Tempo di lettura: 2 minuti

Nella 26ª giornata, ultima della regular season leggero dominio delle formazioni viaggianti con 4 vittorie esterne su 7. Come già ampiamente detto testa di serie n.1 è il Geas Sesto San Giovanni (Barberis 26) che per la prima volta quest’anno cede in casa contro le piemontesi dell’Ecoprogram Castelnuovo Scrivia (Salvini 22) e precedono le toscane della Scotti Rosa Empoli (Narviciute 14 punti e 11 rimbalzi) che cede nel match clou di giornata sul campo de Il Ponte Casa d’Aste San Gabriele Milano (Maffenini 22), mentre a chiudere il podio virtuale troviamo la Ceprini Azzurra Orvieto (Brunelli 27) che si impone nettamente sul campo dell’Itas Alperia Bolzano (Giordano 19).

Alle spalle della formazione umbra troviamo la Tecmar Crema (Picotti 19 punti e 11 rimbalzi) che si congeda dal pubblico amico superando nettamente nel derby lombardo la Fassi Gru Albino (Valente 14) e precede come detto il Ponte Casa d’Aste San Gabriele Milano che supera nel match clou di giornata la vice capolista Scotti Rosa Empoli.

Alle spalle della compagine milanese troviamo la vincitrice della Coppa Italia vale a dire la B&P Autoricambi Costa Masnaga (Rulli 20) che si impone in trasferta nell’altro derby lombardo in casa del Castel Carugate (Correal 18) e precede le piemontesi dell’Ecoprogram Castelnuovo Scrivia che a sorpresa si impongono sul campo della capolista Geas Sesto San Giovanni che manteneva la propria imbattibilità interna.

A completare il lotto delle partecipanti ai playoff per la promozione in serie A1 troviamo le bergamasche della Fassi Gru Albino che cede nettamente in trasferta sul campo della Tecmar Crema, mentre rimangono in categoria le sarde Surgical Virtus Cagliari, San Salvatore Selargius e le lombarde del Castel Carugate. Le virtussine (Gomes Da Silva 18 punti e 10 rimbalzi) cedono in casa nel derby contro le universitarie del Cus Cagliari (Alesiani 21), mentre le selargine (Arioli 17) tornano al successo nell’altro derby isolano in casa contro il fanalino di coda Mercede Alghero (Azzellini 15) e come detto il Castel Carugate che viene sconfitto a domicilio nel derby lombardo dalle vincitrici della Coppa Italia vale a dire le lecchesi della B&P Autoricambi Costa Masnaga.

Infine disputeranno i playout per evitare la retrocessione in serie B il Cus Cagliari che supera nel derby cagliaritano la Surgical Virtus Cagliari e l’Itas Alperia Bolzano sconfitta in casa dalla Ceprini Azzurra Orvieto, mentre la Mercede Alghero come già detto in precedenza scende mestamente in serie B.