Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia. Che aria respiriamo? Per conoscere la qualità dell’aria che riempie i nostri polmoni ora possiamo partecipare alla Campagna No2 No Grazie, promossa da Basta Veleni e chiama all’appello tutti i cittadini per monitorare l’aria.

Perché questa campagna? L’Italia è il paese Europeo con il record di morti premature causate dal biossido di azoto (NO2): 17.290, in un anno. Tra gli altri danni che l’esposizione a questo inquinante può dare si segnalano l’incremento dell’insorgenza di: tumori al polmone, asma, Ischemie, infarti, patologie cardiocircolatorie, ipertensione, bronchiolite.

Tra gli effetti più preoccupanti, si evidenziano un ridotto peso alla nascita dei neonati e un ridotto sviluppo polmonare nei bambini e l’insorgenza di altre patologie come aterosclerosi, diabete di tipo Le ultime ricerche hanno ormai accertato che l’NO2 può procurare un danno al sistema cognitivo di bambini e anziani (demenza precoce).

– Sappiamo bene che i limiti di legge sono già ben superiori rispetto ai limiti per la salute, e nonostante questo nella nostra città vengono costantemente superati. – sostengono i promotori – L’abbiamo detto e continuiamo a ribadirlo: non staremo passivi davanti a questo scempio ambientale.-

Per la  Campagna No2 No Grazie serve un piccolo investimento per la nostra salute e il nostro futuro con soli 20 euro.

Chi puo’ partecipare? Tutti e tutte voi, che abitate a Brescia o in provincia. Per creare una mappa completa della reale concentrazione di questo inquinate, altamente dannoso per la nostra salute, all’interno della città, come primo obbiettivo la possibilità di posizionare 200 campionatori per la raccolta dati.

Quando partecipare? L’adesione è da effettuare entro il 31 dicembre. Ad inizio 2018 verranno quindi distribuiti i campionatori e, compatibilmente con gli aspetti organizzativi, nel mese di febbraio verrà effettuata la misurazione. Verrà comunicato precisamente il periodo in cui andrà effettuata la raccolta dei dati.

Come partecipare? Per partecipare basta versare un contributo di 20 euro che ci servirà per l’organizzazione del progetto, i materiali e le analisi, versando l’importo di 20 euro IBAN IT19I0501811200000012439261 con causale “NO2 No Grazie + nome e  cognome” (es: “No2 No Grazie, Mario Bianchi”). Oppure scrivere alla mail bastaveleni@gmail.com con oggetto “Contributo Aria”, inserendo nome e cognome nella causale risulta fondamentale per far risalire ai dati che manderai via mail.

Dopo aver effettuato il pagamento, bisogna mandare una mail a bastaveleni@gmail.com con oggetto “Adesione Aria” con queste informazioni dei dati personali (nome, cognome, indirizzo mail da contattare, numero di telefono e via / piazza e numero il più specifico possibile, deve essere rintracciabile su google maps per facilitare il lavoro di mappatura, CAP e città)

I dati raccolti verranno quindi analizzati e raccolti in una serie di mappe che verranno presentate nel corso di una serie di eventi pubblici nel corso del prossimo anno.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *