A poche settimane dalla chiusura della prima edizione del festival, che si è tenuto con successo a Biella, i canali social di ContemporaneA. Parole e storie di donne tornano a ospitare una nuova serie di appuntamenti, o per meglio dire rendez-vous.

Non mancano in questa nuova stagione gli eventi speciali, come nel caso dell’intervista di mercoledì 18 novembre con la scrittrice biellese Silvia Avallone. Durante l’incontro si parlerà del suo ultimo lavoro, il romanzo Un’amicizia (Rizzoli, 2020). Chiunque voglia porre una domanda all’autrice potrà farlo inviando una mail contemporanea.biella@gmail.com nei giorni precedenti all’evento.

Nella nuova programmazione, riprendono anche gli appuntamenti che il pubblico ha imparato ad amare nei mesi scorsi. Inaugura la settimana Una collana di perle, con una citazione per farsi ispirare e incuriosire.

Le prossime ospiti già confermate per la rubrica Caffè con le ragazze del martedì sono la musicista Ginevra di Marco, una delle più raffinate interpreti del panorama italiano (17 novembre) e la scrittrice e giornalista Giulia Blasi, il cui ultimo libro Rivoluzione Z, è uscito per Rizzoli lo scorso ottobre (24 novembre).

Le prossime protagoniste dello spazio intitolato L’amica che vorrei sono Johanna Spyri, autrice di Heidi (18 novembre) e l’autrice, poetessa e sceneggiatrice Dacia Maraini (25 novembre).

Giovedì spazio all’arte, con  la scultrice Eva Hesse, che fu tra le prime a utilizzare materiali come il lattice, la fibra di vetro e la plastica per le sue opere (19 novembre).

Ogni sabato con A ruota libera un nuovo approfondimento con le curatrici di ContemporaneA.

Il 14 novembre l’appuntamento è con Barbara Masoni e la presentazione di Io sono Una, graphic novel che tratta la violenza di genere e che è stata definita “un urlo per conto di tutte le donne del mondo”, mentre la settimana successiva Irene Finiguerra racconta il film Miss Marx di Susanna Nicchiarelli.

Chiude la settimana La donna della domenica, rubrica dedicata alle grandi donne del passato, come Rosa Genoni, che fu stilista, attivista e pioniera nel campo del Made in Italy (15 novembre) e la giornalista del Tg3 Ilaria Alpi, che insieme all’operatore Miran Hrovatin, venne uccisa in Somalia nel 1994 (22 novembre).

Il progetto ContemporaneA. Parole e storie di donne nasce all’interno dell’associazione biellese BI-BOx da un’idea di Irene Finiguerra e Barbara Masoni, in collaborazione con la libreria Giovannacci e con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Biella. L’illustrazione e il progetto grafico è a cura di Chiara Fucà.

ContemporaneA è un progetto che fin dalla sua nascita si è presentato con una doppia anima, online e analogica, e un solo obiettivo: quello di essere uno spazio per tutte le donne (e non solo) dove confrontarsi, sognare e progettare, dove ascoltare gli interventi di scrittrici, artiste, imprenditrici.

È così che, nell’ambito della rubrica social Caffè con le ragazze, in questi due mesi hanno raccontato sé stesse e il proprio lavoro autrici come Giusi Marchetta, Costanza Rizzacasa D’Orsogna, Marta Barone, Bea Buozzi, Marilù Oliva, Carola Benedetto e Luciana Cilento. Non solo scrittrici: sono intervenute anche professioniste del mondo dell’arte e della cultura come la direttrice dei Musei Reali Enrica Pagella, la regista Irene Dionisio, la tatuatrice Silvia Maschio, le ideatrici del progetto Senza Rossetto Giulia Cuter e Giulia Perona, la manager musicale Katia Giampaolo, le giornaliste Ritanna Armeni, Simonetta Fiori, Cristina Manfredi.

Non sono mancate le voci maschili, grazie alla rubrica Scrittori per scrittrici, attraverso cui alcuni tra i più amati nomi della narrativa italiana hanno raccontato con brevi video la propria autrice preferita, come Maurizio de Giovanni, Antonio Manzini, Matteo B. Bianchi, Raffaele Riba, Nicolò Targhetta, Lorenzo Marone, Fabio Stassi, Giacomo Nicolella.

Tra le altre rubriche Una collana di perle, ogni lunedì mattina una citazione diversa, che sia di ispirazione per tutta la settimana; L’amica che vorrei, la rubrica dedicata alle scrittrici: da conoscere, da leggere o da rileggere; A ruota libera, in cui le due curatrici di ContemporaneA Irene Finiguerra e Barbara Masoni approfondiscono ogni volta un tema diverso: una corrente artistica, una storia, un libro; La donna della domenica, dedicato alle donne da non dimenticare.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome