Tempo di lettura: 4 minuti

Nella giornata inaugurale della 2ª fase di serie C Silver netto dominio del fattore campo con 6 vittorie interne e solo 2 esterne. Al comando troviamo la coppia composta da Tecnofondi Ome e San Pio X Mantova; i franciacortini (Bianchi 23) cadono a sorpresa sul non facile campo della Sas Lic Verolanuova trascinata dai 30 punti totali della coppia Apollonio e Paderno; mentre i virgiliani (Asan 21) al termine di una gara equilibrata piegano una positiva Robur et Fides Somaglia a cui non sono bastati i 16 punti di Paulinus.

A distanza troviamo i bergamaschi dell’Excelsior Bergamo (Tonsi 19) che dopo aver dominato per quasi tutta la gara rischiano la sconfitta sul non facile campo della Opel Bonaventi Manerbio (Marchetti 12). Ai piedi del podio troviamo la Almac Viadana (Margini e Defant 20) che si impone di misura contro i brianzoli dell’Italcontrol Villasanta (Leggiero 22) e che a sua volta precede il quartetto composto da E’Più Casalmaggiore, Monteclarense, Sas Lic Verolanuova e Crema Assicurazioni Ombriano.

I casalaschi (Raskovic 16) al termine di un match a senso unico passano sul campo della Blu Orobica Bergamo (Rota 11), la Monteclarense (Tedoldi 22) in casa surclassa il fanalino di coda Forti e Liberi Monza (Carelli 12), la già citata Sas Lic Verolanuova a sorpresa supera la più quotata Tecnofondi Ome e Crema Assicurazioni Ombriano (Dedè 15) si impone nettamente tra le mura amiche contro l’altro fanalino di coda ovvero la Negrini Quistello alla quale non sono bastati i 14 punti di Maione.

A ridosso di questo quartetto troviamo le già citate Blu Orobica Bergamo, Robur et Fides Somaglia ed Italcontrol Villasanta al pari della Progresa Curtatone (Dubois 18) che a sorpresa cade sul campo bergamasco della Food & Drink Bottanuco (Marelli 16) che ora si trova a soli 2 punti dal terzetto orobico, lodigiano e mantovano; chiudono la classifica i fanalini di coda Negrini Quistello e Forti e Liberi Monza.


Bergamo – Inizia con una facile e pesante vittoria esterna la 2ª fase della E’Più Casalmaggiore che supera agevolmente i padroni di casa della Blu Orobica Bergamo con il punteggio finale di 41 a 77.

La gara vede un inizio equilibrato con i padroni di casa tenuti a galla da Rota e M.Cagliani, poi i casalaschi grazie a Raskovic e Frisullo allungano chiudendo il 1° quarto con 7 lunghezze di vantaggio sul punteggio di 15 a 22. Nella 2ª frazione l’E’Più comincia a colpire dall’arco con Rossi, Lombardi e Mangiapane; il resto lo fa la difesa che concede ai giovani padroni di casa solo 11 punti e si va all’intervallo sul punteggio di 26 a 40. Il copione non cambia nemmeno nel 3° periodo con l’E’Più che chiude tutti i varchi difensivi ed il divario si amplia ancor più. La 3ª frazione termina con quasi 30 punti di vantaggio dei cremonesi sul risultato di 33 a 60. L’ultima frazione è in assoluto controllo per Casalmaggiore che cala di intensità, ma la Blu Orobica non ne approfitta ed il divario finale supera ampiamente le 35 lunghezze di vantaggio chiudendo sul 41 a 77 finale.

BLU OROBICA BERGAMO-E’PIU’CASALMAGGIORE 41-77
PARZIALI: 15-22, 26-40, 33-60
BLU OROBICA BERGAMO: M.Cagliani 10, Gherardi 3, Nespoli, Camara 4, De Martin 2, Resmini 3, Compaoré, Guerci 3, Rota 11, Zonca, R.Cagliani 2, Gomah 3. All.: Pasqua.
Nessuno uscito per 5 falli.
E’PIU’CASALMAGGIORE: Raskovic 16, Verzellesi 13, Mangiapane 12, Rossi 8, Frisullo 7, Gaudenzi 6, Lombardi 6, Guerra 4, Marchini 4, Giani 1. All.: Parazzi.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Saracino di Gessate (MI) e Spina di Milano.


Crema (CR) – Terza vittoria consecutiva interna per Crema Assicurazioni Ombriano che inizia positivamente la 2ª fase superando i mantovani, fanalino di coda, Negrini Quistello con il netto punteggio finale di 77 a 55.

La gara si mette subito in discesa per i rossoneri trascinati da un positivo Airoldi autore di 8 punti con 4 su 4 al tiro e la difesa che annulla il temutissimo Galeotti grazie a Fall che chiuderà la gara anche con 3 stoppate, arrivando così alla fine del 1° quarto che vede i locali avanti di 8 lunghezze sul punteggio di 21 a 13. Nel 2° periodo Ombriano prova un primo tentativo di allungo ma Quistello reagisce con 3 triple di Maione; nella seconda parte trascinato da Pietro Lecchi e Dedè sfiora le 20 lunghezze di vantaggio e si arriva così all’intervallo sul punteggio di 45 a 28. Al rientro dagli spogliatoi i rossoneri con Airoldi e Basso Ricci spingono i locali sopra le 20 lunghezze di vantaggio e nei secondi finali la tripla di Turco chiude la 3ª frazione sul punteggio di 63 a 41. Nell’ultimo quarto la Negrini con il giovane Cavaggion prova a riaprire il match ma senza riuscirvi; dall’altra parte Bonacina dall’arco ed il solito Dedè riportano Ombriano oltre le 20 lunghezze di vantaggio chiudendo sul 77 a 55 finale.

CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO-NEGRINI QUISTELLO 77-55
PARZIALI: 21-13, 45-28, 63-41
CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO: Dedè 15, Airoldi 14, Fall 9, Bonacina 8, Donati 8, Turco 8, Tasso 5, Ghislandi 4, P.Lecchi 4, Basso Ricci 2, Ravanelli. All.: Bergamaschi.
Nessuno uscito per 5 falli.
NEGRINI QUISTELLO: Maione 14, Montresor 12, Cavaggion 10, Pasini 10, Faccioli 6, Galeotti 3, Ravarotto, Scarduelli, Zapata. All.: Notari.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Bignotti di Carugate (MI) e Gamba di Sotto Il Monte Giovanni XXIII (BG).