Tempo di lettura: 2 minuti

Condomini solidali, orti comunitari, servizi domiciliari. Sono alcuni dei Laboratori di partecipazione o Community Lab – nuovi servizi di welfare che prevedono una forte partecipazione della comunità che si confronta con gli operatori – attivati in oltre 20 territori della regione tra il 2013 e il 2014.

Ora quelle esperienze sono raccontate in 8 brevi documentari realizzati dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con Anci ER.

“Il welfare che nasce dal basso, dalle reti di cittadini che si mettono insieme e cercano di dare risposte e includere chi si trova in condizioni di fragilità è un elemento fondamentale del sistema regionale di protezione sociale – ha detto Elisabetta Gualmini, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna con delega a Welfare e Politiche abitative – Ogni giorno ci rendiamo conto di quante esperienze di aiuto solidale e di reciprocità vengono messe in piedi, nei quartieri, nei piccoli comuni, all’interno delle associazioni del Terzo settore.

Come istituzione regionale dobbiamo assecondare queste iniziative e nello stesso tempo non retrocedere di un millimetro nell’offerta di servizi efficaci e continuativi di tutela e protezione di tutte quelle categorie di persone che da sole non ce la fanno”.

Al centro delle esperienze dei Community Lab alcuni temi come la precarietà lavorativa, le frammentazioni familiari o le vulnerabilità psico-fisiche in momenti particolari della vita come quello in cui si diventa genitori o la vecchiaia.

I video sono stati girati a Forlì, Cesena, Ravenna, Comacchio, Piacenza e Cervia e raccontano, attraverso la voce narrante dell’attore Patrizio Roversi, il lavoro svolto da operatori, cittadini e volontari che hanno preso in carico come comunità i problemi che li riguardano per individuare strategie per affrontarli.

CONDIVIDI
Redattore Sociale
Il Network di Redattore sociale raggruppa diverse iniziative di informazione, documentazione e formazione sui temi sociali. A promuoverle è la Comunità di Capodarco di Fermo, dal 1966 una delle organizzazioni italiane più attive nell’intervento a favore di persone in difficoltà e oggi diffusa in varie regioni. Motore di questa rete è la redazione dell’Agenzia giornalistica quotidiana Redattore sociale, nata nel febbraio 2001 ed oggi attiva su un portale web riservato agli abbonati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *