Tempo di lettura: 3 minuti

Casalmaggiore, Cremona. E’ una prova di fantasia e di creatività, ma anche di affetto verso il proprio territorio il concorso “storie e scene di fiume”, aperto a ragazzi e bambini di ogni età dalla società sportiva ASD Atletica Interflumina è più Pomì.

– Sarà un’altra tappa di avvicinamento alla realizzazione del sogno, che i dirigenti dell’Associazione Interflumina è più Pomì e i suoi sostenitori stanno accarezzando da due anni, quello di realizzare nel podere donato dal Signor Sereni un Agriturismo/Ostello destinato a bambini, ragazzi, famiglie dell’intero Comprensorio, perché possano rendere solide e divertenti le amicizie in pieno benessere, ma possano anche incontrare e conoscere sportivi e studenti di altre città.- racconta Carlo Stassano presidente dell’associazione ASD Interflumina.

– Questa iniziativa propone di svolgere esplorazioni sulle rive e nei terreni adiacenti al fiume, di analizzare i luoghi e di documentarli utilizzando soprattutto i cellulari. Si conta di suscitare occasioni di cooperazione tra bambini e ragazzi, anche di età diverse, si auspica che nascano collaborazioni con genitori e nonni.-

Regolamento del concorso

Chi può partecipare?
1-Possono partecipare bambini e ragazzi tra gli 8 e i 14 anni. La partecipazione al concorso può essere individuale o di gruppo (max tre elementi).
2- L’autore/gli autori, se credono, potranno farsi aiutare da un adulto (genitore, nonno, ecc.) e l’aiuto dovrà essere dichiarato al momento della consegna dell’elaborato.
3-L’iscrizione al concorso deve avvenire entro il 10 Novembre e tramite un insegnante consegnata alla segreteria. Potranno essere accolte iscrizioni tardive giustificate.

Che cosa bisogna fare?
4-Realizzare una zattera o una piroga da inserire in un plastico o un diorama che rappresenti un particolare ambiente fluviale; il plastico dovrà essere realizzato con materiali naturali e/o di scarto. Il plastico dovrà appoggiare su una tavoletta di cm 80 x 80.
5-Accompagnare il diorama con 3 o 4 fotografie che rappresentino il luogo fluviale cui ci si è ispirati.
6-Inventare e scrivere una breve storia fantastica (max due facciate di foglio) correlata all’imbarcazione e al plastico/diorama.

Chi aiuta?
7- Nei giorni 17-18-19 Ottobre 2019 si svolgeranno in una scuola primaria, in una scuola secondaria e presso il Podere Santa Maria laboratori dimostrativi condotti da Roberto Lattini e Amilcare Acerbi.
8-Nel mese di Gennaio e nel mese di Aprile i formatori svolgeranno sopralluoghi nelle scuole dove ci sono state le iscrizioni, per incontrare gli allievi, valutare i loro elaborati, fornire consigli.
9-La mostra di Zattere e piroghe primitive resterà allestita sino al mese di Dicembre onde i ragazzi possano cercare ulteriori ispirazioni; la visita dovrà essere prenotata.

Quali sono i tempi di realizzazione e consegna?
10-L’elaborato andrebbe realizzato nel tempo libero, salvo che un insegnante lo inserisca nella programmazione delle sue attività scolastiche.
11-I lavori vanno consegnati entro il 23 Maggio del 2020; verranno ritirati nella scuola di appartenenza da un incaricato di Interflumina e verranno esposti nei locali del Podere Santa Maria “Storie e scene di fiume”.
12-Il Programma della mostra “Storie e scene di fiume” e delle premiazioni degli autori verrà comunicato nel mese di Maggio.

In preparazione al concorso sono stati pensati dei laboratori finalizzati a far conoscere agli allievi materiali, strumenti, tecniche del modellismo e alla presentazione di alcuni esempi di realizzazioni. Si svolgeranno presso le scuole e al Podere Santa Maria e saranno condotti da Roberto Lattini, autore della mostra “Zattere e piroghe preistoriche e primitive”. A conclusione dei laboratori verranno aperte le iscrizioni al concorso “Storie e scene di fiume”.

Informazioni, iscrizioni, prenotazioni telefonando al cell. 346.220781

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *