Tempo di lettura: 3 minuti

Nella 27ª giornata, dodicesima del girone di ritorno dominio del fattore campo con 5 vittorie casalinghe su 8.

Al comando continua la marcia della capolista Juvi Ferraroni Cremona che a fatica si impone sul difficile campo della Fortitudo Busnago, mentre alle spalle della formazione amaranto-oro troviamo la coppia composta da Ecology System Viadana e Seriana Stampi Nembro. I mantovani (Cacciavillani ed Altimani 15) si impongono in trasferta sul campo della pericolante Bellini Gorle (Signorelli 28), menttre i seriani (Silva 30) si impongono a fatica in casa contro la pericolante Cittadini Sarezzo (Apollonio 13) prossima avversaria dei ragazzi di coach Brotto venerdì alla Spettacolo.

Alle spalle della coppia virgiliana-orobica troviamo i valsabbini dell’Imbalcarton Prevalle (Mora 17) che a fatica si impongono sull’ostico campo della pericolante Remer Rubinetterie Blu Orobica Bergamo (Mezzanotte 21), mentre al 5° posto solitaria troviamo la Sas Lic Verolanuova (Santos 17) che seppellisce in casa i mantovani della Pontek Bancole (Faccioli 27).

Alle spalle della compagine verolese troviamo il terzetto composto da Negrini Quistello, Fortitudo Busnago e Sesa Sustinente. I quistellesi (Cuzzani 19) cadono a sorpresa sul campo della già retrocessa Virtus Brescia (Bolis 22), mentre i brianzoli cedono onorevolmente contro la capolista Juvi Ferraroni Cremona ed infine il Sesa Sustinente (Verzellesi 16) che a sorpresa cade dopo un overtime sul campo della pericolante Ladyleaf Tomasi Auto Asola (Mori 30).

Al seguito di questo terzetto troviamo la Pontek Bancole pesantemente battuta a Verolanuova dalla Lic che precede i triumplini della Cittadini Sarezzo, mentre alle spalle della compagine bresciana si segnala l’importante vittoria casalinga del Gamma Segrate (Azjin 16) che supera in casa i bergamaschi della XXL Bergamo (Galbiati 23) che rimangono appena sotto la compagine milanese insieme alla Remer Rubinetterie Blu Orobica Bergamo e vengono raggiunte anche dalla Ladyleaf Tomasi Auto Asola che si aggiudica il derby virgiliano contro la neopromossa Sesa Sustinente in caduta libera.

Alle spalle di questo terzetto troviamo appena staccata la Bellini Gorle sconfitta a domicilio dalla vice capolista Ecology System Viadana, mentre in coda bella vittoria casalinga della già retrocessa Virtus Brescia che supera i neopromossi mantovani della Negrini Quistello.

Venendo alla gara della Juvi Ferraroni Cremona i ragazzi di coach Brotto privi dell’argentino Moreno a riposo precauzionale faticano più del dovuto ad avere la meglio su una mai doma Fortitudo Busnago. Dopo un inizio favorevole ai brianzoli, i cremonesi si riprendono e chiudono i primi 10’ in perfetta parità a quota 15. Nel 2°periodo altro mini allungo dei padroni che si portano a +6, ma i cremonesi si riprendono e vanno al riposo a -2 sul 35 a 33. Al rientro dagli spogliatoi Busnago rimette la testa avanti per l’ultima volta sul 40 a 36 al 24’, poi un terrificante parziale di 0 a 20 ed alcune decisioni arbitrali fanno innervosire i padroni di casa ed il 3°periodo si chiude sul 40 a 56. Nel quarto finale gli amaranto-oro amministrano bene il vantaggio e controllano ogni tentativo di rimonta locale. Miglior realizzatore Asan per la Juvi Ferraroni con 23, mentre per Busnago Ghislandi ne mette 16.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *