Tempo di lettura: 5 minuti

Nella 8ª giornata di andata netto dominio del fattore campo con 6 vittorie casalinghe su 8. Reduce dal ko interno di settimana scorsa contro Bottanuco riprende il cammino i mantovani del San Pio X Mantova (Asan 20) che si impone in trasferta sul non facile campo di Crema Assicurazioni Ombriano (Turco 13), mentre alle spalle della compagine virgiliana troviamo la coppia composta da Tecnofondi Ome (Coppi 17) in piena crisi ed i bergamaschi dell’Excelsior Bergamo (Tonsi 11) che vengono superati in trasferta sul campo dell’E’Più Casalmaggiore (Raskovic 21).

Alle spalle della coppia bresciana-bergamasca troviamo il terzetto composto da Opel Bonaventi Manerbio, Almac Viadana e E’Più Casalmaggiore. I manerbiesi vincono a mani basse il match clou contro la vice capolista Tecnofondi Ome, mentre i viadanesi (Cacciavillani 25) superano solo nel finale i lodigiani della Cryo Service Somaglia (Bertola e Gherardini 16), mentre l’E’Più Casalmaggiore vince lo scontro diretto contro l’Excelsior Bergamo in una sorta di replay dei playout svoltosi lo scorso maggio.

All’inseguimento di questo terzetto troviamo il terzetto composto da Crema Assicurazioni Ombriano sconfitto nel quarto finale in casa dalla capolista San Pio X Mantova, Sas Lic Verolanuova (Bertuzzi 25) che seppellisce sotto di quasi 30 punti il fanalino di coda Forti e Liberi Monza (Donà 22) ed infine la Cryo Service sconfitta a Castelnovo di Sotto dai padroni di casa della Almac Viadana. A ridosso troviamo la coppia composta da Progresa Curtatone e Monteclarense; con i primi (Dubois 28 e top score di giornata) sconfitto sul campo della Italcontrol Villasanta (Monguzzi 19), mentre i bresciani (De Guzman 17) cedono di misura sul campo della pericolante Food & Drink Bottanuco (Tagliabue 11).

Nella seconda parte della classifica torna alla vittoria la Italcontrol Villasanta che supera i mantovani della Progresa Curtatone e che a loro volta precedono la ritrovata Blu Orobica Bergamo (Gherardi 21) che si aggiudica nettamente in trasferta lo scontro salvezza contro la Negrini Quistello (Maione 13) reduce da 3 vittorie consecutive. Alle spalle della compagine bergamasca troviamo la già citata Food & Drink Bottanuco che supera in casa la Monteclarense e stacca di 4 punti i mantovani della Negrini Quistello. Fanalino di coda è la Forti e Liberi Monza che esce pesantemente sconfitta dal campo della Sas Lic Verolanuova.


Crema (CR) – Seconda sconfitta consecutiva per Crema Assicurazioni Ombriano che perde la propria imbattibilità casalinga che durava da quasi 6 mesi e cede dopo aver giocato alla pari per 34′ contro la capolista San Pio X Mantova che si impone con il punteggio finale di 57 a 74, riscattando il ko interno di settimana scorsa contro Bottanuco.

La gara vede subito un buon inizio dei ragazzi di coach Bergamaschi che recuperano Pietro Lecchi e Basso Ricci e trascinati dalla coppia Turco-Dedè chiudono il 1° quarto con 5 punti di vantaggio sul risultato di 20 a 15. Il 2° periodo inizia con 6 punti consecutivi di Bonacina e con Turco letale da 3 punti arriva sino ad un vantaggio massimo di 8 lunghezze, ma Mauceri con una tripla accorcia le distanze mandando le due squadre all’intervallo sul punteggio di 38 a 33.

Al rientro dagli spogliatoi Ghislandi e Fall tengono avanti Ombriano sino al 27′, poi nel finale Malagutti porta avanti gli ospiti ed il 3° quarto si chiude sul risultato di 47 a 48. Nell’ultima frazione Crema Assicurazioni rimane in scia grazie a Ravanelli che sigla il 52 a 55 al 34′, poi inspiegabilmente la luce in casa cremasca si spegne minuto dopo minuto e gli ospiti ne approfittano con le triple di Natali e l’ex juvino Asan ed insieme a Malagutti piazzano un parziale di 5 a 19 facendo girare l’inerzia a favore dei virgiliani che chiudono sul 57 a 74 finale.

CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO-SAN PIO X MANTOVA 57-74
PARZIALI: 20-15, 38-33, 47-48
CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO: Dedè 12, Airoldi 6, Fall 5, Ghislandi 5, P.Lecchi 2, Basso Ricci 1, Bonacina 6, Ravanelli 5, Turco 13, Donati 2, Tasso. All.: Bergamaschi.
Nessuno uscito per 5 falli.
SAN PIO X MANTOVA: Steccanella 4, Mauceri 11, Asan 20, Malagutti 11, Natali 11, Lo 3, Lopez 9, Prati 5, Brusini, Polinari. All.: Gabrielli.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Rossini di Manerbio (BS) e Saracino di Gessate (MI).


Colorno (PR) – Non c’è 2 senza 3 per l’E’Più Casalmaggiore che dopo aver superato nell’ordine la capolista San Pio X Mantova e la vice capolista Ome entrambe in trasferta cala il tris superando la 3ª forza del campionato ovvero l’Excelsior Bergamo sconfitta tra le mura amiche con il punteggio finale di 72 a 58, dopo che le due formazioni si erano affrontate la scorsa stagione nei playout, ma soprattutto riscattando la sconfitta della settimana precedente contro la Robur et Fides Somaglia.

La gara si mette subito in salita per i ragazzi di coach Parazzi che a freddo subiscono un parziale di 0 a 10, costringendo lo stesso coach maggiorino al time out riparatore. Alla ripresa del gioco Casalmaggiore si riprende in parte e chiude i primi 10’ a -7 sul risultato di 16 a 23. Nel 2° periodo Mangiapane e Raskovic dalla lunga distanza ben imbeccati da Rossi ribalta il punteggio chiudendo avanti di un possesso pieno andando al riposo sul punteggio di 38 a 35.

Al rientro dagli spogliatoi continua il buon momento maggiorino che piazza un parziale di 25 a 9 con Gaudenzi sugli scudi e chiude il 3° quarto con quasi 20 punti di vantaggio sul 63 a 44. Negli ultimi 10’ l’E’Più nonostante alcune forzature ed aver tirato i remi in barca amministra bene il vantaggio; dall’altra parte gli ospiti provano a rientrare ma senza riuscirvi. Detto dei già citati Raskovic, Mangiapane, Rossi e Gaudenzi da segnalare l’ottima prova in fase difensiva di Orlandelli che ha recuperato numerosi rimbalzi.

E’PIU’CASALMAGGIORE-EXCELSIOR BERGAMO 72-58
PARZIALI: 16-23, 38-35, 63-44
E’PIU’CASALMAGGIORE: Raskovic 21, M.Rossi 14, Gaudenzi 12, Mangiapane 9, Guerra 5, Giani 5, Verzellesi 3, Orlandelli 2, Frisullo 1, Donzelli. All.: Parazzi.
Nessuno uscito per 5 falli.
EXCELSIOR BERGAMO: Tonsi 11, Locatelli 10, Arrigoni 8, Rovetta 7, Aristolao 6, Ondei 6, Adami 5, Spila 3, Agazzi 2, Bresciani, Reguzzi. All.: Blasizza.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: C.Rossi di Villasanta (MB) e Bignotti di Carugate (MI).