Brescia. Sono settimane davvero difficili quelle che stiamo vivendo a causa dell’emergenza coronavirus. Si tratta di una situazione drammatica che resterà nella memoria di tutti noi a lungo e finirà nei libri di storia.

Legambiente con il nuovo sito #IoRestoaCasa mette a disposizione di chiunque, in modo gratuito, documenti, materiale educativo, video su temi ambientali, ma anche dirette web di nostri eventi nazionali recenti, libri e selezioni musicali green.

Nella sezione Econimia Circolare vengono raccontate storie di idee, di giovani, del mondo No profit che in questi anni hanno dato vita a realtà lavorative che nel tempo non solo si sono consolidate ma sono divenute solide aziende dove lavoro e qualità della vita coesistono nel segno dell’economia circolare che diviene benessere circolare. Raccontate in video fruibili gratuitamente sono un vero viaggio in realtà a volte sconosciute ma che circondano la nostra quotidianità per cambiare in meglio il Paese.

Un esempio è quello dello scarto per qualcuno diventa risorsa per qualcun altro: il principio di base dell’economia circolare. E in Italia sono già tante le storie di successo che ci mostrano che questa è una strada possibile per creare lavoro e rispettare l’ambiente allo stesso tempo.

Una delle tante è quella della bresciana Cooperativa Cauto, acronimo di Cantiere di Autolimitazione, la cui mission è porre al centro di ogni decisione le persone, trasformando le opportunità offerte dall’ambiente e dal territorio in nuovi progetti di inserimento lavorativo per persone con gravi fragilità. Nata nel 1991 da un gruppo di giovani per far fronte all’emarginazione e al disagio sociale nel territorio. Prende avvio la dispensa sociale: il recupero sistematico di alimenti invenduti e scartati, presso l’ortomercato, per la distribuzione a scopo sociale agli enti benefici del territorio.

È oggi una realtà cooperativa con più di 500 dipendenti e con un successo raggiounto per la quantità e qualità dei servizi offerti che sono frutto di una scelta di responsabilità maturata anche attraverso l’implementazione di un sistema di gestione della qualità che ha portato al conseguimento di certificazioni ambientali, etiche e per la sicurezza sul lavoro.

È solo una delle tante storie narrate sul sito #IoRestoaCasa di Legambiente che possiamo fruire in queste giornate di isolamento forzato a casa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome