Bagnolo Mella (Brescia) – Amore e odio, i poli opposti si attraggono, non c’è nero senza bianco…. Insomma, tutto per dire che uomini e donne non possono che, nonostante tutto, stare insieme e amarsi, perchè quello è il loro destino.

Un destino ben delineato, con battute e scene ironiche, nel nuovo spettacolo proposto dall’Associazione Culturale CaraMella, in collaborazione con la Fondazione Dominato Leonense, nell’ambito dell’iniziativa Il Teatro di Desiderio.

Lo spettacolo rappresenta l’approdo finale del corso di teatro per adolescenti che si è tenuto nella periodo Ottobre 2014 – Aprile 2015 presso il Teatro di Desiderio di Leno sotto la guida di Alessandro Barbieri.

Il saggio di quest’anno si presenta sotto forma di recital, non vi è quindi una trama ben definita, ma un luogo “contenitore” per tutti i vari interventi: un bar durante la serata dell’8 marzo, con le donne festeggianti e gli uomini solitari e incupiti, ma pronti ad unirsi contro il nemico comune.

Dai vari brani, tutti estremamente ironici, nasce uno scontro molto deciso fra i sessi, con anche colpi bassi e furibonde disistime, per affermare la superiorità dell’uomo sulla donna e viceversa.

Ma, al termine della lotta e della serata, ci si renderà conto che, malgrado le difficoltà di comunicazione, gli scontri, le liti, i battibecchi, le astuzie e le aggressività, l’unica cosa veramente impossibile è la separazione dei sessi: uomini e donne non possono fare altro che sopportarsi a vicenda perché il loro destino è quello comunque di desiderarsi.

Tutto il recital è improntato sull’ironia e sulla leggerezza, senza la preoccupazione di voler approfondire un particolare messaggio, ma con lo scopo dichiarato di divertire e far sorridere sull’infinito tema della guerra dei sessi.

Con Cristina Anna Rossi, Silvia Cornacchiari, Giorgio Forlani, Cecilia Rizzi, Sofia Barezzani, Francesca Frusaferri.