Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. Per il quarto anno consecutivo torna al Cinema FILO l’appuntamento mensile con la fortunata rassegna Il cinema ritrovato organizzata dal Gruppo FAI Giovani della Delegazione di Cremona in collaborazione con la sala cinematografica cittadina e con il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università degli Studi di Pavia.

Il primo appuntamento, mercoledì 18 ottobre, della nuova stagione, ha offerto al pubblico gli ultimi film d’autore restaurati dalla Cineteca di Bologna, sarà dedicato a Blow-Up (1966) di Michelangelo Antonioni, che mette in scena l’avventura di uno sguardo nella Londra degli anni Sessanta, dove una fotografia scattata per caso dal protagonista rivela le presunte tracce di un delitto e al contempo l’incapacità dell’uomo contemporaneo e dell’artista di far presa sulla realtà.

Secondo appuntamento il programma per il 19 e 20 ottobre è: “Barbiana ‘65”. Il recupero integrale del materiale filmato girato dal regista Angelo D’Alessandro nel dicembre del 1965 a Barbiana, protagonisti don Lorenzo Milani e i suoi allievi, diventa l’occasione per far riemergere con forza l’attualità del messaggio del Priore a cinquant’anni dalla morte e ricordare a tutti la sua grande lezione. E un pensiero – concreto – di straordinaria organicità, che fanno di Milani un’esperienza intellettuale, radicale, utopica e politica, di livello almeno europeo. Ben oltre i confini di un piccolo paese, di una nazione, e del suo tempo.

Ultimo appuntamento con la serie è con “Ballerina” il 21 e 22 ottobre.  Film d’animazione, narra di una piccola orfana della Bretagna ed ha un’unica grande passione: la danza. Insieme al suo migliore amico Victor, che sogna di diventare un inventore, studia un piano folle per fuggire dall’orfanotrofio dove vive e andare a Parigi. Félicie dovrà superare i propri limiti e gli ostacoli sulla sua strada per realizzare il suo sogno: diventare la prima ballerina dell’Opera di Parigi.

Le proiezioni del film avranno inizio alle ore 16 e 21 e l’appuntamento serale sarà introdotto da una presentazione a cura di Elena Mosconi, docente di Storia del cinema presso l’Università degli studi di Pavia – Sede di Cremona. Il costo del biglietto pomeridiano è pari a € 5 per tutti, mentre il costo del biglietto serale è pari a € 6 con la riduzione a € 5 per gli iscritti FAI e gli studenti. Nel corso della serata i volontari FAI saranno come sempre a disposizione per far conoscere al pubblico le attività del Fondo Ambiente Italiano e le iniziative del Gruppo Giovani nel territorio provinciale. Inoltre gli spettatori potranno iscriversi al FAI a prezzi particolarmente interessanti.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *