Tempo di lettura: 5 minuti

Nella 3ª giornata di andata di serie C Silver girone Verde 1 dominio delle formazioni viaggianti con 3 vittorie esterne su 4. Solitaria al comando è il San Pio X Mantova (Steccanella 18) che si impone nel derby mantovano sul campo della Junior Curtatone (Barrotta 13) e stacca di 2 punti la coppia composta da Sas Lic Verolanuova e E’Più Casalmaggiore. I bresciani (Colombo 15) dopo aver dominato per quasi tutta la gara vince nel convulso finale contro i Phitons Montichiari a cui non sono bastati i 14 punti dell’ex Corona Piadena; mentre l’E’Più Casalmaggiore (Guerra 14) cede il passo contro la rinascente Opel Bonaventi Manerbio (Prado 27) e che aggancia a quota 2 punti Junior Curtatone, Phintos Monteclarense ed Almac Viadana con quest’ultima che si aggiudica di misura il derby virgiliano sul campo della Negrini Quistello che chiude malinconicamente all’ultimo posto in classifica con 0 punti. In questa gara migliori marcatori Pasini con 16 punti per i quistellesi e l’ex Casalmaggiore Margini con 19.

Colorno (PR) – Brutta sconfitta interna per l’E’Più Casalmaggiore che reduce da 2 vittorie consecutive cede al cospetto del fanalino di coda Opel Bonaventi Manerbio che si impone meritatamente con il punteggio finale di 69 ad 83.

La gara vede subito un inizio in difficoltà per i padroni di casa e Manerbio grazie alle percentuali al tiro altissime prende il largo e nel finale di 1ª frazione sfiora la doppia cifra di vantaggio sul punteggio di 16 a 25. Nella 2ª frazione i ragazzi di coach Parazzi tornano in campo con un altro piglio e si riportano a -5 sul 26 a 31, ma l’entusiasmo dura poco perché gli ospiti con l’argentino Prado riprendono la doppia cifra di vantaggio che gli permette di andare al riposo sul punteggio di 30 a 41.

Al rientro dagli spogliatoi l’E’Più non riesce a riaprire il match e complice il nervosismo subiscono ben 3 falli tecnici ed alcune dubbie decisioni arbitrali. Manerbio ne approfitta per rimpinguare il vantaggio e la 3ª frazione si chiude sul punteggio di 51 a 66. Nell’ultimo quarto i bresciani giocano sul velluto, mentre l’E’Più non riesce mai a riaprire il match e a fine gara devono bere il calice amaro della sconfitta ed esce sconfitta per 69 ad 83.

E’PIU’CASALMAGGIORE-OPEL BONAVENTI MANERBIO 69-83
PARZIALI: 16-25, 30-41, 51-66
E’PIU’CASALMAGGIORE: Lombardi 2, Gaudenzi 5, Mangiapane 12, Verzellesi 8, Rossi 2, Orlandelli 3, Guerra 14, Frisullo 6, Raskovic 7, Marchini 6, Bosio 2, Assensi 2. All.: Parazzi.
Uscito per 5 falli: Marchini, falli tecnici a Marchini, Guerra e Frisullo; fallo antisportivo a Frisullo.
OPEL BONAVENTI MANERBIO: Fontana 13, De Martin 8, J.Moreno 10, Prado 27, Boni, Venturini, Sbardolini 6, Zoccoli 4, Pellegrini 5, Marchetti 8, Rotini 2. All.: Moreno.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Villa di Paderno Dugnano (MI) e Bignotti di Carugate (MI).


Nella 3ª giornata di andata del campionato di serie C Silver girone Verde 2 dominio delle formazioni ospiti che si impongono in 3 campi su 4. Nessuna squadra è al comando a punteggio pieno dopo le sconfitte rimediate da Ombriano ed Excelsior Bergamo. I cremaschi (Ghislandi 14) privi degli infortunati Fall e Bonacina cedono in casa contro la Tecnofondi Ome (Bianchi 18), mentre gli orobici (Aristolao 19) cedono dopo un match equilibrato tra le mura amiche contro l’Ital Control Villasanta (Leggiero 16) e vengono raggiunti in vetta dai bresciani, dai brianzoli e dalla Blu Orobica Bergamo (De Martin 18) che si aggiudica in casa il derby orobico contro Bottanuco (Marelli 20). Appena sotto troviamo la coppia composta da Forti e Liberi Monza (Donà 19) che si sblocca sul campo del fanalino di coda Robur et Fides Somaglia (Gherardini e Tedoldi 17) e Bottanuco sconfitto nel capoluogo orobico dalla Blu Orobica.

Crema (CR) – Non riesce alla Crema Assicurazioni Ombriano il tris e cade per la prima volta davanti al pubblico amico contro la corazzata Tecnofondi Ome che vìola la Cremonesi con il punteggio finale di 65 a 76.

La gara vede un buon inizio dei padroni di casa che privi degli infortunati Fall e Bonacina si portano avanti sul 10 a 6 al 5′ grazie ai canestri di Simone Lecchi e Ghislandi; poi Ome mette le cose a posto e piazza un parziale di 0 a 7 che gli consente di chiudere il 1° quarto in vantaggio di 3 lunghezze sul risultato di 16 a 19. Nel 2 °periodo una tripla di Ghislandi riporta avanti i rossoneri, poi Ome con Valenti e Nava ribalta il punteggio e si invola sul 34 a 41 al 18′. Nel finale Donati e Ravanelli con un parziale di 7 a zero riportano a contatto i padroni di casa e si va all’intervallo in perfetta parità a quota 41.

Al rientro dagli spogliatoi le due formazioni faticano in attacco; poi Airoldi ed il solito Ghislandi riportano avanti i padroni di casa ma nel finale Pasini e l’eterno Coppi riportano avanti la Tecnofondi ed il 3° quarto si chiude sul punteggio di 49 a 54. L’ultimo quarto è Bianchi show che sino a quel momento anonimo e ben marcato da Airoldi spinge gli ospiti sulla doppia cifra di vantaggio ed al 37′ il punteggio è di 58 a 68. Gli ultimi 3 minuti sono di puro controllo ospite ed Ombriano è costretto ad alzare bandiera bianca ma può sorridere con Ghislandi che chiude con una doppia doppia da 14 punti ed altrettanti rimbalzi; mentre in casa bresciana ben 4 giocatori chiudono in doppia cifra con un totale di 58 punti sui 76 totali di squadra.

CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO-TECNOFONDI OME 65-76
PARZIALI: 16-19, 41-41, 49-54
CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO: Dedè 10, Airoldi 6, Fall n.e., Ghislandi 14, S.Lecchi 7, Bonacina n.e., Donati 7, Ravanelli 9, P.Lecchi 2, Turco 5, Tasso 5, Basso Ricci 1. All.: Bergamaschi.
Nessuno uscito per 5 falli.
TECNOFONDI OME: Valenti 14, Olivieri, Coppi 16, Bianchi 18, Asamoah, Mobio 2, Giovanelli 7, Perazzi 5, Sambrici, Nava 6, Santi 2, Pasini 10. All.: Baltieri.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Saracino di Gessate (MI) e Rastello di Bernareggio (MB).