Tempo di lettura: 2 minuti

Ogni smartphone ha caratteristiche diverse che lo rendono più o meno resistente. Questo è uno dei tanti aspetti da valutare quando si mettono a confronto i vari modelli e si decide di acquistare un prodotto o un altro.

Tuttavia per allungare la vita del tuo nuovo acquisto Altroconsumo consiglia di seguire alcuni semplici consigli che ti permetteranno di metterti al sicuro anche in caso di furto, o quantomeno dal rischio di perdere tutti i tuoi dati.

1. Compra una custodia resistente
Le migliori sono quelle che coprono sia le parti laterali che gli angoli.
Visto che servono per rinforzare la protezione del telefono, non conviene sceglierne una che ne sostituisca l’intera mascherina. Alcune custodie coprono anche lo schermo, ma scegli quelle che si chiudono completamente in modo che la parte superiore non si apra se il telefono cade.
Un’alternativa sono le pellicole per lo schermo, ma proteggono soltanto dai graffi.

2. Asciugalo nel modo giusto se si bagna
La maggior parte dei telefoni non sono resistenti all’acqua: se si bagnano bisogna togliere la batteria (se possibile) e lasciarli asciugare per 24 ore prima di rimontarli.
Esistono alcuni trucchetti che possono salvare il cellulare se finisce in acqua, come immergere telefono e batteria nel riso bianco crudo, che assorbe benissimo l’umidità. Inoltre, prima di partire per il mare, considera l’acquisto di una custodia impermeabile.

altroconsumo 3. Non lasciarlo al sole
Lo smartphone potrebbe surriscaldarsi se lo lasci sotto al sole. Se succede, dovrai farlo “rinfrescare” subito all’ombra per poterlo riutilizzare.

4. Blocca lo schermo
Imposta sempre un codice PIN: se ti rubano il telefono, non potranno usarlo anche se è acceso.

5. Scarica una app per ritrovarlo
Alcuni telefoni ce l’hanno già installata, ma bisogna sempre registrarsi e attivarsi: per l’iPhone c’è “Trova il mio iPhone”, per Samsung “Cerca il mio telefono”, per Sony “My Xperia”.
Queste app, che puoi trovare nei vari store di applicazioni (App Store per iOS e Play Store per Android), ti permetteranno di accedere a funzioni di controllo remoto dal web: se perdi il telefono lo potrai localizzare su una mappa e cancellare tutti i tuoi dati a distanza.

6. Ricorda il codice IMEI
È la carta di identità del tuo telefono: 15 numeri che lo identificano e di cui hai bisogno in caso di denuncia di furto alla Polizia.
L’IMEI è indispensabile per bloccare il tuo telefono a distanza.
Per sapere qual è, digita *#06# e prendi nota.

7. Fai una copia dei tuoi dati
A volte quello che dispiace di più non è perdere il telefono quanto tutti i dati che contiene: contatti, foto, video… fare un backup ogni tanto è un’abitudine molto raccomandabile.
La cosa migliore resta creare una copia dei dati sul Pc di casa, eventualmente usando un apposito programma (come iTunes per iPhone). Con gli smartphone Android, inoltre, puoi usare il tuo account di Google per fare la copia di alcuni dati, per gli iPhone, invece, puoi usare iCloud.

E se non siete ancora convinti….provate a confrontare gli smartphone sul mercato. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *