Tempo di lettura: 1 minuto

Cremona. L’Auser Insieme Università Popolare delle Liberetà è lieta di invitare la cittadinanza tutta all’evento “Canti, Letture, Musiche di Lavoro e di Lotta”. I canti della tradizione contadina lombarda, i canti di lavoro e di protesta, i canti d’amore, i canti della guerra; canti che raramente si ascoltano nelle piazze, e che parlano della terra e delle tradizioni popolari.

L’evento rietra nell’ambito del programma culturale Festival del Novecento organizzato dal gruppo “La Bottega delle Idee” di Auser Cultura sabato 18 gennaio alle ore 17 presso il Teatro Monteverdi in via Dante Alighieri 149

Il gruppo di Canto Popolare di Cremona eseguirà brani della tradizione dei canti di lotta e di lavoro della storia del movimento dei lavoratori, canzoni che ricordano le misere condizioni in cui vivevano e lavoravano i contadini e gli operai, donne, uomini e anche bambini.

I testi che saranno eseguiti ripercorreranno il periodo più duro, a partire dagli ultimi anni dell’ottocento  fino alla fine della seconda guerra mondiale e alla liberazione. Testi come, gli scariolanti, le leghe, mamma mia son stufa, e le va in filanda, canti delle mondine, mamma mia dammi cento lire e altri, saranno intervallati da letture eseguite da Antonio Capra e da brani musicali grazie alla partecipazione del Gruppo di musica popolare I Museicanti del museo Cambonino di Cremona.

L’iniziativa è a ingresso libero per tutti coloro che vorranno partecipare

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *