Brescia. È partita, come sempre nel mese di ottobre, la XXV edizione di “Lilt for women – campagna Nastro Rosa, patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero della Salute che mira a diffondere la cultura della prevenzione per sconfiggere il tumore al seno. La campagna di quest’anno, di cui è testimonial Ilary Blasi, lancia un messaggio chiaro e diretto attraverso l’hashtag “Mettiloko“.

La Campagna Nastro Rosa ha come obiettivo quello di sensibilizzare un numero sempre più ampio di donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella. Per tutto il mese di ottobre la Sede Centrale e le Sezioni Provinciali LILT offrono visite senologiche nei loro ambulatori, organizzano conferenze e dibattiti, distribuiscono materiale informativo e illustrativo e mettono in atto molteplici iniziative volte a responsabilizzare sempre più le donne su questa problematica.

Ogni anno in Italia la stima è di circa 50mila di nuovi casi di carcinoma della mammella, nemico numero uno delle donne. Grazie alla diagnosi precoce e alle nuove tecnologie i tumori al seno possono però essere individuati quando sono ancora di dimensioni ridotte, e le donne possono essere sottoposte a cure poco invasive che salvaguardano la qualità di vita.

La sezione bresciana della LILT mette a disposizione, in diverse strutture di Brescia e provincia, tra cui Brescia, Montichiari, Gardone Val Trompia, Desenzano, Gavardo, Gardone Riviera, Ome, Leno e Manerbio, circa 300 tra esami e visite senologiche, ed è possibile prenotare allo 0303775471 o al 3313428834 il mattino dalle ore 8,30 alle ore 12.00.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.