Tempo di lettura: 2 minuti

Soncino, Cremona. Dopo le mostre nei castelli di Padernello e di Gorzone, è la volta della mostra-evento dal 28 agosto al Museo della Stampa di Soncino. “Castelli, Fantasmi, Leggende” non una mostra ma un ciclo di mostre programmate con un dettagliato progetto presentato all’interno del sito www.castelli-fantasmi-leggende.it insieme alle immagini dei castelli, date degli eventi e tutte le info a riguardo. La mostra rimarrà aperta sino al 19 settembre.

Il Progetto iniziato nel settembre 2019 continua dunque il suo percorso e proseguirà fino al 2023, anno in cui l’evento sarà ospitato a Brescia e Berga­mo nel programma degli Eventi per Brescia e Bergamo Capitali della Cultura.

Inizialmente solo la mostra inaugurale del ciclo, quella di Padernello, era prevista come mostra dedicata ad un solo Castello. Dall’Evento di Soncino invece le fotografie illustre­ranno fatti e storie tratti dalle leggende di più Castelli. Ecco che i visitatori potranno emozionarsi davanti alle immagini ispirate da storie o leggende diverse.

Per ora rivivremo le vicende di Padernello e Gorzone di cui alcune immagini sono ospi­tate nella “Sala delle Stampe”. Scopriremo invece le inedite immagini che si ispirano alla “Leggenda delle due Torri”, la delicatissima dolce struggente storia ambientata intorno alla Rocca di Soncino, che Anna Martinenghi ha concepito, proposte nella “Sala del Torchio a Stella”.

Non chiamatemi castello. Sono femmina.” Scrive Anna Martinenghi “Femmina senza fronzoli e senza corona. Fatta per i guerrieri e non per i re. Le miei mura sono solide come i fianchi di una donna che sappia come usarli….” Per meglio comprendere la lettura delle immagini di quest’ultima leg­genda si consiglia di leggere la “Leggenda delle Due Torri”

Le stampe, in grande formato, realizzate con tecnica fineart in rigoroso bianconero, esposte in cornici retroilluminate, racconteranno ai visitatori la triste storia di Nives e Valente, complice e testimone la Rocca di Soncino.