Tempo di lettura: 3 minuti

Cremona – Si è tenuta nella mattinata di mercoledì 9 marzo presso la sala consiliare del Comune di Cremona la conferenza stampa indetta dalla Ju.Vi. Cremona Basket 1952 per presentare le divise del 70° anniversario di fondazione della società cittadina e che saranno indossate in occasione della Final Eight di Coppa Italia di serie B maschile.

Per la società cremonese si tratta della prima partecipazione ad una manifestazione a livello nazionale e nel match inaugurale la vedrà opposta ai pavesi della Nuova Pallacanestro Vigevano 1955, bestia nera della formazione gigliata. A fare gli onori di casa l’assessore allo sport del Comune di Cremona Luca Zanacchi presente insieme al suo entourage che ha dato il benvenuto alla delegazione juvina accompagnata dal presidente Maurizio Ferraroni, il direttore sportivo Alessandro Barbalich, l’addetto stampa Damiano Bonvicini e parte dello staff dirigenziale insieme agli atleti con in testa capitan Elvis Vacchelli.

Nel prendere la parola l’assessore Zanacchi ha sottolineato la sua presenza costante al PalaRadi sede delle gare casalinghe della società juvina, che è grande motivo di orgoglio e di soddisfazione per l’ottimo campionato sin qui disputato. Oggi alle ore 15 mi recherò alla palestra di Cavatigozzi per vedere come stanno procedendo alla palestra che è stata indicata dalla società juvina quale sede per le gare interne e per gli allenamenti. I lavori nella palestra possono ritenere conclusi – ha sottolineato Zanacchi – sono stati posati 1.420 metri quadrati di parquet ma soprattutto abbiamo rimesso a nuovo una tribuna da 600 posti.

Poi è stato il turno del presidente Maurizio Ferraroni che ha sottolineato l’ottimo lavoro sin qui svolto sia dai giocatori che dallo staff dirigenziale e tecnico. Posso dire che qui chi gioca, gioca senza pressioni da parte della società, c’è un bel gruppo coeso e compatto ed inoltre ritengo anche un buon senso di appartenenza alla società ma soprattutto da parte di tutti l’attaccamento alla maglia. Un sentito ringraziamento a tutti gli sponsor che ci permettono di fare un buon lavoro sia a livello prima squadra che giovanile.

Poi è stato il turno di Damiano Bonvicini responsabile marketing ed addetto stampa che ha presentato le divise celebrative e che sono nate da un’idea di Valentina Giulietti, sorella di Niccolò che insieme a Marko Milovanovikj si sono presentati come modelli, ma soprattutto ha fatto presente che queste erano le prime maglie da quando la società è nata nel lontano 1952 all’oratorio di San Luca a Cremona e che è tornata da qualche anno sede ufficiale della società.

A fine conferenza stampa il direttore sportivo Alessandro Barbalich ha evidenziato: andremo a Roseto degli Abruzzi dove cercheremo di portare con onore questa maglia celebrativa e con la onoreremo al meglio; non ci poniamo obbiettivi. Al momento stiamo facendo bene ma soprattutto fare un passo alla volta e se possibile migliorare giorno dopo giorno. Sono convinto – ha concluso Barbalich – che a Roseto visto che siamo al debutto assoluto in una rassegna nazionale che daremo il massimo per far contenti soprattutto i nostri tifosi che ci seguono con affetto e calore.