Tempo di lettura: 2 minuti

Verona. Il Club di Giulietta si occupa da anni della posta di Giulietta da molti anni, un fenomeno unico e suggestivo che ha fatto di Verona la capitale dell’amore. Indirizzate a “Giulietta, Verona” migliaia di lettere arrivano da tutto il mondo e un team di volontarie legge, risponde e conserva tutti i messaggi nel nome della più famosa eroina della letteratura, tenendo viva una straordinaria tradizione epistolare. Ogni anno viene destinato un premio alle lettere più belle.

Sabato 15 febbraio alle ore 12 presso la Casa di Giulietta si svolge la premiazione del concorso “Cara Giulietta” alle lettere più belle.

L’appuntamento annuale nell’ambito delle celebrazioni di Verona in Love, registra il crescente fermento intorno al tema inesauribile dell’amore, che coinvolge cuori da ogni parte del pianeta in un epistolario divenuto carteggio, grazie alle risposte che volontarie e volontari di tutte le nazioni stilano nella sede del Club di Giulietta nei dodici mesi che la precedono. Diventare “Segretaria di Giulietta” è anche la nuova esperienza che, tramite il sito Airbnb, il Club di Giulietta offre agli appassionati del mito shakespeariano che a Verona potranno leggere e scrivere lettere d’amore partecipando all’attività di risposta nel nome di Giulietta.

Le vincitrici, la francese Sandy Bauche di Tours, studentessa ventunenne, le italiane Fiorentina Funicello di Roma, cinquantunenne dirigente scolastica, e Francesca Cattaneo di Milano, venticinquenne laureanda in medicina, saranno ospitate a Verona in strutture messe a disposizione da Airbnb. Ciascuna di loro è protagonista di una storia singolare legata a una lettera scritta a Giulietta, selezionata dalle Segretarie del Club per rappresentare quest’anno il vertice della corrispondenza amorosa legata all’eroina shakespeariana. Le confidenze affidate allo spirito della giovane Capuleti e, attraverso di lei, alla città che dell’amore si è fatta recapito postale, hanno ricevuto una risposta speciale in forma d’invito al Premio Cara Giulietta, dove le loro lettere saranno lette pubblicamente come clou dello spettacolo.

La scelta di quest’anno è orientata su tre lettere fiduciose, positive, lontane da certi sospiri che talvolta accompagnano le altalenanti vicende d’amore. Una riconoscente per la felicità dell’amore presente, una densa di aspettativa per un futuro sentimentale che premi gli sforzi trascorsi e l’ultima che consacra la soluzione di problemi del passato a un futuro edificante.

La premiazione di sabato 15 febbraio prevede il contributo musicale del duo “Altaluna”, le letture a cura di Jessica Grossule, Rossana Valier e Barbara Vallani, e la consegna, a cura di Giovanna Tamassia, a ciascuna delle tre lettere selezionate, di un gioiello offerto da GiuliettaVerona e di tre esemplari realizzati appositamente dalle Officine Nadali della scultura di Piera Legnaghi “A cuore aperto”, il cui originale è collocato nel giardino del Museo della Tomba di Giulietta. A sottolineare simbolicamente il valore della scrittura a mano, le vincitrici riceveranno tre raffinate penne stilografiche Classic Special Edition che Pelikan offre insieme alla fornitura di penne per le risposte scritte a mano dalle Segretarie del Club di Giulietta nell’anno 2020. L’evento sarà condotto da Marco Ongaro.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *