Brescia. Mai come in questo particolare periodo il diritto ad essere curati è una priorità che tocca tutti noi, da quasi mezzo secolo la Fondazione ANT Italia ONLUS fornisce assistenza medico specialistica gratuita a casa dei malati di tumore senza alcun costo per le famiglie. In base alle risorse reperite sul territorio, ANT offre inoltre progetti di prevenzione oncologica gratuiti.

Sino al 2 novembre nelle piazze è in corso la campagna di raccolta fondi per Fondazione ANT “Ciclamini della Solidarietà”. Tra piazze e vie delle città o le delegazioni della Fondazione, possiamo trovare le tradizionali piantine di ciclamino, ormai simbolo di prevenzione oncologica e cura della propria salute. Per l’importante valore solidale che portano, i fiori dell’autunno vengono scelti con cura nei migliori floricultori con l’obiettivo di dare un ricordo durevole a ogni sostenitore, consentendo al tempo stesso ad ANT di realizzare sempre più visite gratuite di prevenzione del melanoma, neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie e aiutare i malati assistiti ogni giorno dalle sue équipe sanitarie in 11 regioni italiane.

Fondazione ANT è la più ampia realtà non profit in Italia per l’assistenza socio-sanitaria domiciliare gratuita ai pazienti oncologici. Dal 1985 a oggi ANT ha assistito oltre 138.000 malati, in modo completamente gratuito, con équipe multi-disciplinari presenti in 31 province in 11 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria).

Ogni anno sono 10.000 gli assistiti in tutta Italia.

ANT offre un’assistenza specialistica effettuata da 539 figure professionali tra medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, operatori socio-sanitari, farmacisti e specialisti che lavorano per la Fondazione, portando al domicilio del malato tutte le cure necessarie 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno.ANT è inoltre da tempo impegnata nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio nel 2004 sono stati visitati gratuitamente 220.000 pazienti in 88 province italiane. Le campagne di prevenzione si attuano negli ambulatori ANT presenti in diverse regioni, in strutture sanitarie utilizzate a titolo non oneroso e sull’Ambulatorio Mobile – BUS della Prevenzione. Il mezzo, dotato di strumentazione diagnostica all’avanguardia (mammografo digitale, ecografo e videodermatoscopio) consente di realizzare visite su tutto il territorio nazionale.