Tempo di lettura: 2 minuti

Travagliato (Brescia) – Tante sono le puntuali edizioni di tale benefica iniziativa autunnale a Travagliato.Tutte, secondo la laboriosa regia del locale “gruppo Alpini” , rappresentato da Renzo Ossoli, al vertice di un sodalizio che, nel tempo, ha intessuto, con la realtà locale, molteplici iniziative benefiche d’utilità sociale.

Quest’edizione è in calendario nelle giornate comprese fra venerdì 11 e domenica 13 ottobre, usufruendo di parte degli spazi dell’oratorio “Sant’Agnese” di piazza Libertà, dove si concentrano le varie attrattive della proposta solidaristica, ispirata alla disponibilità di alcuni sacchi di castagne camune.

Le manifestazioni, ispirate allo spontaneo prodotto arborescente della castagna, si confanno alla altrettanta spontaneità di questa solerte compagine associativa, solita a promuovere costruttive opportunità di solidarietà effettiva.

Un intento tangibile anche nell’ambito delle caldarroste in piazza, quale implicito veicolo di un messaggio di impegno a favore del prossimo, in quanto il ricavato di tale proposta è destinato alla beneficenza.

Il patrocinio è del Comune di Travagliato, mentre a titolo di partecipazione, espresso a sostegno dell’iniziativa alpina, collaborano la cooperativa sociale onlus “Il Vomere”, i volontari de “La Butiga de la zent” ed anche di quelli dell’Unicef.

L’appuntamento è per il secondo fine settimana d’ottobre, a far data da venerdì 11, per concludersi, secondo un abbraccio naturalmente effuso anche attorno alla giornata di sabato, nella domenica successiva, 13 ottobre, nel centro storico di Travagliato.

Il programma si presenta in ordine ad una mobilitazione denominata “Sagra della Castagna”, della quale, l’inizio ufficiale è previsto per le ore 18 di venerdì, con l’apertura degli stand e l’avvio della manifestazione correlata da una serie di attrattive per un’aggregazione conviviale, unitamente ad uno spettacolo musicale dal vivo, con il “Kolesterolo Band”, alle ore 21.

Per l’indomani, sabato, l’apertura degli stand è alle ore 15, nel corso di un programma nel quale è, fra l’altro, previsto il concorso denominato “Gare di Torte Caserecce”, previa iscrizione gratuita sul posto, per concorrere, con la manifattura di un proprio dolce, alla competizione stessa che ha in serbo di riconoscere pubblicamente la varietà esaminata grazie ad un’apposita giuria, alle ore 20 della giornata stessa, con le pubbliche premiazioni conseguenti.

Per concorrere a questa gara culinaria, è possibile portare la propria torta fino alle ore 19e30 dell’accennato giorno prefestivo, destinato a concludersi, per ciò che attiene la “Trentatreesima Castagnata” di Travagliato, con un spettacolo di animazione, alle ore 21, secondo la proposta a cura de “Il Salterio”, associazione di promozione culturale e sociale.

Durante la giornata di domenica, oltre alla riproposizione delle caldarroste, è previsto, alle ore 16e30, uno spettacolo “Hip-Hop”, da parte delle allieve dell’associazione sportiva “Officina del Movimento”, nel valorizzare una manifestazione che, in questa domenica di metà ottobre, abbina le castagne a certe sue caratteristiche attrattive, fin dalle ore 9, concludendosi in serata, secondo un copione allargato, a livello di menu, anche alla disponibilità, lungo tutti i tre giorni, della pizza, nella estemporanea offerta degli organizzatori.

CONDIVIDI
Luca Quaresmini
Ha la passione dello scrivere che gli permette, nel rispetto dello svolgersi degli avvenimenti, di esprimere se stesso attraverso uno stile personale da cui ne emerge un corrispondente scibile interiore. Le sue costruzioni lessicali seguono percorsi che aprono orizzonti d’empito originale in sintonia con la profondità e la singolarità delle vicende narrate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *