Con la disputa del posticipo tra Bologna 2016 e Fortitudo Agrigento, si è conclusa la 5ª giornata di andata che ha visto ben 3 vittorie esterne (Bernareggio, Virtus Ragusa e Fortitudo Agrigento) ed una sola vittoria interna, quella della Cestistica Torrenovese contro Crema.

Questa la classifica aggiornata dopo 5 giornate:
Bernareggio99 8pt, Fortitudo Virtus Ragusa 6, Crema 6, Bologna 2016 6, Fortitudo Agrigento 6, Cestistica Torrenovese 4, Sangiorgese 2, Green Palermo 99 2.

Questi invece il tabellino della gara tra Bologna 2016 e Fortitudo Agrigento.

ALLIANZ BANK BOLOGNA 2016-MONCADA GROUP AGRIGENTO 82-93
PARZIALI: 25-20, 48-45, 69-75

ALLIANZ BANK BOLOGNA 2016: Soviero 6, Fontecchio 17, Fin 10, Guerri 3, Beretta 18, Graziani 5, Bianco, Costantini n.e., Conti 18, Trepiccione n.e., Myers 5. All.: Rota.

MONCADA GROUP AGRIGENTO: Chiarastella 15, Rotondo 19, Ragagnin, Saccaggi 21, Grande 21, Cuffaro 2, Tartaglia n.e., Peterson 2, Costi, Veronesi 13. All.: Catalani.

ARBITRI: Martinelli di Brescia e Schiano di Trieste.


Crema – Al termine di un’autentica battaglia durata 2 ore la Green Up Crema si aggiudica lo scontro diretto contro i brianzoli della Vaporart Bernareggio imponendosi con il punteggio finale di 91 ad 86, dopo un tempo supplementare, ed aggancia i brianzoli in testa alla classifica, ma sopratutto riscatta la sconfitta rimediata un paio di mesi fa nella Supercoppa del Centenario.

Per questa gara coach Eliantonio schiera lo starting five composto da Trentin, Pederzini, Arrigoni, Del Sorbo e Drocker; mentre dall’altra parte coach Cardani risponde con Ka, Laudoni, Todeschini, Aromando e Baldini.

La gara vede un primo quarto da urlo con le difese in grossa difficoltà sugli ispirati attacchi, con l’Mvp Pederzini a fare la voce grossa sotto i tabelloni e con coach Eliantonio costretto a rinunciare ad Arrigoni causa falli ed il 1° quarto si chiude sul punteggio di 22 a 28 e con la Green Up molto fredda nel tiro dalla lunga distanza. Nel 2° periodo continua il buon momento dei brianzoli che trascinati da Tsetserukou allunga sino a conquistare la doppia cifra di vantaggio sul 26 a 39 con un gioco da 3 punti di Aromando al 17’, mentre la Green Up si affida al totem Pederzini e nel finale il n.13 rosanero manda le 2 squadre all’intervallo sul punteggio di 37 a 44.

Al rientro dagli spogliatoi partono bene gli ospiti che mantengono un vantaggio intorno alle 10 lunghezze di vantaggio, poi la Green Up si riprende e Leardini al 28’ pareggia i conti a quota 54, sino a poi operare il sorpasso con un 2 su 3 dalla lunetta di Venturoli, mentre sul capovolgimento di fronte Aromando sulla sirena chiude il 3° periodo sul punteggio di 58 a 59. Negli ultimi 10’ la Vaporart arriva in un paio di occasioni a +8, ma i padroni di casa reagiscono e nei secondi finali una tripla di Pederzini ristabilisce la parità a quota 78, poi, dopo un time out, la palla giunge a Baldini che a 4” dalla fine sbaglia il canestro della vittoria rimandando il verdetto all’overtime.

Nell’extra time, con entrambe le squadre gravate dai falli, la Green Up dopo il tiro libero iniziale di Laudoni riprenderà la testa della gara e con 3 tiri liberi di Montanari a 12” dal termine chiude la gara, a nulla serve il canestro immediato di Todeschini e con lo stesso atleta che sbaglia la tripla del possibile -2.

GREEN UP CREMA-VAPORART BERNAREGGIO 91-86
PARZIALI: 22-28, 37-44, 58-59, 78-78

GREEN UP CREMA: Leardini 19, Trentin 6, Montanari 9, Venturoli 5, Pederzini 27, Arrigoni 11, Donati n.e., Bonvini, Dosen 4, Del Sorbo 5, Drocker 5, Sacchelli n.e. All.: Eliantonio.
Usciti per 5 falli: Arrigoni 34’ (63-67) e Trentin 41’ (78-78), falli tecnici alla panchina 29’ (54-54) ed Arrigoni 34’ (63-70).

VAPORART BERNAREGGIO: Ka 8, Baldini 11, Almansi 10, Tosi n.e., Quartieri 2, Tsetserukou 16, Todeschini 12, Aromando 14, Laudoni 8, Radcenko 2, Ghedini n.e., Gatti 3. All.: Cardani.
Usciti per 5 falli: Gatti 35’ (65-73), Laudoni 41’ (78-79) ed Aromando 44’ (86-82), falli tecnici alla panchina 6’ (12-16) e Tsetserukou 22’ (37-46).

ARBITRI: Scarfò di Palmi (RC) e Naftali di Pecetto Torinese (TO).


Nella 6ª giornata di andata del campionato di serie B girone B1 cinque formazioni si trovano al comando, mentre in coda continua la serie negativa della Ltc Sangiorgese e del Green Palermo 99, ma andiamo con ordine.

In testa alla classifica troviamo la Green Up Crema (Pederzini 27 con 37 di valutazione) che si impone nel match clou di giornata tra le mura amiche contro la Vaporart Bernareggio (Tsetserukou 16), nel replay della gara di Supercoppa disputata ad inizio novembre alla Cremonesi e vinta dai brianzoli; la Moncada Group Agrigento (Grande 20) che si impone in casa nel derby siciliano contro la Fidelia Torrenova (Di Viccaro 17) e giustiziere dei cremaschi nel turno precedente; la Keos Ragusa (Sorrentino 14) che in rimonta supera tra le mura amiche la pericolante Ltc Sangiorgese (Bianchi 17); la Vaporart Bernareggio e l’Allianz Bank Bologna 2016 (Myers 20) che grazie a 2 quarti da urlo (parziale di 21 a 48 nelle ultime 2 frazioni) passa in trasferta sul campo del fanalino di coda Green Palermo 99 (Bedetti 18). Alle spalle di questo quintetto di testa troviamo la Fidelia Torrenova che precede la coppia composta da Ltc Sangiorgese e Green Palermo 99.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome