Tempo di lettura: 2 minuti

Leno (Brescia) – Stiamo vivendo gli anni dell’invasione della comunicazione digitale e dei social network, mezzi che inevitabilmente modificano la comunicazione tra le persone. Si riducono gli spazi dedicati alla relazione personale, fisica, per “incontrarsi” il più delle volte in un mondo parallelo, virtuale, fatto di icone e messaggini.

E’ nato un vero e proprio modo di comunicare. Ma senza “metterci la faccia” si riesce veramente ad esprimere tutto quel che siamo? Senza guardare negli occhi chi mi sta parlando, senza sentire il tono della sua voce, senza captare l’espressione che cambia sul suo volto esiste una reale comunicazione?

Per cercare di rispondere a queste domande, Il Teatro di Desiderio propone un seminario dedicato all’Arte della Relazione. Un momento di approfondimento per conoscere i punti di forza delle proprie relazioni , per viverle al meglio, nel rispetto di sé e degli altri con l’obiettivo di individuare cosa ci rende unici e cosa rende unici gli altri. Quindi, cosa ci piacerebbe comunicare e far comprendere di noi agli altri.

Tra i contenuti affrontati le nostre responsabilità, come recuperare spazio e tempo, le convinzioni limitanti, le aspettative, l’ascolto e la parola. E i partecipanti saranno parte attiva e responsabile nello sviluppo del seminario, utilizzando le tecniche del teatro sociale e interattivo.

A tal fine saranno utilizzati e sviluppati esercizi e attività esperienziali che stimoleranno i partecipanti a prendere una migliore consapevolezza di se e delle proprie capacità di comunicazione grazie all’utilizzo delle tecniche di coaching (ascolto attivo, domande, riscontro, passare all’agire) che permetterà ai partecipanti di scoprire i progressi fatti e gli obiettivi ancora da raggiungere.

Il Seminario è condotto da Elisa Bonani, conduttrice di teatro sociale, e Fabiola Nelli, coach qualificato.

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *