Sulla Gazzetta Ufficiale del 27 febbraio, è stato pubblicato il decreto che definisce le modalità di fruizione del credito di imposta riservato alle imprese agricole ed agroalimentari che investono nell’e-commerce. L’obiettivo è incentivare la realizzazione e l’ampliamento di infrastrutture informatiche finalizzate al potenziamento del commercio elettronico, sono ad esempio ammissibili all’agevolazione le spese sostenute per dotazioni tecnologiche, software, progettazione e implementazione, sviluppo database e sistemi di sicurezza.

L’intervento, inserito nel Piano Campo Libero, prevede la concessione di un credito di imposta fino al 40% degli investimenti, per un massimo di 50mila euro.

Per richiedere il beneficio le imprese devono presentare domanda al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali dal 20 febbraio al 28 febbraio dell’anno successivo a quello di realizzazione degli investimenti.