Appuntamento con la fiaba da oggi a domenica a Legnago nella bassa veronese.

Un vero e proprio Festival  dedicato quest’anno alla figura di Pinocchio.

Come recita il sottotitolo della manifestazione, accadimenti creativi per piccini ed ex piccini”, le iniziative in calendario sono stati pensati in particolar modo per le famiglie e per i bambini, ma non solo.

Infatti, sono cinque le tipologie di eventi progettati per la kermesse:

i laboratori creativi, di illustrazione, movimento e lettura, principalmente specifici per gli alunni della scuola dell’infanzia e delle primarie;

gli spettacoli teatrali, due Pinocchio, due rielaborazioni molto diverse tra loro, una di Babilonia Teatri e una di Zaches Teatro, ma complementari;

un convegno dedicato ad insegnanti, esperti e a chiunque voglia approfondire le diverse connotazioni e sfaccettature della fiaba collodiana;

eventi in strada, progettati durante la domenica pomeriggio per fare in modo che il festival sia anche un momento festoso in grado di coinvolgere tutti i cittadini;

le iniziative extra.

Ospiti di questa edizione, sia artisti locali, sia esperti provenienti da tutta Italia, per dare al programma un respiro diversificato.

Festival della Fiaba24 aprile
Si inizia oggi pomeriggio con il laboratorio per bambini alle 15.30 presso la biblioteca pubblica Fondazione Fioroni, a cura dell’illustratrice Febe Sillani, che spiegherà il suo lavoro in un incontro interattivo.

Alle 16.30 appuntamento a cura della casa di riposo di Legnago: qui sarà possibile ascoltare la saggezza e i racconti degli anziani.

A seguire, alle  21 al cinema teatro Salus, il Pinocchio di Babilonia Teatri, compagnia teatrale veneta tra le più importanti in Italia, due volte vincitrice del Premio Ubu (2009 e 2011). Lo spettacolo per adulti è una rilettura contemporanea della fiaba, che diventa metafora profonda sull’esperienza del coma.

A conclusione della giornata, salvo cielo coperto, sarà possibile osservare le stelle insieme all’associazione Astrofili Legnago sull’argine dell’Adige: punto di raccolta presso angolo via Disciplina – strada Statale 10.

25 aprile
Sabato mattina, alle  9 e alle 10.30 per due diverse fasce di età sarà possibile frequentare il laboratorio sulla esperienza sensoriale e corporea, unita alla sperimentazione pittorica. Un laboratorio sinestetico, tenuto da Brunella Baldi, Elisa Barbagallo, Elena Fornaciari, Elena Guzzon,che sarà accompagnato da un intrattenimento musicale a cura di Paola Ferrari, Paola Bellettato e di Silvia Camisotti.

Alle 12.30 pranzo al Circolo Auser Legnago, previa prenotazione.

Il sabato pomeriggio, particolarmente articolato, prevede un laboratorio-concerto-spettacolo tutto in uno presso il Teatro Mignon di Porto per famiglie e bambini, che potranno prima seguire un divertente laboratorio creativo con Silvia Bonanni attento al riciclo di cartone e riviste, e poi gustarsi alle 16.30 il concerto di Carlo Biglioli, che eseguirà le sue canzoni tratte dal suo cd Canzoni con il naso lungo.

Alla biblioteca Fioroni, due laboratori per diverse fasce d’età: alle 15.30 lettura e giochi di parole per i più grandi a cura dell’associazione La tela di Leo; alle 16.30ricerca espressiva per i più piccoli a cura dei lettori volontari del Liceo “G. Cotta” per il progetto Nati per leggere.

Alla Sala Convegni di Cassa Padana, sempre alle 16.30,   convegno Burattino Ragazzino, con Ornella Della Libera, Claudio Fraccari, Donatella Lombello, Donatella Trotta, dove si discuteranno i diversi livelli di lettura, le infinite derivazioni letterarie, psicanalitiche, musicali, cinematografiche che la fiaba. A seguire rinfresco a cura dell’Agriturismo Tre Rondini.

Il sabato sera alle ore 21, spettacolo per tutti Pinocchio, di Zaches Teatro, gruppo teatrale di Scandicci, nel fiorentino, al Teatro Salieri, nel quale c’è un curioso ribaltamento in atto: anziché essere i pupazzi a rappresentare gli esseri viventi sono invece gli esseri umani, gli attori, a rappresentare dei burattini.

pinocchio26 aprile
Alla sala conferenze del Museo Fioroni alle 10, laboratorio di Gabriela Rodriguez Cometta, dove i bambini potranno realizzare differenti nasi a seconda della loro idea, per farli riflettere sulla bugia.

Alle 10.30 e anche nel pomeriggio, in quattro diversi turni, Stefania Cinzia Fontana, all’interno del Torrione di Legnago, condurrà bambini ed adulti attraverso un percorso sensoriale, metafora di Pinocchio intrappolato nel ventre del pescecane.

Dalle 15, il festival si concluderà con eventi nelle strade. Verranno rievocati tutti i nove luoghi citati nella fiaba di Pinocchio, con animazioni attinenti al testo di C. Collodi, per ritrovare con stupore angoli trasfigurati di una città che sa come rendersi bella.

Nel paese delle api, presso la piccola galleria in via Bezzecca, ci sarà un gruppo di lavoro manuale e creativo coordinato da Wilma Strabello, mentre nel paese dei balocchi, presso Piazza Garibaldi, oltre a bancarelle e una giostra, sarà possibile giocare con antichi giocattoli di legno, per capire come si giocava una volta senza tecnologia, a cura di Kormetea Artis.

Nella stessa location, dalle 16, si esibiranno la Scuola di danza Art-dance School, di Giordano Borghesani e la Scuola di danza Danzarmonia, di Pierangela Giarola.

L’Agriturismo Tre Rondini porterà i bambini presso il paese dei barbagianni, andandoli a prelevare con una carrozza (punto di raccolta presso Piazza Libertà) per poi svolgere delle attività presso l’agriturismo di Vigo di Legnago.

Presso il Floramarket ci sarà il campo dei miracoli, con l’intrattenimento musicale a cura della Giovane Orchestra K 2006, coordinata dal maestro Daniele Ganzarolli.

Nella casa bianca della fatina, identificata con la Casa Museo Maria Fioroni, l’intrattenimento sarà a cura dei performer di Teatro Magro, che rievocheranno i passaggi fondamentali del testo classico.

Nel cortile interno di Cassa Padana ci sarà la casa di Geppetto, con una dimostrazione-laboratorio di falegnameria a cura di F.lli Fadini, Merlin, Gobetti.

L’Osteria del Gambero Rosso, invece, sarà allestita alla Galleria Risorgimento,con una dimostrazione-laboratorio e relativa degustazione a cura degli allievi dell’Istituto Professionale di Stato “G. Medici”.

Nei pressi del Torrione, identificato come il ventre del pescecane, oltre al percorso sensoriale di Stefania Cinzia Fontana ci sarà l’Associazione Il sorriso di Ilham: si potranno ascoltare stralci di Pinocchio in diverse lingue e creare oggetti a forma di pescecane.

Nel cortile di Cassa Padana, il grande artista e burattinaio Giorgio Gabrielli animerà il gran teatro dei burattini, interpretando il temibile Mangiafuoco.

Infine, gli eventi collaterali sempre durante la domenica: il Circolo Pittori G. B. Cavalcaselle aiuterà i bambini a rappresentare Pinocchio sull’asfalto, facendoli diventare piccoli madonnari per un giorno; il Corpo Bandistico “A. Salieri” – Città di Legnago si esibirà lungo le vie del centro storico, per unire con un fil rouge musicale i luoghi-simbolo della città di Legnago; altro intrattenimento musicale itinerante a cura di Leonardo Maria Frattini, che interpreterà lungo via Duomo il personaggio del pescatore verde; 72 lettori, dislocati in Via Roma, a cura di Stefania Cinzia Fontana, con i lettori ABC, Nati per Leggere, e i volontari delle scuole leggeranno estratti dai diversi capitoli, in un gioco collettivo di approfondimento; presso il cortile della Biblioteca Pubblica Fondazione Fioroni Novella Leoni terrà un laboratorio di propedeutica musicale; infine, presso la Libreria Pascal verrà presentato il libro “La principessa che amava i film horror”, con un relativo laboratorio.

Tutti gli eventi sono gratuiti, eccetto i due spettacoli serali, con un ingresso di € 5 per gli adulti ed € 3 per i minori di 13 anni.

Un’ultima, golosa, sorpresa: a tutti i bambini che parteciperanno ad un laboratorio nell’ambito del Festival della Fiaba, verrà rilasciato un coupon per un gelato omaggio a tema, presso L’arte del gelato, via XX settembre, 18.

Il festival è stato organizzato grazie all’amministrazione Comunale di Legnago, con la direzione artistica del Teatro Magro di Mantova, e il sostegno di innumerevoli sponsor, fra cui Cassa Padana.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome