tra le mura amiche contro La Fonte New Best Mazzano (Ruiu 17) e mantiene sempre un discreto vantaggio sull’inseguitrice Saleri Sil Olimpia Lumezzane (Hatch 23) che solo nei secondi finali prevale sul non facile campo della Mg.K.Vis Piadena a cui non sono bastati i 26 punti dell’argentino Pennacchiotti e precede a sua volta la Migal Gardonese (Davico 16), la quale si impone in trasferta nel derby bresciano contro la neopromossa Begni Impianti Ospitaletto (Marelli e Crescini 8).

Ai piedi del podio virtuale troviamo la Syneto Iseo (Veronesi 19) che si impone senza problemi contro l’Impresa Tedeschi Sanse Cremona (Marelli 16) e che a sua volta precede La Fonte New Best Mazzano che nulla può sul campo della capolista Mazzoleni Pizzighettone. Alle spalle della compagine mazzanese troviamo la già citata Impresa Tedeschi Sanse Cremona, che a sua volta precede la coppia composta da Mg.K.Vis Piadena al 3° stop consecutivo e la Begni Impianti Ospitaletto in caduta libera. Alle spalle della coppia casalasca-franciacortina troviamo la Bellini Virtus Gorle (Montagnosi 30) che cede in casa nello scontro salvezza contro il fanalino di coda Puli-Sistem Gilbertina Soresina (Popadic 36) che grazie a questo successo si porta a soli 2 punti dalla formazione bergamasca.


Piadena Drizzona (CR) – Terza sconfitta consecutiva per la Mg.K.Vis Piadena che davanti al pubblico amico gioca alla pari contro la vice capolista Saleri Sil Olimpia Lumezzane cedendo nei secondi finali con il risultato finale di 82 ad 86, al termine di una gara equilibrata.

Per questa gara coach Baiardo schiera lo starting five composto da Zugno, Boffelli, Pennacchiotti, Forte ed Avanzini; mentre dall’altra parte coach Bianchi risponde con Borghetti, Balogun, Pisoni, Gandoy e Hatch.

La gara vede un inizio favorevole ai valgobbini che grazie ai canestri di Hatch e Borghetti prendono un leggero vantaggio, che manterranno sino a fine quarto che si chiuderà sul punteggio di 19 a 25, siglato da una tripla di Arici. Nel 2° periodo Pennacchiotti ed il giovane Bonaccorsi riportano sotto, ma sono sempre gli ospiti a rimanere in testa e si arriva così all’intervallo con la compagine bresciana avanti di sole 4 lunghezze sul risultato di 40 a 44.

Al rientro dagli spogliatoi la Mg.K.Vis sull’asse Pennacchiotti-Bonaccorsi recupera tutto lo svantaggio e si continua punto a punto sino ai secondi finali che vedono le 2 formazioni chiudere la 3ª frazione in perfetta parità a quota 60. Negli ultimi 10 minuti il copione non cambia con la Mg.K.Vis che prova a scappare portandosi sul 74 a 70, ma gli ospiti recuperano e si arriva così ai secondi conclusivi con le 2 squadre in perfetta parità a quota 82. A questo punto l’Mvp Hatch con 4 punti filati piazza il mini allungo decisivo a favore dei valgobbini e Piadena nonostante la sconfitta esce a testa alta dopo una gara giocata alla pari contro una delle favorite in chiave playoff.

MG.K.VIS PIADENA-SALERI SIL OLIMPIA LUMEZZANE 82-86
PARZIALI: 19-25, 40-44, 60-60
MG.K.VIS PIADENA: Zugno 2, Boffelli 16, Pessina n.e., Pennacchiotti 26, Forte 7, Cavagnini n.e., Zanetti n.e., Avanzini 7, Filahi 6, Bonaccorsi 18. All.: Baiardo.
Uscito per 5 falli: Zugno.
SALERI SIL OLIMPIA LUMEZZANE: Frase, Torri, Silva, Copeta n.e., Caridi, Borghetti 17, Balogun 9, Pisoni 10, Gandoy 13, Arici 14, Hatch 23. All.: Bianchi.
Uscito per 5 falli: Silva.
ARBITRI: Bosini di Cremona e Mongelli di Montichiari (BS).


Gorle (BG) – Seconda vittoria consecutiva in chiave salvezza per una ritrovata Puli-Sistem Gilbertina Soresina che dopo aver superato Ospitaletto fa altrettanto e vince la sua prima gara esterna sul campo della Bellini Virtus Gorle con il punteggio finale di 89 a 98 e riapre i giochi portandosi a soli 2 punti dalla formazione orobica.

Per questa gara coach Castellani si presenta in formazione rimaneggiata e schiera lo starting five composto da Roljic, Giorgio Cremaschi, Popadic, Maghet ed Assui; mentre dall’altra parte coach Minali si presenta senza gli infortunati Cannavale, Siciliano e Gotti e risponde con Milesi, Milovanovic, Montagnosi, Colombo e Buffo. Come già accaduto la scorsa settimana il match winner è ancora una volta Popadic che dopo i 40 punti contro Ospitaletto chiude con 36 ben spalleggiato da Roljic e Maghet che chiudono rispettivamente con 32 e 23 punti per un totale di 91 punti sui 98 totali segnati dei canarini.

La gara vede un 1° quarto punto a punto senza break da ambo le parti e nel finale la Puli-Sistem mette la testa avanti chiudendo con sole 3 lunghezze di vantaggio sul punteggio di 20 a 23 e con Popadic autore di 13 punti; mentre i padroni di casa rimangono in vita grazie a Milovanovic, Montagnosi e Colombo. Il 2° periodo ricalca il copione del quarto precedente con Popadic e Roljic sugli scudi e si continua punto a punto sino ai secondi finali, quando Montagnosi con una tripla manda le squadre all’intervallo sul punteggio di 44 a 41.

Al rientro dopo la pausa lunga il copione non cambia con la Puli-Sistem che tiene sempre dei leggeri vantaggi grazie ai canestri di Roljic e Popadic, mentre dall’altra parte sono Milovanovic e Montagnosi a tenere in partita i padroni di casa e si arriva così ai secondi finali della 3ª frazione che vedono i soresinesi avanti di un possesso pieno sul risultato di 64 a 67. Finalmente nell’ultimo periodo la Puli-Sistem trascinata dal trio Popadic-Roljic e Maghet si stacca e guadagna un vantaggio di 11 lunghezze al 35’ sul 70 ad 81; a questo punto Gorle si fa prendere dal nervosismo e la coppia arbitrale sanziona prima Milovanovic con un fallo tecnico e poco dopo Montagnosi che nel giro di pochi secondi subisce prima un fallo tecnico e poco dopo commette un fallo antisportivo e viene giustamente espulso. Dalla lunetta Roljic e Popadic mettono a segno i tiri liberi decisivi per il definitivo 89 a 98.

BELLINI VIRTUS GORLE-PULI SISTEM GILBERTINA SORESINA 89-98
PARZIALI: 20-23, 44-41, 64-67
BELLINI VIRTUS GORLE: Milesi 5, Bacis, Laini n.e., Boccafurni n.e., Osaghae 2, Milovanovic 27, Montagnosi 30, Colombo 5, Carrara 6, Buffo 14. All.: Minali.
Nessuno uscito per 5 falli, falli tecnici a Milovanovic 38’ e Montagnosi 39’, fallo antisportivo e relativa espulsione a Montagnosi 40’.
PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA: Roljic 32, G.Cremaschi 6, Russo, Popadic 36, M.Avino, M.Cremaschi 1, F.Avino, Manfredini, Maghet 23, Assui. All.: Castellani.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Marchesi di Tirano (SO) e Gamba di Sotto Il Monte Giovanni XXIII (BG).


Soresina (CR) – Pronto riscatto della capolista Mazzoleni Pizzighettone che reduce dal ko esterno sul campo della Gardonese supera agevolmente i bresciani de La Fonte New Best Mazzano con il punteggio finale di 83 a 55.

Per questa gara coach Giubertoni deve rinunciare oltre che agli infortunati Pedrini e Tolasi anche a Belloni, in panchina per onor di firma dopo l’infortunio alla mano occorsogli domenica scorsa a Gardone Valtrompia, e schiera lo starting five composto da Gorreri, Ndiaye, Bassani, Foresti e Manini; mentre dall’altra parte coach Lovino deve rinunciare all’infortunato Calò anch’egli in panchina per onor di firma e risponde con Giovara, Dal Maso, Veronesi, Lombardi e Ruiu.

La gara vede un buon inizio dei grifoni che al 5’ sono avanti per 9 a 3, ma Mazzano non molla ed il 1° quarto si chiude con i padroni di casa avanti di sole 4 lunghezze sul punteggio di 16 a 12. Nella 2ª frazione gli ospiti rimangono in partita sino al 15’, poi la Mazzoleni grazie ad una buona difesa ma soprattutto trascinata da un positivo Ndiaye opera un primo allungo che gli permette di andare all’intervallo sul punteggio di 41 a 23.

Al rientro dagli spogliatoi la Mazzoleni aumenta sempre più il proprio vantaggio e coach Giubertoni ne approfitta per mettere in campo i giovani e con il giovane Jelic sugli scudi chiude il 3° quarto sul punteggio di 70 a 38. L’ultima frazione vede i grifoni amministrare bene il proprio vantaggio e giocare sul velluto, così che il match si chiuda sul risultato finale di 83 a 55.

MAZZOLENI PIZZIGHETTONE-LA FONTE NEW BEST MAZZANO 83-55
PARZIALI: 16-12, 41-23, 70-38
MAZZOLENI PIZZIGHETTONE: Gorreri 3, Ndiaye 22, Severgnini 4, Belloni n.e., Bassani 11, Foresti 8, Biondi 1, Pagetti, Mainardi, Pairone 12, Manini 4, Jelic 18. All.: Giubertoni.
Nessuno uscito per 5 falli.
LA FONTE NEW BEST MAZZANO: Gallanti, Risolo, Giovara 9, Calò n.e., Fenaroli, Dal Maso 9, Veronesi 16, Lombardi, Lato, Ballini 4, Nkot Nkot n.e., Ruiu 17. All.: Lovino.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Castoldi di Vimodrone (MI) e Tagliabue di Monza.


Adro (BS) – Reduce da 2 vittorie consecutive che hanno ridato il sorriso, l’Impresa Tedeschi Sanse Cremona cade malamente e sprofonda sul campo della Syneto Iseo che si impone con il punteggio finale di 95 a 68.

Per questa gara coach Vencato schiera lo starting five composto da Ariazzi, Boccasavia, Olivieri, Mascadri e Speronello; mentre dall’altra parte coach Mazzoli risponde con Cuelho, Caramatti, Boccafurni, Azzola e Veronesi.

La gara si mette subito in salita per i meningreen che al 5’ si ritrovano sotto per 13 a 4, mentre il quarto si chiude sul punteggio di 24 a 16. Nel 2° periodo la Tedeschi non riesce mani a farsi minacciosa nonostante un positivo Mascadri autore di 11 punti ed i padroni di casa hanno vita facile e toccano la doppia cifra di vantaggio che gli permette di andare al riposo di metà gara con 10 lunghezze di vantaggio sul punteggio di 45 a 35. Al rientro dagli spogliatoi gli uomini di coach Vencato provano a rifarsi sotto ma complice le scarse percentuali (chiuderà la serata intorno al 30%) non riesce mai ad impiensire i sebini che minuto dopo minuto allunga chiudendo il 3°quarto a +26 sul punteggio di 72 a 46. Gli ultimi 10 minuti le due squadre giocano alla pari ed i 2 allenatori ne approffittano per concedere spazio ai giovani ed il match si chiude sul punteggio di 95 a 68.

SYNETO ISEO-IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA 95-68
PARZIALI: 24-16, 45-35, 72-46
SYNETO ISEO: Mensah 14, Cuelho 11, Sgrelli n.e., Baroni 5, Caramatti 10, Giorgini 2, Montini 2, Boccafurni 17, Azzola 16, Veronesi 19, Gardin 1, G.Staffiere n.e. All.: Mazzoli.
Uscito per 5 falli: Giorgini.
IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA: Feraboli, Marelli 16, Penna, Ariazzi 7, Boccasavia 12, Olivieri 11, Marchetti 2, Ferrari 4, Mascadri 15, Speronello 1. All.: Vencato.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Cassago di Brescia e Saracino di Gessate (MI).


Nel frattempo si è disputato il recupero valevole per la 3ª giornata di ritorno tra Syneto Iseo e Begni Impianti Ospitaletto che ha visto il netto successo della formazione sebina per 88 a 57.

Nel dettaglio i tabellini gara:
SYNETO ISEO-BEGNI IMPIANTI OSPITALETTO 88-57
PARZIALI: 26-13, 50-30, 70-48
SYNETO ISEO: Mensah 9, Cuelho 15, Sgrelli, Baroni 4, Caramatti 11, Giorgini 3, Montini, Boccafurni 13, Azzola 2, Veronesi 18, Gardin 12, G.Staffiere 1. All.: Mazzoli.
BEGNI IMPIANTI OSPITALETTO: Migliorati 2, Dalovic 14, Zanardi 11, Ghitti 3, Chiarello 8, Mora 2, Marelli 2, Tedoldi 5, Del Bono 4, Crescini 6, Prestini n.e. All.: Tritto.
ARBITRI: Giazzi di Ceresara (MN) e Consonni di Ambivere (BG).

Questa la classifica aggiornata dopo la 9^giornata di ritorno (* da recuperare):
Mazzoleni Pizzighettone 1995 28**, Saleri Sil Olimpia Lumezzane 24**, Migal Gardonese 22***, Syneto Iseo 1975 20***, La Fonte New Best Mazzano 14***, Impresa Tedeschi Sanse Cremona 12**, Mg.K.Vis Piadena 10**, Begni Impianti Ospitaletto 10***, Bellini Virtus Gorle 8**, Puli-Sistem Gilbertina Soresina 6**.