Tempo di lettura: 4 minuti

Nella 2ª giornata di ritorno di serie C Silver girone Verde dominio del fattore campo con 6 vittorie casalinghe su 8. Al comando continua la marcia dei mantovani del San Pio X Mantova (Asan 29) che supera senza problemi i brianzoli della Italian Control Villasanta (Urso 20) ed allunga sull’inseguitrice Tecnofondi Ome (Coppi 16) che cede nel derby sul campo della Monteclarense (Corona 21). A chiudere il podio virtuale troviamo i bergamaschi dell’Excelsior Bergamo (Tonsi 13) che cadono sull’ostico campo della Sas Lic Verolanuova (Baldrighi 15) e vengono raggiunti in classifica dalla Almac Viadana (Cacciavillani 18) che in rimonta piega in trasferta la Food & Drink Bottanuco a cui non sono bastati i 20 punti di Tagliabue.

Alle spalle della coppia orobico-virgiliana troviamo il terzetto composto da Opel Bonaventi Manerbio, Crema Assicurazioni Ombriano ed E’Più Casalmaggiore. I bassaioli bresciani (Marchetti 15) cadono a sorpresa sul campo della Blu Orobica Bergamo trascinata dai 16 punti di Mora, mentre a Crema era in programma l’atteso derby tra le sorprendenti Crema Assicurazioni Ombriano e E’Più Casalmaggiore che al termine di un match combattuto e piacevole ha visto prevalere i rossoneri cremaschi trascinati dall’ennesima doppia doppia di Fall autore di 14 punti ed 11 rimbalzi, mentre ai maggiorini non sono bastati i 24 punti di Raskovic.

Alle spalle di questo terzetto troviamo la Sas Lic Verolanuova e la Cryo Service Somaglia; i verolesi stoppano la sorprendente Excelsior Bergamo, mentre i lodigiani (Boccalini 19) vincono in rimonta sul campo della pericolante Negrini Quistello (Morello 21). Appena sotto troviamo un’altra coppia quella composta dalla Progresa Curtatone e Monteclarense entrambe vincenti. I virgiliani (Barrotta 29) vincono senza problemi contro il fanalino di coda Forti e Liberi Monza (Leone 16), mentre i bresciani stoppano la vice capolista Tecnofondi Ome.

A distanza troviamo il terzetto composto da Italcontrol Villasanta sconfitta sul campo della capolista San Pio X Mantova, Food & Drink Bottanuco sconfitto a domicilio dalla Almac Viadana e la ritrovata Blu Orobica che a sorpresa supera i bresciani della Opel Bonaventi Manerbio. In piena zona rossa troviamo la Negrini Quistello che sfiora il colpaccio casalingo contro la Cryo Service Somaglia che precede la quasi spacciata Forti e Liberi Monza superata in trasferta dalla Progresa Curtatone.


Crema (CR) – Va alla Crema Assicurazioni Ombriano l’atteso derby cremonese che li ha visti opposti al PalaCremonesi e che ha visto i rossoneri concedere il bis. Dopo aver superato i ragazzi di coach Parazzi, la formazione di coach Bergamaschi davanti al pubblico amico ha vinto con il punteggio finale di 74 a 69, e nel contempo ha raggiunto in classifica la formazione casalasca.

La gara vede un buon inizio dei ragazzi di coach Parazzi che ripresentavano capitan Marchini al posto del pari ruolo Giani, ma privi di Lombardi e Frisullo, quest’ultimo in panchina per onor di firma dopo l’infortunio di settimana scorsa in casa contro la Blu Orobica che grazie a 6 triple di cui 3 dello scatenato Gaudenzi, mentre per i padroni di casa Dedè con 7 punti tiene a galla i suoi ed il 1° tempo si chiude sul punteggio di 22 a 26, grazie ad un canestro di Donati. Nel 2° periodo parte forte l’E’Più con Raskovic che tocca le 8 lunghezze di vantaggio sul 22 a 30, ma è Turco a suonare la carica che segna 7 punti e con capitan Bonacina e Fall pareggia poco dopo a quota 32. La gara prosegue punto a punto sino ai secondi finali con Basso Ricci ed Orlandelli che nei secondi finali mandano le squadre all’intervallo sul punteggio di 43 a 42.

Ad inizio ripresa Fall e Donati spingono Crema Assicurazioni al doppio possesso di vantaggio sul 53 a 47; nel finale botta e risposta tra Raskovic e Ghislandi a suon di triple ma è sempre Turco l’arma in più a disposizione di coach Bergamaschi ed il 3° quarto si chiude con i rossoneri avanti di 6 lunghezze sul punteggio di 62 a 56. L’ultima frazione vede una buona partenza dei cremaschi trascinati dal trio Ghislandi, Turco e Basso Ricci che volano a +10 sul 68 a 58 al 35′; sembra fatta ma l’E’Più non cede e trascinata da Verzellesi piazza un parziale di 2 ad 11 e si riporta a -1 sul 70 a 69 con un canestro di Verzellesi. Sul capovolgimento di fronte Pietro Lecchi sigla il +3, poi Raskovic commette infrazione di passi e a 16” dalla fine Pietro Lecchi pesca Airoldi che sigla il canestro del definitivo 74 a 69 facendo esplodere la Cremonesi ma soprattutto regalando la matematica salvezza ai cremaschi con 6 giornate di anticipo.

CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO-E’PIU’CASALMAGGIORE 74-69
PARZIALI: 22-26, 43-42, 62-56
CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO: Dedè 7, Airoldi 4, Fall 14, Ghislandi 8, P.Lecchi 4, Basso Ricci 9, Bonacina 5, Tasso, Turco 13, Ravanelli 2, Donati 8. All.: Bergamaschi.
Nessuno uscito per 5 falli.
E’PIU’CASALMAGGIORE: Verzellesi 4, Gaudenzi 14, Guerra 5, Orlandelli 13, Rossi, Mangiapane 7, Marchini 2, Raskovic 24, Donzelli, Friusullo n.e. All.: Parazzi.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Di Giuseppe di Carugate (MI) e Parolini di Concorezzo (MB).