Tempo di lettura: 3 minuti

Leno (Brescia) – Si terrà domenica 5 luglio alle 21.15, nell’ambito della XIII edizione della Fiera di San Benedetto, il “Concerto D’Estate” del Corpo Musicale Lenese “V.Capirola”. Il concerto, appuntamento d’obbligo per chiunque ami la buona musica, si terrà nel parco di Villa Badia e chiuderà la cinque giorni di Villa Badia dedicata al biologico di qualità del nostro territorio.

Diretta dal M° Stefano Giacomelli, la banda si presenterà al pubblico lenese con un repertorio d’alta scuola.

Il concerto si aprirà nel segno della “tradizione bandistica”, con una marcia del grandissimo compositore americano John Philip Sousa, definito il re della marcia. “The Stars and Stripes Forever” è la marcia ufficiale degli stati uniti d’America, fu scritta da Sousa ed è dedicata a quelle stelle e strisce che rappresentano la bandiera americana.

Si proseguirà poi con “Mazama”, un brano che richiama alle antiche tradizioni del popolo degli indiani Mazama. Ricco di spunti ritmici e suoni primordiali, sottolineati anche dal canto di una melodia che richiama antichi spiriti di terra e di mare, racconta di una leggenda che parla della guerra tra Llao (il Signore del “mondo di sotto) e Skell (il Signore del “mondo di sopra”), nella loro lotta per l’amore verso una giovane ragazza, che li porterà a scontrarsi fino alla scomparsa di Llao all’interno del monte Mazama, trasformandolo in vulcano.

A seguire, la Suite Sinfonica tratta dalla colonna sonora del film “Robin Hood, il principe dei ladri” del 1991, nella splendida interpretazione di Kevin Costner. Il Corpo Musicale Lenese racconterà, in musica, la storia del popolare eroe dell’Inghilterra, che ha ispirato alcune opere della letteratura inglese. È un personaggio metà storico metà leggendario, probabilmente frutto della fusione del personaggio realmente esistito, bandito o nobile sassone decaduto, con le preesistenti leggende di un dio della foresta, un folletto plausibilmente omonimo.

Continuando, potremo ascoltare “The Symphonic Marches, un arrangiamento che racchiude tre temi, in forma di marcia, più celebri della produzione di John Williams, che ha musicato alcuni dei più celebri film divenuti successi mondiali come Star Wars, ET, Superman, Jurassic Park, Indiana Jones, Harry Potter, Salvate il soldato Ryan, Schindler’s List e tanti altri. L’inizio sarà affidato al tema principale di Indiana Jones, per poi passare all’Inno dei Giochi Olimpici di Atlanta 1982, per arrivare alla celebre marcia de “L’impero colpisce ancora” divenuto uno dei temi principali di tutte le saghe di Star Wars.

Un salto nell’oriente, con “Japanese Tune: un brano originale del giapponese Soichi Konagaya che ha saputo orchestrare in forma moderna alcuni canti tradizionali della musica giapponese. Le sonorità iniziali richiamano suoni che ci catapultano in una dimensione armonica molto differente dalle sonorità occidentali. Il brano poi sviluppa temi come “Sakura”, passando da un interludio a strumenti soli, verso il gran finale ritmico dove tamburi e voci umane immergono l’ascoltatore nella magia dei suoni dell’antico oriente.

Grandi sonorità mondiali anche in “Klezmer Karnival di Philip Sparke, brano che racchiude alcune melodie della tradizione ebrea, ma sopratutto il carattere esplosivo della musica Klezmer. La musica Klezmer ha origine nei “shtetl” (villaggi) e nei ghetti dell’Europa dell’Est dove musici itineranti ebrei, detti “klezmorim”, si esibivano durante celebrazioni e cerimonie, soprattutto matrimoni.

Il concerto chiuderà infine con “Porgy and Bess, opera concepita da George Gershwin come una “American folk opera” (“opera popolare americana”), ammirata dalla critica per l’innovativa sintesi di Gershwin di tecniche orchestrali europee con jazz e musica folk. La selezione di brani di James Barnes che verrà eseguita, racchiuderà alcune delle canzoni più celebri del musical, che sono divenute “standard” anche al di fuori della rappresentazione stessa: I got plenty o’ necessary, It ain’t necessarily to you, Summertime, Crab man e Bess, You is my woman now.

L’ingresso alla serata è libero. Per chi lo volesse, prima del concerto sarà possibile cenare presso il punto ristoro allestito in Villa Badia con DelizieBio, specialità tipiche e cucina gastronomica biologica.