Tempo di lettura: 2 minuti

Nelle gare di andata delle finali playoff di serie D dominio del fattore campo con tutte le protagoniste che si impongono davanti al pubblico amico, ma andiamo con ordine. Partiamo da Basiglio dove i padroni di casa del Milano 3 (Cinquepalmi 22) superano i pavesi della Phoenix Iria Voghera giusitiziere in semifinale dell’Ombriano (Putignano 14), mentre i lodigiani dell’Old Socks San Martino in Strada (Belloni 16) superano di misura i bresciani dell’Ome (Oldrati 22).

Nell’altra parte di tabellone vittoria interna della Hydrotherm Busto Arsizio (Preatoni 18) che in semifinale ha superato la Sintostamp Tazio Magni Gussola che supera i pavesi del Nova Cava Manara (Natta e Galluccio 10), mentre l’Osal Novate Milanese (Cigada 24) che in semifinale aveva superato l’E’Più Casalmaggiore si impone a domicilio contro la Civatese (Valsecchi 12), mentre la P.M. Olimpia Lumezzane (Rizzolo 25) supera di misura i lariani dell’Abc Lomazzo (Corni 17).

A difendere i colori delle squadre cremonesi era presente la Farmacia Segalini Gilbertina Soresina che davanti al pubblico amico del PalaStadio sfidava i bergamaschi della Mabo Bottanuco. Al termine di una gara a tratti piacevoli i ragazzi di coach Castellani si sono imposti alla formazione orobica con il punteggio finale di 76 a 65. Dopo 2 quarti sostanzialmente equilibrati e con le difese a dominare sugli sterili attacchi, la gara si accende nel 3° quarto che vede la compagine del presidente Pala chiudere avanti di 13 lunghezze sul 50 a 37. Nel quarto finale Bottanuco ha una buona reazione e si riporta a 2 possessi “pieni” sul 57 a 51, ma nel finale è Massari (10 su 12 dalla lunetta) a piazzare l’allungo decisivo per il 76 a 65 finale. In questa gara 19 punti per capitan Masper per i gialloverdi, mentre Andrea Seratoni per gli ospiti ha chiuso con 23 punti ed è risultato il top scorer di serata. Le gare di ritorno sono in programma tra mercoledì e giovedì a campi invertiti