Tempo di lettura: 3 minuti

Nella 2ª giornata di andata della 2ª fase si sono verificate 4 vittorie interne ed altrettante esterne. Al comando troviamo la coppia composta da San Pio X Mantova e Tecnofondi Ome. I virgiliani (Malagutti 29) passano sul non facile della Italcontrol Villasanta (Morse e Castiglioni 19), mentre i franciacortini (Bianchi 19) vincono in volata il derby contro la Monteclarense a cui non sono bastati i 22 punti di Tedoldi. A chiudere il podio virtuale troviamo i bergamaschi dell’Excelsior Bergamo (Adami 19) che vincono senza problemi tra le mura amiche contro una discontinua Sas Lic Verolanuova (Colombo 13). Ai piedi del podio troviamo la Almac Viadana che dopo aver vinto nel turno precedente concede il bis casalingo superando i bergamaschi della Food & Drink Bottanuco grazie ai 20 punti di Neri ma soprattutto concedendo agli ospiti la miseria di soli 4 punti nel quarto decisivo e nel quale Marelli ha chiuso con 14 punti.

Appena sotto la compagine virgiliana troviamo una positiva Crema Assicurazioni Ombriano (Dedè 16) che si aggiudica in trasferta il derby sul campo dell’E’Più Casalmaggiore (Gaudenzi 21) e che rimane appena sotto la compagine cremasca. Del ko dei casalaschi e dei bresciani della Monteclarense e Sas Lic Verolanuova ne approffitta il trio composto da Opel Bonaventi Manerbio, Progresa Curtatone e Robur et Fides Somaglia. I manerbiesi (Prado 18) si impongono in casa contro la Blu Orobica Bergamo (M.Cagliani 11), Curtatone (Railanis 20) surclassa in trasferta il fanalino di coda Forti e Liberi Monza (Donà 23) ed infine i lodigiani (Andena e Gherardini 20) che umiliano in casa l’altro fanalino di coda Negrini Quistello (Pasini 17).

Appena sotto troviamo la coppia composta da Blu Orobica Bergamo ed Italcontrol Villasanta al 2° ko consecutivo e precedono la Food & Drink Bottanuco sconfitto in trasferta dalla Almac Viadana. Infine chiudono la classifica a pari merito i fanalini di coda Negrini Quistello e Forti e Liberi Monza sconfitte rispettivamente da Robur et Fides Somaglia e Progresa Curtatone.


Colorno (PR) – Va a Crema Assicurazioni Ombriano l’atteso derby che la vedeva contrapposta in trasferta contro l’E’Più Casalmaggiore che nel turno precedente si era imposta nettamente sul campo della Blu Orobica Bergamo; mentre i cremaschi si erano imposti tra le mura amiche contro i mantovani della Negrini Quistello.

Al termine di una gara decisamente dominata, i rossoneri di coach Bergamaschi sono usciti vincitori con il punteggio finale di 57 a 65. Il match ha visto un inizio equilibrato con la formazione di coach Parazzi in vantaggio per 15 a 13 con un canestro di Gaudenzi, a cui fa seguito poco dopo un minibreak dei cremaschi che grazie a Fall, Dedè e Ghislandi chiudono il 1° quarto sul risultato di 15 a 19. Nella 2ª frazione l’E’Più con Gaudenzi rimette per l’ultima volta la testa avanti sul 25 a 23, poi Ombriano con il solito Dedè e coadiuvato da Pietro Lecchi firma un parziale di 0 a 10 che li spinge in vantaggio per 25 a 33. Nel finale Raskovic riduce lo svantaggio ma non abbastanza e si va all’intervallo con i cremaschi avanti di 2 possessi pieni sul punteggio di 33 a 39.

Al rientro dagli spogliatoi Crema con Ghislandi autore di 6 punti e l’Mvp Dedè, che chiuderà con un positivo 7 su 9 al tiro, prende il largo e nonostante alcune palle perse e canestri facili chiude il 3° quarto sul punteggio di 44 a 57. Gli ultimi 10′ iniziano con le triple di Rossi e del solito Gaudenzi che riportano l’E’Più a -5 sul 52 a 57, ma Ombriano non ci sta e con Donati ed il solito Dedè riporta a distanza i rossoneri, il resto lo completa Fall che con un paio di canestri mette la parola fine al match.

E’PIU’CASALMAGGIORE-CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO 57-65
PARZIALI: 15-19, 33-39, 44-57
E’PIU’CASALMAGGIORE: Lombardi 2, Rossi 5, Verzellesi 7, Donzelli 2, Frisullo 2, Giani 4, Gaudenzi 21, Mangiapane 2, Raskovic 12. All.: Parazzi.
Nessuno uscito per 5 falli.
CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO: Dedè 16, Airoldi 6, Fall 14, Ghislandi 12, Ravanelli 2, Bonacina 2, Turco 2, Donati 4, P.Lecchi 5, Tasso. All.: Bergamaschi.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Bernardelli di Curtatone (MN) e Brandolini di Brescia.