Cremona. Con il mio disegno, ti penso.. è il nome dell’iniziativa che il Settore Politiche Educative del Comune di Cremona promuove fino al 15 giugno.  La proposta, rivolta a tutti i bambini e genitori degli asili nido e delle scuole infanzia  comunali, è un invito a compiere un piccolo gesto di vicinanza agli ospiti delle RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali) che in questo periodo di emergenza si trovano in una  situazione di distanza forzata dai loro parenti.

Le insegnanti degli asili nido e delle scuole infanzia, grazie ai mezzi utilizzati sino ad ora per mantenere i rapporti con i bambini e le loro famiglie, chiederanno di realizzare un disegno, un messaggio, una frase, un pensiero, rivolto a coloro che risiedono nelle RSA cittadine. Un modo per stabilire un contatto, un rapporto, un ponte tra due generazioni così lontane l’una dall’altra per età in questo momento così delicato dove il distanziamento sociale è indispensabile per la tutela della salute. Inoltre, grazie alla preziosa collaborazione delle famiglie, l’auspicio è di rafforzare nei bambini valori importanti come l’altruismo, il rispetto e la vicinanza affettiva.

Le insegnanti delle scuole infanzia e degli asili nido promuoveranno l’iniziativa attraverso le classroom per la didattica di vicinanza. Oltre alla realizzazione dei disegni,  i bambini con i genitori potranno far pervenire brevi messaggi video che verranno inoltrati agli ospiti delle RSA con i tablet a disposizione e il circuito tv interno.

“I nonni sono figure importanti per la cura e la crescita dei bambini – sottolinea l’Assessore all’Istruzione Maura Ruggeri – la lontananza dai più anziani, nonni ma anche bisnonni quali sono nella maggior parte gli ospiti delle RSA, è uno dei tanti aspetti dolorosi che ha caratterizzato la fase dell’emergenza dovuta al Coronavirus che ha  tolto alle famiglie ed ai bambini  quelle occasioni di incontro e vicinanza che facevano parte della quotidianità familiare. Il disegno ed il messaggio dei bambini costituiscono allora un modo per ristabilire un contatto che il distanziamento sociale  ha  forzatamente interrotto”.

Grazie alla collaborazione di LloydsFarmacia, l’Associazione Cremona Com’era e i volontari della Protezione Civile, i disegni realizzati con l’indicazione del nome del bambino e della scuola di appartenenza e inseriti in buste trasparenti, potranno essere portati in queste sedi di LloydsFarmacia:

  • 2 – Galleria 25 Aprile, 13
  • 7 – via Dante, 106
  • 9 – via Brescia, 159
  • 13 – via Castelleone, 108 c/o Centro commerciale CremonaPo
  • 14 – largo Priori, 1

I disegni potranno essere inoltre depositati nelle casette di legno collocate all’ingresso della Coop di via del Sale e di Palazzo Cittanova, in corso Garibaldi, 120. Al termine dell’iniziativa tutti i disegni verranno consegnati a “Cremona Solidale” e alla Fondazione la Pace di via Massarotti.