Tempo di lettura: 3 minuti

Torre Pallavicina, Bergamo. Dal 25 settembre sino a fine anno il Molino di Basso, sede del Parco Oglio Nord, da vita ad un progetto unico ed emozionante: “Chi va al mulino…” progettato da Piccolo Parallelo. Aperto a tutti, grandi e piccolo, ad ingresso gratuito. locandina-molino-1

 “Chi va al Mulino…” saranno occasioni per adulti e bambini per conoscere la storia del territorio, conoscere la filiera di creazioni di cibo, vedere uno spettacolo da vicino, godere di un momento conviviale, sorseggiare cultura… Una cultura che si alimenterà del calore della gente che ancora lo abita, di storie che vengono da lontano.

“Chi va al Mulino…” sarà un po’ tutto questo. Un’occasione per allargare la coscienza, dilatare i sensi, aprire il cuore. Ascoltare, ascoltarsi. Trasformarsi. Trovare sintonia, andare a tempo con gli altri, con se stessi. Lo stesso luogo, Il Molino, cosi carico di storia e di vissuto inviata a questo, a questo contatto umano che favorisce la comunicazione e la induce. Per far ciò glimideatori del progetto useranno tutti i mezzi possibili che l’arte ci mette a disposizione: teatro, musica, cinema, incontri e conferenze.

“Chi va al Mulino…” è un progetto pensato per un luogo specifico e unico: il “Molino di Basso”, di Torre Pallavicina in provincia di Bergamo, l’Ostello che il “Parco Oglio Nord” ha realizzato recuperando un immobile diroccato sulle rive del fiume Oglio, ai confini delle Province di Bergamo, Brescia e Cremona.

L’intento è quello di restituire a questo luogo la sua funzione storica di incontro e di scambio. Ogni luogo ha molinodibasso12la sua magia, ma pochi trovano le atmosfere liquide, fluviali del fiume Oglio, di profumi di boschi e ripe, di storie e leggende, di tradizioni tramandate oralmente, di rapporto ancora forte tra uomo e fiume.

L’Ostello del Parco Oglio Nord, è ubicato a Torre Pallavicina, piccolo paese sulle rive del fiume Oglio, ricco di tradizioni e di storia, nel cuore del Parco Oglio Nord. È un ottimo punto di partenza per visitare le bellezze del parco e gustare le specialità tipiche locali. E’ anche un luogo magico, sulle rive del fiume, dov’è più facile farsi trasportare dalle emozioni e sentirsi partecipi di persona al variegato programma ideato, pensato e attuato da Piccolo Parallelo.

Più che una compagnia teatrale, Piccolo Parallelo, identifica un progetto artistico che ha come attività principale la produzione e distribuzione dei propri spettacoli. Oltre a questo organizza manifestazioni culturali, eventi teatrali ed iniziative didattiche, atti a divulgare e valorizzare tutto quanto concerne il Teatro d’Arte Contemporaneo.fiume Oglio

Mettendo in campo idee ed esperienze trova nel radicamento sul territorio il punto più alto di elaborazione dell’idea di Teatro Pubblico contribuendo con questo alla crescita del bene comune. Per questa finalità ritiene fondamentale un rapporto con il territorio, con le sue Istituzioni, con le sue istanze culturali.

 “Chi va al Mulino…” Si svolgerà da fine settembre a fine dicembre di seguito la programmazione dal 25 settembre a fine ottobre:
Sabato 24 settembre:
dalle ore 14 mercato contadino. Miele, farine, ortaggi biologici, confetture, oggetti e tanto altro…
alle ore 16  Compagnia Madame Rebinè. Giocolerie, apparizioni e acrobazie per bambini e adulti
alle ore 21  Luca Galletti e Marta Azzurra. Canzoni e cartoline – Melodie e racconti fascinosi d’altri tempi
A seguire una cena ortolana: timballo di verza viola, cotoletta vegetariana e tanto altro…Prenotazione: Tel. 0363 903870  – 331 7016199

Domenica 9 ottobre:
alle ore 16  Merenda Bambina, Compagnia Fiorditeatro – Lo schiaccianoci, spettacolo teatrale per bambini e adulti con musica e tanti oggetti animati.
A seguire Merenda per tutti e come fanno le api a fare il miele? Incontro con un apicoltore.

Giovedì 20 ottobre:
ore 21 – Lo scrittore Giuseppe Festa presenta il suo romanzo La luna è dei lupi. La vita segreta di uno dei più affascinanti abitanti dei boschi. Le abitudini, il linguaggio, le tecniche di caccia. Con video inediti, sgombrando il campo dai molti pregiudizi che lo accompagnano. Giuseppe Festa, anche valente musicista, accompagnerà la presentazione  con alcune canzoni a tema con gli argomenti trattati.

Sabato 29 ottobre:
ore 21 Suoni di luce vivente, Tra terra fuoco  acqua e aria … Improvvisazioni sonore per voce e campane di cristallo di rocca, Con Patrizia Maranesi e Giuseppe Olivini – Associazione Lux Vivens.

I prossimi appuntamenti sino a fine dicembre: Piccolo Parallelo

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *