Nella 22ª giornata, settima del girone di ritorno, aumenta il vantaggio della capolista Farmacia Segalini Gilbertina Soresina, ma andiamo con ordine.

Come detto in testa alla classifica troviamo la Gilbertina Soresina (Masper 30) che, grazie ad un canestro di capitan Masper a pochi secondi dal termine, si aggiudica il match clou di giornata sul non facile campo di Casalmoro, contro una positiva e gagliarda Ladyleaf Tomasi Auto Asola (Sartora 21), nella quale era assente per motivi personali Savazzi, che ha rescisso il contratto con la squadra asolana.

Alle spalle della compagine soresinese troviamo l’Imbalcarton Prevalle (Simoncini 22) che dopo aver condotto per quasi tutta la gara cede di misura e a fil di sirena grazie ad un canestro di Tomic sul difficile campo del Sesa Sustinente (Tomic 25) che grazie a questo successo si porta a soli 2 punti dalla compagine valsabbina.

Al seguito della compagine virgiliana troviamo l’Ecology System Viadana (Cacciavillani 28) che si impone d’autorevolezza sul non facile campo della Tenaris Dalmine (Zambelli 21) e precede il quartetto composto da Ladyleaf Tomasi Auto Asola, sconfitto in casa dalla capolista Farmacia Segalini Soresina, Sas Lic Verolanuova (Zanella-Apollonio e Salvini 15) che passa dopo un overtime sul non facile campo della Negrini Quistello (Cuzzani 26), Bellini Gorle (Manifold 25) che si aggiudica il derby bergamasco sul campo della Giordani Assicurazioni XXL Blu Orobica Bergamo (Montagnosi 21) e P.M. Olimpia Lumezzane (Perazzi 19) che si aggiudica il derby valligiano contro la Cittadini Sarezzo (Milanesi 18). Quest’ultima ora si trova staccata di 2 punti ed è stata raggiunta dalla Seriana Stampi Nembro (Bassi 18) che si impone sul campo del fanalino di coda Virtus Brescia (Dalcò e Veronesi 12).

Insieme ai triumplini e seriani troviamo anche la Tenaris Dalmine sconfitta in casa dall’Ecology System Viadana ed entrambe precedono la coppia composta da Negrini Quistello e Bottanuco. I mantovani come detto cedono dopo un overtime contro i discontinui bresciani della Sas Lic Verolanuova, mentre i bergamaschi (Tagliabue 24) si aggiudicano il delicato scontro salvezza sul campo della Tecnofondi Ome (Salvetti 16) ora staccata di 2 punti.

A chiudere la classifica troviamo sempre più staccate la coppia composta da Giordani Assicurazioni XXL Blu Orobica Bergamo e Virtus Brescia, con quest’ultima sempre più a rischio retrocessione diretta in seirie D.