Tavernole sul Mella, Brescia. Al forno fusorio, monumento all’archeologia industriale della via del ferro della Val Trompia, ci venne anche Leonardo da Vinci, verso la fine del ‘400, per carpire i segreti dei maestri del ferro della valle. Ora sede museale, attivo fin dal XV secolo, negli spazi si rivive il fascino di un’antica e maestosa “cattedrale del lavoro”.

Negli ampi e suggestivi locali che circondano la torre di fusione, dove il minerale di ferro veniva trasformato in ghisa, si rivive il fascino dell’acqua, del metallo e del fuoco. Il monumento-documento racconta e testimonia la storia della siderurgia al carbone di legna in un contesto tra i meglio conservati d’Europa e la storia di un luogo, la Valle Trompia, depositario di saperi e artefice di eccellenti produzioni.

Giovedì 25 luglio, dalle ore 19, al Forno Fusorio si imbandisce la tavola per una cena al museo. Un’idea nata da una collaborazione tra il Progetto #ValliResilienti e la Trattoria Tamì di Collio, che ha fatto della promozione e dell’elaborazione in chiave innovativa dei prodotti locali un suo cavallo di battaglia, nasce questo percorso culturale enogastronomico “Ritorno al Cuore del Territorio”.

Una serata al Museo per assaporare le prelibatezze cucinate dallo chef Mauro Lazzari e servite anche dai ragazzi della cooperativa Fraternità. Inoltre dalle 19 alle 21 le guide dell’ Associazione Scoprivaltrompia saranno a disposizione per effettuare visite guidate gratuite del Forno Fusorio, per chi volesse scoprire i segreti di questa Cattedrale del Lavoro.

Il menu della serata:

aperitivo della tradizione
• Vino: Brut Blancs de Blancs
• Salame Nostrano della Valle Trompia
• Formagella di Collio
• Nostrano Valtrompia DOP
• Formaggio Vaia
• Polpettine e Arancini del Tamì
• Piccola Parmigiana e Scamorza della Valle Trompia
• La burrata della Valle Trompia con Tartufo Nero pregiato
• La Tartare dell’alleanza 3V con Bagoss, Nostrano Valtrompia DOP e Fatulì
• Le Sarde di Montisola con Polentina
• Il Baccalà Mantecato su crumble di Pane

menu al tavolo
• Sfornatino al Tartufo Nero su fonduta di formaggi d’alpeggio
• Risotto Porcini e Formagella di Collio (carnaroli acquarello, porcini freschi, mantecato con formagella di Collio)
• “Chapeau” Il Quadrotto di Manzo (Cappello del prete di manzo con salsa al Foie Gras servito con polentina di Dello e Patate al Timo)
• Gelato al Latte di Malga su crumble di meringa, sbrisola, servito con frutti di bosco
• Amaro zerotrenta e mugo ghiacciato

€ 50,00 a persona all inclusive, con vini della selezione Tamì e Acqua Maniva pH8