Tempo di lettura: 1 minuto

Con l’arrivo del freddo i nostri piccoli amici pennuti hanno bisogno di un aiuto per passare questo periodo invernale, il più difficile dell’anno.

La modificazione degli habitat, di spiega la Lipu, dovuta all’antropizzazione di aree sempre maggiori dei nostri territori, mette in pericolo la stessa sopravvivenza di tante specie di uccelli, privati delle bacche e del seccume dei frutti selvatici rimasti negli alberi nonché delle cavità di vecchi alberi che fornivano loro protezione.

Ognuno di noi può aiutarli a superare questi mesi freddi installando una mangiatoia nel proprio giardino, anche condominiale.

Un piccolo angolo del giardino diventerà così un piacevole punto di ritrovo, dove a distanza, si potranno osservare senza difficoltà la cinciallegra, la cinciarella, il fringuello, la capinera, lo scricciolo, il pettirosso, lo storno, il merlo, ecc. per citare i più comuni e conosciuti.

Numerosi sono i tipi di mangiatoia – eccoli nel sito della LIPU– oppure semplicemente basta utilizzare una retina con cibo del tipo granaglia per uccelli acquistabile nei negozi per animali, semi di girasole, mandorle, arachidi, pezzetti di panettone, ecc.

Importante: quando iniziate a fornire il cibo, non interrompete sino a marzo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *