Tempo di lettura: 5 minuti

Nella 5ª giornata di ritorno continua il botta e risposta tra la capolista Mazzoleni Pizzighettone e la vice Bonomi Idrosanitari Virtus Lumezzane, in attesa dello scontro diretto in programma nel turno infrasettimanale. I rivieraschi (Manini 21) si aggiudicano il derby tra “inquilini” contro la Farmacia Segalini Gilbertina Soresina che ha visto il gradito ritorno di Luka Roljic, miglior realizzatore dei “falchi” con 19 punti.

Nella stessa giornata era in programma l’atteso derby lumezzanese tra la Saleri Sil Olimpia (Delibasic 14) che priva dell’ex juvino Ndiaye cede nel finale contro gli esperti della Bonomi Idrosanitari trascinata dai 20 punti dell’argentino Merlo. A chiudere il podio troviamo la coppia composta dalla compagine olimpica, che a sua volta precede la coppia composta da Sanse Tedeschi Cremona e 9 Coop Romano Lombardo; da una parte il successo della formazione cremonese trascinata dai 39 punti del trio Marenzi-Farioli e Speronello; mentre dall’altra per i romanesi Mazzanti è stato l’unico a chiudere in doppia cifra con 11 punti.

Alle spalle della coppia cremonese-bergamasca troviamo la Farmacia Segalini Gilbertina Soresina che cade in casa contro la capolista Mazzoleni Pizzighettone, che a sua volta precede il fanalino di coda La Fonte New Best Mazzano che ha osservato il proprio turno di riposo.

Treviglio (BG) – Seconda vittoria nel giro di una settimana esatta per la Sanse Tedeschi Cremona che si impone nel finale sull’ostico campo della 9 Coop Romano Lombardo con il punteggio finale di 57 a 61, al termine di un match sostanzialmente equilibrato.

Per questa gara coach Vencato recupera dopo quasi un mese di assenza causa Covid-19 Ariazzi che prende il posto dell’infortunato Boccasavia e schiera il collaudato starting five composto da Marenzi, Farioli, Olivieri, Mascadri e Speronello; mentre dall’altra parte coach Maioli deve rinunciare a Buzzini e risponde con Deleidi, Ferri, Turelli, Villa e Dadda.

La gara come detto vede un inizio con le difese che tengono a bada gli sbiaditi attacchi e si procede punto a punto con diverse forzature da ambo le parti e con nessun break; nel finale Marenzi e Mascadri spingono i meningreen a +4, ma sul capovolgimento di fronte Mazzanti con un tiro libero chiude la frazione sul punteggio di 12 a 15. Il 2° quarto inizia con la tripla di Dadda, poi la Tedeschi con 2 triple in rapida successione di Marenzi e Marchetti tocca il massimo vantaggio sul 17 a 23 al 13′, ma la 9 Coop non molla e dopo una serie infinita di errori da ambo le parti nel finale con Turelli, Mazzanti e Villa con una tripla, si va all’intervallo con le le squadre sul punteggio di 33 a 29.

Al rientro dagli spogliatoi pronta risposta della Tedeschi che nel giro di 4′ con Mascadri, Marenzi e Farioli si riporta avanti sul 33 a 35, ma sul capovolgimento di fronte Deleidi riporta avanti i locali alla quale risponde dall’altra parte Speronello per il nuovo vantaggio cremonese; ma la gioia è di breve durata perché i padroni di casa con Dadda e Mazzanti riporta avanti i blues e si continua in sostanziale equilibrio sino ai secondi finali con Villa che non sfrutta al meglio i 3 tiri liberi dopo un fallo subito al tiro e sul capovolgimento di fronte Marenzi pareggia i conti a quota 48. Gli ultimi 10 minuti iniziano con un fallo antisportivo sanzionato a Marenzi ma l’esperto Chiarello sbaglia i 2 tiri liberi del nuovo vantaggio interno, e da lì in poi si continua con le 2 formazioni sempre a contatto sino allo strappo finale cremonese che nonostante l’uscita per 5 falli del totem Olivieri grazie al 2 su 4 dalla lunetta della coppia Speronello-Farioli si porta a +7 a poco più di un minuto dal termine. Sembra fatta ma Villa con 3 tiri liberi e 21” da giocare riavvicina i romanesi a -4, poi per due volte consecutive prima Mascadri e successivamente Farioli sbagliano i tiri liberi del possibile allungo ma i padroni di casa non riescono ad andare al tiro ed il match si chiude comunque positivamente per la Sanse sul punteggio di 57 a 61.

9 COOP ROMANO LOMBARDO-SANSE TEDESCHI CREMONA 57-61
PARZIALI: 12-15, 33-29, 48-48
9 COOP ROMANO LOMBARDO: G.Cremaschi, Deleidi 7, Ferri 5, Turelli 8, Chiarello 9, Villa 8, Vitali n.e., M.Cremaschi n.e., Dadda 9, Mazzanti 11, Ffroku n.e. All.: Maioli.
Nessuno uscito per 5 falli, antisportivo a Chiarello 37′ (54-54).
SANSE TEDESCHI CREMONA: Marenzi 13, Feraboli, Cocchi 3, Farioli 13, Bertoglio n.e., Penna n.e., Ariazzi n.e., Olivieri 7, Marchetti 5, Ferrari n.e., Mascadri 7, Speronello 13. All.: Vencato.
Uscito per 5 falli: Olivieri 39′ (54-59), antisportivo a Marenzi 31′ (48-48).
ARBITRI: Nespoli di Carate Brianza (MB) ed Abdulaye di Botticino (BS).

SORESINA – Nulla da fare per una generosa ma sfortunata Farmacia Segalini Gilbertina Soresina che non riesce a fermare la corsa della capolista Mazzoleni Pizzighettone che si aggiudica al PalaStadio il derby tra inquilini con il punteggio finale di 69 ad 85 e mantiene 2 punti di vantaggio sull’inseguitrice Virtus Lumezzane, che a sua volta si impone nel derby tra “vicini di casa” contro l’Olimpia Lumezzane.

Per questa gara coach Castellani deve rinunciare a Scekic e schiera lo starting five composto da Pala, Roljic (per lui un gradito ritorno), Gatti, Micevic e Kuntic; mentre dall’altra parte coach Giubertoni deve rinunciare all’infortunato Belloni e risponde con Gorreri, Foti, Pedrini, Bassani e Manini.

La gara tra falchi e grifoni dura solo un paio di minuti, poi la Mazzoleni come al solito innesta le marce alte e con una tripla di Manini sfiora la doppia cifra di vantaggio ma il verdetto è di breve durata perché nel finale si scatena l’Mvp Montanari che mette a ferro e fuoco la difesa gialloverde ed il 1° quarto si chiude con la Segalini già doppiata sul punteggio di 12 a 24. Nel 2° periodo la Segalini prova a rientrare in partita ma la Mazzoleni è cinica e spietata e nel finale il giovane Tolasi sfiora il ventello, mentre dall’altra parte Micevic con una tripla manda le squadre all’intervallo sul punteggio di 26 a 42.

Al rientro dagli spogliatoi la Segalini entra in campo decisa a giocarsi il tutto per tutto e grazie ad una difesa pressoché perfetta (solo 15 punti concessi) ed un attacco che gira a mille (ben 31 punti) e trascinata da Kuntic, Roljic e Gatti recupera punto su punto arrivando sino a -8 con una tripla di Roljic, ma sull’ennesimo ribaltone Montanari chiude la 3ª frazione sul punteggio di 57 a 67. Nell’ultimo quarto un’altra tripla di Roljic (il migliore dei suoi) e Gatti riportano a -9 i gialloverdi, ma poco dopo si scatenano Manini, Pairone e Bertuzzi che nel giro di 4’ infrangono i sogni di gloria e di rimonta dei soresinesi e con Pairone si involano a +20. Gli ultimi minuti sono di puro garbage e si chiude con la tripla di Baldrighi che fissa il punteggio finale a 69 ad 85.

FARMACIA SEGALINI GILBERTINA SORESINA-MAZZOLENI PIZZIGHETTONE 69-85
PARZIALI: 12-24, 26-42, 57-67
FARMACIA SEGALINI GILBERTINA SORESINA: Fontana, Bandera, Pala 4, Roljic 19, Gatti 17, Stankovic, Micevic 11, Kuntic 16, Agazzi, Colombo 2, Paroni, Grassi, Paroni. All.: Castellani.
Nessuno uscito per 5 falli.
MAZZOLENI PIZZIGHETTONE: Gorreri 4, Foti 9, Pedrini 8, Montanari 21, Bertuzzi 5, Severgnini 2, Semeraro, Baldrighi 5, Bassani 5, Tolasi 2, Pairone 7, Manini 17. All.: Giubertoni.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Purrone di San Giorgio Bigarello (MN) ed Orlandi di Broni (PV).