Tempo di lettura: 2 minuti

Nella 13ª giornata di andata del campionato di serie C Silver continua la marcia della capolista P.M. Olimpia Lumezzane (Milovanovic 17), che dopo aver conquistato il titolo di campione d’inverno non si accontenta e supera nel match clou di giornata la Nilox Agrate Brianza (Marelli 13) e mantiene 6 punti di vantaggio sulle inseguitrici.

All’inseguimento della compagine valgobbina troviamo da sola la Ladyleaf Tomasi Auto Asola che gioca solamente 24’ e 4” poi la gara viene definitivamente sospesa sul campo della Virtus Brescia a causa della rottura del tabellone dei 24” e con ogni probabilità verrà omologata con il punteggio acquisito sul campo (16 a 45 ndr).

Alle spalle della compagine virgiliana troviamo la coppia orobica composta da Bellini Gorle e Seriana Stampi Nembro che si sono affrontate nello scontro diretto e che ha arriso alla compagine gorlese trascinata dai 22 punti dell’ex Gilbertina Soresina Masper, mentre per i seriani non sono bastati i 12 punti del giovane Zappa.

Alle spalle della coppia bergamasca troviamo il terzetto composto da San Pio X Mantova, Tecnofondi Ome e Nilox Agrate Brianza. I “santi” (Altimani 18) superano a fatica la Sas Lic Verolanuova (Salvini 14), mentre i franciacortini (Moretti 16) superano in casa l’altalenante Almac Viadana (Neri 21) ed infine gli agratesi che cedono sul campo dell’imbattuta capolista P.M. Olimpia Lumezzane. Appena sotto troviamo la coppia composta da Negrini Quistello e Tenaris Dalmine; i virgiliani (Morello 15) cedono nettamente in trasferta sul campo della pericolante Allianz Old Socks San Martino in Strada (Belloni 16), mentre i bergamaschi (Zambelli 23) superano nel derby la pericolante Mabo Bottanuco (Buschi 27).

Leggermente attardata troviamo la Sas Lic Verolanuova che cede nel finale sul campo del San Pio X Mantova e mantiene 2 punti di vantaggio sull’Almac Viadana sconfitta ad Ome, mentre in piena zona playout è bagarre con Bottanuco che viene agganciata da Allianz Old Socks San Martino in Strada e Multiservice Europa 2.0 Manerbio, quest’ultima che si aggiudica lo scontro diretto contro la E’Più Casalmaggiore grazie ai 17 punti di Guzzoni (poi espulso), mentre per i maggiorini non sono bastati i 21 punti di Frilli, top scorer del match e mantengono 4 punti di vantaggio sul fanalino di coda Virtus Brescia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *