Tempo di lettura: 2 minuti

“La pace è un sogno, può diventare realtà… Ma per costruirla bisogna essere capaci di sognare” Nelson Mandela

Gattatico, Reggio Emilia. Il 21 marzo un evento online a Casa Cervi per ricordare la Giornata mondiale per l’eliminazione della discriminazione razziale e la Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Il 21 marzo cadono due ricorrenze fondamentali per l’Italia: per l’occasione Casa Cervi ha prodotto alcuni materiali video che verranno pubblicati sul sito e sui canali social dell’Istituto Cervi nell’arco della giornata. I contributi sono condivisi con la programmazione del Tavolo dei Diritti Umani del Comune di Reggio Emilia. Partendo dalla musica: la sera del 20 marzo, infatti, uscirà una versione de Il mostro, di Samuele Bersani, inno alla accettazione di ogni diversità. Il brano sarà eseguito dal cantautore parmense Francesco Papageorgiou, leader dei Musicanti di Grema, nel Parco “ai Campirossi” di Casa Cervi.

Il 21 usciranno ben tre contributi video, ispirati a volumi appartenenti alla Biblioteca per ragazzi “Il Mappamondo”. Si parte con una lettura per bambini, del libro Il razzismo e l’intolleranza, di Louise Spilsbury e Hanane Kai (età consigliata: dai 7 anni con l’accompagnamento di un adulto).

Nel pomeriggio uscirà una video-lettura animata dell’ultimo capitolo del toccante graphic novel Peppino Impastato. Un giullare contro la mafia, di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso (Ed. BeccoGiallo). Il racconto per immagini sarà un’occasione per ripercorrere gli ultimi giorni di vita del giornalista, conduttore radiofonico e attivista siciliano, ucciso da Cosa Nostra il 9 maggio 1978.

Ultimo contributo, l’intervento del professor Raffaele Mantegazza, docente in Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, che ha curato il libro illustrato Come (non) si diventa razzisti. Il volume si interroga sui pregiudizi della società di oggi e propone alcune soluzioni per superarli.