Tempo di lettura: 3 minuti

Cigole (Brescia) – Subito dopo la tragedia che ha colpito il Centro Italia la notte del 24 agosto, la Proloco Cigole in festa, organizzatrice dell’omonima festa in programma ogni anno dal 1995, ha deciso di devolvere parte del ricavato della manifestazione 2016 in favore delle popolazioni colpite dal sisma, inserendo anche nel menù la pasta amatriciana che prende il nome dalla località terremotata, Amatrice.

Mercoledì 14 settembre il Consiglio di Amministrazione della Proloco si è riunito per discutere e deliberare la proposta di contributo alle zone terremotate e l’ente destinatario. I Consiglieri, dopo aver valutato varie proposte, hanno deliberato all’unanimità  di disporre una somma da trasferire alle zone terremotate pari a euro 5.000,00 destinata ai seguenti enti:

3.000 euro per la raccolta fondi del Giornale di Brescia attraverso un versamento sul conto corrente intestato a Fondazione della Comunità Bresciana Onlus emergenza terremoto 2016 Con il sindaco di Amatrice sta prendendo forma un progetto concreto di ricostruzione a cui saranno destinati i contributi raccolti (ad oggi circa 700.000,00 euro). L’obiettivo è scegliere l’opera da realizzare con quanto raccolto: è certo che si tratterà di un intervento di ricostruzione e promozione sociale. Per far questo, sarà istituito un comitato di valutazione a più livelli, con il compito di analizzare le varie possibilità.

1000 euro attraverso un versamento sul conto corrente attivato da Poste Italiane e Croce Rossa Italiana – A più di due settimane dal terremoto del 24 agosto, la Croce Rossa Italiana continua le attività di assistenza alla popolazione nelle località coinvolte. Coordinata dalla Sala Operativa Nazionale (SON), la CRI è presente in alcuni campi di accoglienza: uno ad Amatrice, due ad Accumoli, nelle frazioni di Grisciano e di Roccasalli, uno a Pretare, frazione di Arquata del Tronto. La Croce Rossa svolge attività di supporto logistico, distribuzione di generi di conforto, gestione con monitoraggio e censimento della popolazione presente, assistenza sanitaria, supporto psico-sociale e animazione per i bambini.

1.000 euro con un  versamento sul conto corrente attivato da Save the children Fondo emergenze – La squadra di emergenza di Save the Children, in collaborazione con la Protezione Civile della Regione Lazio, si è immediatamente attivata per definire gli interventi a favore dei bambini, come sempre i più vulnerabili nelle situazioni di emergenza. In questi giorni, in occasione della riapertura delle scuole, il team di educatori sta supportando l’inserimento dei bambini nella scuola d’infanzia di San Cipriano. Questi piccoli sono gli stessi che in queste settimane hanno frequentato lo Spazio a Misura di Bambino allestito nel campo di Amatrice subito dopo il sisma. L’ intervento ha raggiunto anche altre aree colpite dal terremoto come la provincia di Ascoli Piceno dove si stanno sostenendo gli insegnanti all’interno di tre istituti scolastici per fornire loro gli strumenti necessari ad aiutare gli alunni, che in molti casi hanno subito lutti o perso la propria casa. In questo modo, si cerca di ridar loro un senso di normalità nel quotidiano. In collaborazione con la Regione Lazio e il Comune di Amatrice, si realizzerà il nuovo Centro Socio-Educativo accanto alla scuola di Amatrice, nella frazione di San Cipriano. In questa struttura di oltre 400 mq bambini e adolescenti potranno frequentare laboratori musicali e artistici e avranno a disposizione un’area dedicata alla lettura, alla navigazione protetta su internet e alla multimedialità. Si organizzeranno inoltre attività di accompagnamento allo studio e di sostegno alla genitorialità, mentre verrà attrezzato lo spazio esterno per lo sport e le attività motorie. Nel nuovo complesso scolastico Save the Children si è impegnato anche nella realizzazione della nuova mensa scolastica, della quale potranno usufruire i bambini iscritti all’istituto tra scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.  In totale, circa 1.600 persone, bambini e famiglie, potranno beneficiare dei nostri interventi.

Cigole in festa 2016

Inoltre alcuni componenti della Proloco Cigole in festa parteciperanno, portando il loro contributo attivo e la loro esperienza in cucina, alla serata AMATRICENATA, attraverso la quale si raccogleranno fondi a favore delle popolazioni colpite dal terremoto, organizzata dall’AVIS Pavone Mella-Cigole e che si svolgerà sabato sera 24 settembre presso l’Oratorio di Pavone Mella a partire dalle 19,30.

Il menu fisso di 15 euro prevede un piatto di pasta (amatriciana o pomodoro), affettati, dolce vino ed acqua. Per i bimbi stesso menù a 10 euro.
Prenotazioni obbligatorie presso la sede AVIS Pavone Mella-Cigole e presso il Comune di Cigole in orari d’ufficio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *