Tempo di lettura: 4 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Ancora una volta il binomio calcio e solidarietà è stato fondamentale per un grande pomeriggio, evidenziando ancora una volta, le grandi doti di realizzazione di iniziative di volontariato del G.S. Pescarolo, Pro Loco, Amici del Laghetto e altri ancora.

Due quindi le componenti dell’appuntamento di sabato 14 giugno. La proposta principale era l’iniziativa, “One vs One” alla seconda edizione, promossa da Dioli Fabio (portiere del G.S. Pescarolo) del gruppo GoalKeepers unitamente a Vidalba, Manziana, Neva, Compiani e Mattarozzi .

All’ingresso del Centro sportivo il secondo elemento che, da un semplice gazebo propagandistico dell’Associazione Osvaldo Marcotti, ha dato poi vita ad un grande momento di solidarietà. Il gazebo aveva l’obiettivo di far conoscere l’Associazione, raccogliendo adesioni di soci oltre a esporre alcune maglie e guanti di portieri.

Abbiamo potuto saperne di più sentendo il Presidente Luca Rivaroli: “Anzitutto le maglie e i guanti esposti di portieri, conosciuti anche nel campionato di serie A, sono stati portati dall’ex portiere di Brescia e Cremonese Arcari Michele, con lo scopo di metterle all’asta per contribuire a raccogliere fondi per l’Associazione, costituitasi da poco a Vidiceto (frazione di Cingia De’ Botti)”.

Sul come mai una realtà così piccola è riuscita in questa meritevole iniziativa, Luca precisa: “nel ricordo di un amico recentemente scomparso a causa di una malattia genetica, la SMA, per volontà dei famigliari e di tutti gli amici, si è così voluto portare avanti quello che è stato il suo regalo, la sua grande lezione di vita. L’obiettivo è quello di creare borse di studio per ragazzi disabili o bisognosi, del Liceo Scientifico Aselli, nel quale Osvaldo aveva studiato. Donare all’ASAMSI per la ricerca sulla malattia, oltre ad aiutare ragazzi, del territorio Cremonese, affetti da malattie genetiche e bisognosi di cure“.

In merito alle maglie esposte un ringraziamento va anche a Bassi Angelo del ricamificio Tiffany per avere messo a disposizione la maglia autografata di Agazzi, portiere della Cremonese. Ringraziando Luca per la disponibilità ci siamo avvicinati ai campi del centro sportivo.

Molta la vivacità sui terreni di gioco, suddivisi per l’occasione in tre spazi appositi: uno nel campo piccolo e due nel campo grande, ai lati del grande gazebo posto al centro. Fabio Dioli a gestire il tutto, aiutato dai suoi collaboratori. Gli iscritti erano oltre 60 e, come previsto, la cosa è andata un po’ per le lunghe.

Logicamente erano tante le belle parate e ne abbiamo riprese solo alcune, anche perché a fasi alterne, abbiamo preferito ritirarci al fresco. Poi, con l’avvicinarsi del momento clou della serata, non ho voluto rinunciare a fissare gli attimi più importatni e ringrazio chi si è preoccupato per la mia cena.

Per la categoria Junior, Dioli e Arcari hanno poi consegnato il primo premio (100 euro più 300 euro di materiale sportivo e trofeo) a Alessio Ghidetti, sono seguiti, Lorenzo Donnaruma e Yari Parenti. Da Everet, sport grigiorosso la consegna di tre targhe pallone d’oro, ai migliori portieri dell’annata: Federico Generali della Grumulus per la categoria juniores, Milone Alessandro della Stagnolmese 3ª cat, B e E, Peter Milanovic della Sestese 2ª cat. C’è stata poi, nel campo piccolo illuminato, la fase finale della cat. Senior, seguita dalla consegna dei premi da parte del Consigliere Calcina a Burlini 4°, a Errera 3°, da parte del Presidente G.S. Maurto Tenca, da Luca Rivaroli a Bertoletti 2°, il primo premio è andato a Valetti e gli è stato consegnato dall’Assessore e Vice Sindaco, Marcella Ferrari.

La serata è entrata poi nel concreto della solidarietà, facendoci rivivere, con grande nostalgia e dispiacere per come è poi finito, l’incanto di San Rocco. Così non poteva mancare la presenza del numero uno Vanni Fiora, che ha dato il meglio come battitore all’asta di maglie e guanti, compresi quelli di Arcari Michele autografati sul posto, pro Osvaldo Marcotti. Soddisfazione è stata espressa dalla responsabile dell’Associazione per quanto raccolto, certamente un grosso grazie al battitore Vanni e a tutti coloro che hanno aderito, tra gli altri Chiara del bar Rifugio, Paolo Bonetti con il suo immancabile sorriso e al quale vanno oggi i migliori auguri, a Mario Ginelli, al D.S. Scodes che aggiudicandosi, a nome di tutti i volontari, importanti pezzi di quanto proposto da Vanni, ha donato poi tutto all’Associazione perché possa rimetterli ad una prossima asta, mentre ha donato alla famiglia Balzarini, in memoria di Marco, la maglia del portiere della Cremonese Agazzi, ritirata da Emilia.

A coronamento del tutto la donazione all’Associazione del primo premio in denaro. Una grande giornata conclusa nel migliore dei modi, un grosso grazie ai volontari di G.S. e Pro Loco per avere dato, ancora una volta, la dimostrazione dei grandi valori che sono alla base delle loro iniziative.

CONDIVIDI
Giampietro Masseroni
Classe 1940. ex sindaco di Pescarolo, appassionato estimatore del proprio territorio, del quale conosce- e riporta- vita, morte e miracoli...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *