Tempo di lettura: 1 minuto

Leno (Brescia) – Lunedì 19 ottobre, alla Chiesetta dei Santi Nazaro e Celso di Leno, si festeggia la “Terza di ottobre”. Una ricorrenza che affonda le proprie radici in tempi lontani, quando “…il lunedì dopo la terza di ottobre arrivava tanta gente alla chiesetta dei Ss. Nazaro e Celso. Si faceva grande festa! Con la Santa Messa, il rosario e le bancarelle lungo la strada…”.

CONCERTO OTTOBRE NAZAROPer non lasciar svanire questa tradizione, il Comitato dei Santi Nazaro e Celso, con la collaborazione della Fondazione Dominato Leonense, organizza una serata musicale aperta a tutta la cittadinanza. Una serata che accoglie sia gli amanti della musica, sia chi apprezza questo storico luogo che nei secoli ha mantenuto il suo grande fascino. La nascita della pieve dei Ss. Nazaro e Celso risale infatti al V secolo d.C., costruita sui resti una grande villa romana.

Il compito di allietare la serata spetta al coro ISBA degli Alpini di Bagnolo Mella che propone un repertorio di canti di montagna, brani tradizionali e anche in dialetto. Il giovane coro, che si è costituito nel 1999, è composto da oltre 20 elementi ed è diretto dal maestro Franco Bonetta.

Un concerto che si preannuncia denso di emozioni; il centenario della Grande Guerra rende, se è possibile, ancora più intenso il significato di eseguire ed ascoltare brani nati sulle montagne, dove molti giovani hanno combattuto per la libertà.

L’ingresso alla serata è libero. La chiesa si trova in Via Bassinetta, trasversale di Via Calvisano, alle porte di Leno.

CONDIVIDI
Marco Sacchi
Bresciano di origine e residenza, frequenta l’Università Cattolica del Sacro Cuore a Piacenza dove si specializza in Economia aziendale. Dal 2011 in forza presso la Fondazione Dominato Leonense di Leno, dove promuove la storia del Monastero benedettino “Ad Leones” e attività di promozione del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *