Tempo di lettura: 7 minuti

Nella 6ª giornata di andata del girone Blu era in programma l’incrocio tra squadre cremonesi e bresciane e che ha visto imporsi queste ultime per 3 ad 1. A parte il risultato calcistico la giornata non ha riservato sostanziali sorprese con la capolista Mazzoleni Pizzighettone (Bassani 17) che si sbarazza senza grossi problemi della neopromossa Begni Impianti Ospitaletto (Mora 18) e mantiene la testa della classifica a punteggio pieno. A distanza troviamo il terzetto bresciano composto da Migal Gardonese, Saleri Sil Olimpia Lumezzane e Syneto Iseo. I triumplini (Davico 21) superano senza grossi problemi tra le mura amiche la Mg.K.Vis Piadena (Boffelli 19), mentre i valgobbini (Borghetti e Gandoy 20) superano senza problemi il fanalino di coda Sanse Tedeschi Cremona a cui non sono bastati i 24 punti di Olivieri. A completare l’incrocio tra cremonesi e bresciani è la netta vittoria casalinga della Syneto Iseo (Giorgini 16) che doppia l’incerottata Puli-Sistem Gilbertina Soresina (Maghet 22).

Appena sotto troviamo la coppia bresciana composta da Begni Impianti Ospitaletto e La Fonte New Mazzano; i franciacortini cadono in piedi sul campo della capolista Mazzoleni Pizzighettone, mentre i mazzanesi (Dal Maso 18) cedono di misura sul campo bergamasco della Bellini Virtus Gorle (Colombo 12) che aggancia a quota 4 punti la Mg.K.Vis Piadena sconfitta a Gardone Val Trompia dalla Mi.Ga.L. A chiudere la classifica la coppia cremonese composta da Sanse Tedeschi Cremona superata dalla Saleri Sil Olimpia Lumezzane e la Puli-Sistem Gilbertina Soresina umiliata dalla Syneto Iseo.


Gardone Val Trompia (BS) – Si ferma in terra triumplina la miniserie positiva della Mg.K.Vis Piadena che cede ai padroni di casa della Migal Gardonese degli ex Corno e coach Perucchetti con il punteggio finale di 76 a 59. Per questa gara coach Baiardo si affida al collaudato starting five composto da Zugno, Boffelli, Avanzini, Forte e Filahi; mentre dall’altra parte coach Perucchetti risponde con Davico, Corno, Omeragic, Cucchi e Cancelli. La gara vede un inizio favorevole ai padroni di casa che hanno nell’argentino Davico il terminale offensivo, ma la Mg.K.Vis non molla ed il 1° quarto si chiude sul punteggio di 22 a 16. Nel 2° periodo il copione non cambia con i padroni di casa sempre in controllo sino ad arrivare a toccare un vantaggio di una decina di lunghezze e con gli ospiti che provano a farsi sotto ma senza riuscirvi. Si va così all’intervallo con la Migal avanti di 11 lunghezze sul punteggio di 39 a 28.

Al rientro dagli spogliatoi la Mg.K.Vis prova a rientrare in gioco ma la Migal amministra bene il discreto vantaggio tenendo sempre un vantaggio intorno alle 10 lunghezze che gli permette di chiudere la 3ª frazione sul punteggio di 56 a 44. L’ultima frazione vede la resa definitiva di Piadena che mette a segno solo 15 punti ed i padroni di casa ne approfittano per raggiungere il massimo vantaggio a pochi minuti dal termine sul 74 a 53, mentre nel finale leggero recupero ospite sino al 76 a 59 finale.

MI.GA.L.GARDONESE-MG.K.VIS PIADENA 76-59
PARZIALI: 22-16, 39-28, 56-44
MI.GA.L. GARDONESE: Davico 21, Perez n.e., Corno 13, Corini 5, Omeragic 8, Franzoni 4, Delilaj n.e., Amo 4, Cucchi 7, Cancelli 12, Mihajlovic n.e., Pedretti 2. All.: Perucchetti.
Uscito per 5 falli: Cucchi.
MG.K.VIS PIADENA: Ferrazzi n.e., Zugno 2, Gallo 5, Boffelli 19, Pessina n.e., Zacchigna 5, Cavagnini n.e., Avanzini 10, Forte 11, Filahi 7. All.: Baiardo.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Vincenzi e Bernardelli di Curtatone (MN).


Monticelli Brusati (BS) – Altra pesante battuta d’arresto per la Puli-Sistem Gilbertina Soresina che cede nettamente sul campo della Syneto Iseo con il punteggio finale di 101 a 50.

Per questa gara coach Castellani deve rinunciare all’infortunato Baldi e schiera lo starting five composto da Pala, Maghet, M.Cremaschi, Assui e Roljic; mentre dall’altra parte coach Mazzoli risponde con Cuelho, Caramatti, Veronesi, Azzola e Boccafurni.

La gara vede subito una partenza a razzo dei sebini che al 5’ sono avanti per 15 a 2, mentre nel finale il solo Maghet riesce a scardinare la difesa locale e la Puli-Sistem recupera parte dello svantaggio, chiudendo il 1° quarto con solo 9 lunghezze di ritardo sul punteggio di 24 a 15. Nella 2ª frazione coach Castellani deve rinunciare all’infortunato Roljic, con Assui gravato da 4 falli, ma poco dopo anche capitan Pala è costretto a gettare la spugna. Iseo ne approfitta per rimpinguare ancor più il proprio vantaggio ed all’intervallo il divario è di 17 lunghezze, con il solo Maghet a bucare con una discreta continuità la retina ospite tenendo in vita i soresinesi che vanno al riposo in svantaggio per 50 a 33.

Al rientro dagli spogliatoi coach Castellani perde subito per falli Assui e con Maghet a secco per i falchi diventa ostico il canestro bresciano e dopo aver segnato solo 9 punti nella 3ª frazione, nel quarto finale i gialloverdi fanno leggermente peggio ed Iseo ha vita facile doppiando gli ospiti e chiudendo sul punteggio finale di 101 a 50.

SYNETO ISEO-PULI SISTEM GILBERTINA SORESINA 101-50
PARZIALI: 24-15, 50-33, 67-42
SYNETO ISEO: Mensah n.e., Cuelho 14, Sgrelli 2, Baroni 5, Caramatti 15, Giorgini 16, RE.Staffiere 12, Veronesi 11, Azzola 9, Boccafurni 8, Gardin 7, G.Staffiere 1. All.: Mazzoli.
Nessuno uscito per 5 falli.
PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA: Maghet 22, Grassi 9, Pala 9, M.Cremaschi 7, Innocenti 2, G.Cremaschi 1, Assui, Gusperti, Bandera n.e., Roljic, Russo. All.: Castellani.
Uscito per 5 falli: Assui, infortuni a Roljic e Pala che non sono più rientrati in campo.
ARBITRI: Venezia di Sedriano (MI) e Giordano di Carugate (MI).


Gussago (BS) – Quinto ko consecutivo per l’Impresa Tedeschi Sanse Cremona che in terra franciacortina cede al cospetto della vice capolista Saleri Sil Olimpia Lumezzane che si impone agevolmente con il punteggio finale di 86 a 70.

Per questa gara coach Vencato deve rinunciare ancora e per l’ultima volta allo squalificato Mascadri sostituito in cabina di regìa da Ariazzi e parte nello starting five con Marelli, Boccasavia, Olivieri e Speronello; mentre dall’altra parte coach Bianchi risponde con Borghetti, Balogun, Gandoy, Pisoni e Hatch.

La gara vede un inizio favorevole ai cremonesi che partono con 5 punti filati di capitan Speronello e tengono testa ai padroni di casa sino al 16 a 18, poi si scatena l’argentino Gandoy che piazza un parziale di 9 a zero ed il 1° minitempo si chiude sul punteggio di 25 a 18. Il 2° quarto riparte sulla falsariga del finale del periodo precedente ed è ancora Gandoy a bucare la retina cremonese, così la Saleri Sil arriva in un batter di ciglio ad un vantaggio di 15 lunghezze sul 33 a 18, e successivamente allunga ancora sino ad un vantaggio massimo di 24 lunghezze, mentre il tempo si chiude sul 49 a 29.

Al rientro dagli spogliatoi Olivieri e Boccasavia provano a scuotere la Tedeschi che poco dopo perde capitan Speronello che prima viene sanzionato con un fallo antisportivo e poco dopo con un fallo tecnico e la conseguente espulsione, ma nonostante l’uscita anticipata del proprio capitano i meningreen provano a recuperare parte dello svantaggio chiudendo la 3ª frazione con un passivo di 17 lunghezze sul punteggio di 70 a 53. Nel quarto finale succede poco o nulla con i padroni di casa che non forzano più del dovuto e con i cremonesi che invano tentano il recupero e si arriva così al finale che vede la compagine valgobbina imporsi con il punteggio finale di 86 a 70.

SALERI SIL OLIMPIA LUMEZZANE-IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA 86-70
PARZIALI: 25-18, 49-29, 70-53
SALERI SIL OLIMPIA LUMEZZANE: Frase 2, Pinic 3, Torri, Silva 6, Borghetti 20, Savesi, Balogun 5, Pisoni 5, Gandoy 20, Arici 14, Carrara n.e., Hatch 11. All.: Bianchi.
Nessuno uscito per 5 falli.
IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA: Feraboli 3, Marelli 10, Secci, Tedeschi, Risari, Penna, Ariazzi 4, Boccasavia 16, Olivieri 24, Marchetti 5, Ferrari 3, Speronello 5. All.: Vencato.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo antisportivo ed antisportivo a Speronello con conseguente espulsione.
ARBITRI: Di Deo di Sesto San Giovanni (MI) e Bellitto di Milano.


Soresina (CR) – Altra netta affermazione per la capolista Mazzoleni Pizzighettone che coglie la sua 6ª vittoria stagionale strapazzando davanti al pubblico amico i neopromossi bresciani della Begni Impianti Ospitaletto con il punteggio finale di 81 a 56.

Per questa gara coach Giubertoni ripresenta dopo un mese di stop l’argentino Pairone ma deve rinunciare al giovane Tolasi febbricitante e schiera lo starting five composto da Ndiaye, Belloni, Bassani, Foresti e Manini; mentre dall’altra parte coach Pogliani deve rinunciare all’infortunato Chiarello e risponde con Dalovic, Mora, Marelli, Crescini e Prestini.

La gara vede un buon inizio ospite che al 2’ sono avanti per 2 a 6, poi la Mazzoleni comincia a prendere le misure e dopo aver operato il sorpasso nel finale di tempo si invola sul 31 a 20. La 2ª frazione ricalca la fine del quarto precedente e Pairone inchioda dapprima il +15, poi altro allungo dei grifoni che vanno al riposo con 23 punti di vantaggio sul risultato di 55 a 32. Al rientro dopo la lunga pausa la Begni con capitan Mora autore di 3 canestri consecutivi prova a scuotere i suoi, ma la Mazzoleni continua a mantenere un buon vantaggio e chiude la 3ª frazione sul punteggio di 71 a 45. Ad inizio ultimo quarto Manini con una tripla spinge la Mazzoleni a sfiorare le 30 lunghezze di vantaggio ed a gara ampiamente chiusa coach Giubertoni e Pogliani mettono in campo i giovani che non fanno rimpiangere i titolari e si arriva alla sirena finale con la capolista che prevale sull’81 a 56 finale.

MAZZOLENI PIZZIGHETTONE-BEGNI IMPIANTI OSPITALETTO 81-56
PARZIALI: 31-20, 55-32, 71-45
MAZZOLENI PIZZIGHETTONE: Gorreri 5, Ndiaye 12, Severgnini 5, Belloni 9, Bassani 17, Foresti 14, Biondi, Pagetti, Pairone 7, Manini 6, Jelic 6. All.: Giubertoni.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo antisportivo a Jelic 17’, falli tecnici alla panchina 27’ e Gorreri 33’.
BEGNI IMPIANTI OSPITALETTO: Migliorati, Dalovic 9, Graziano, Zanardi 8, Ghitti, Mora 18, Chiarello n.e., Marelli 6, Tedoldi 1, Delbono 2, Crescini, Prestini 12. All.: Pogliani.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo antisportivo a Crescini 29’.
ARBITRI: Rossini di Manerbio (BS) e Cassago di Brescia.