Cremona – Nella 26ª giornata, undicesima del girone di ritorno, immediato riscatto della capolista Juvi Ferraroni Cremona che si impone in casa contro i bresciani della Sas Lic Verolanuova e porta a 4 i punti di vantaggio sulla coppia composta da Ecology System Viadana e Seriana Stampi Nembro che si sono affrontate nello scontro diretto che ha arriso alla compagine mantovana, trascinata dai 18 punti di Paulig, mentre per i seriani non sono bastati i 16 punti di Silva, uno dei protagonisti del match della settimana scorsa contro la compagine orogranata.

Alle spalle della coppia mantovana-bergamasca troviamo l’Imbalcarton Prevalle (Simoncini e Mora 15) che vince bene sul difficile campo del Sesa Sustinente (Buzzi e Verzellesi 15) che in settimana ha avuto il rigetto del ricorso sul caso Hawkins. Alle spalle della formazione valsabbina troviamo il terzetto composto da Sas Lic Verolanuova, come detto sconfitta nettamente a Cremona dalla capolista Juvi Ferraroni, Sesa Sustinente, superata a domicilio dall’Imbalcarton Prevalle, la quale viene raggiunta dalla Fortitudo Busnago, prossimo avversario di Cazzaniga e compagni che grazie ai 20 punti di Ghislandi vince nettamente sul campo della Pontek Bancole (Faccioli 15) che a sua volta rimane ferma a quota 24 punti e viene raggiunta dalla Negrini Quistello che si impone nel posticipo domenicale sul difficile campo della XXL Bergamo.

Alle spalle della coppia virgiliana troviamo la Cittadini Sarezzo (Scazzola 21) che a sorpresa cede in casa per mano della Remer Rubinetterie Blu Orobica Bergamo (Moro 26) che, grazie a questo successo, aggancia a quota 18 punti la XXL Bergamo sconfitta a domicilio dalla Negrini Quistello e viene raggiunta anche dal Gamma Segrate (Stenco 16) che si aggiudica il delicato scontro salvezza in casa della Bellini Virtus Gorle (Locatelli 18) in un match molto equilibrato. Appena sotto questo terzetto troviamo la coppia composta da Ladyleaf Tomasi Auto Asola e Bellini Gorle, con i virgiliani (Corona 26) che si aggiudicano l’altro scontro salvezza in casa contro il fanalino di coda Virtus Brescia (Bolis 26).

Ma torniamo al match tra Juvi Ferraroni Cremona e Sas Lic Verolanuova che ha visto il netto successo dei ragazzi di coach Brotto con il punteggio finale di 68 a 38. La gara ha visto la netta supremazia della formazione cremonese che ha dominato per tutto l’incontro e che ha ha portato ben 4 giocatori in doppia cifra e come migliori realizzatori Vacchelli e capitan Cazzaniga autori di 12 punti ciascuno. Per i bresciani nessun giocatore è andato in doppia cifra ed il miglior realizzatore è stato il brasiliano Santos che ha messo a segno 9 punti seguito da Paderno fermatosi a quota 8.