Verona. Il 4 Settembre ai Giardini di Piazza Indipendenza Il teatro è il protagonista di “CONTESTazione, ovvero la grande festa di chiusura delle date estive del quinto Festival Shakespeariano Juliet. Gli ex Orti degli Scaligeri diventano l’unica scenografia della Shakespeare Walk e di Otello, impreziosita dal dolce suono dell’arpa suonata dalla compositrice Diane Peters.

SHAKESPEARE WALK

Gli attori reciteranno un estratto di ognuna delle 37 opere scritte dal Bardo. Ogni passaggio sarà recitato in italiano e in inglese. Attori: Andrea de Manincor, Solimano Pontarollo, Beatrice Zuin

OTELLO

Gli allievi della Scuola di Teatro di Casa Shakespeare si esibiranno in un flash mob teatrale:

  • zero scenografia o impiantistica
  • 6 interpreti
  • 7 pagine
  • 10 minuti

Interpreti: Chiara Amighini, Dialisa Salamone, Mauro Bedin, Silvia Paganini e Tatiana Isnenghi.
Insegnante: Solimano Pontarollo con la collaborazione di Beatrice Zuin.

Per la realizzazione del Festival Juliet Casa Shakespeare ringrazia per il patrocinio la Regione Veneto, il Comune di Verona e la Camera di Commercio. Per il sostegno la Banca Popolare di Verona e AGSM. Per la collaborazione Associazione Chiese Vive, Imperiale/Il letto di Giulietta, La Genovesa, Eye Lab, Biblioteca Civica ragazzi, Sycamore T Company, New Deal Studio, Panificio De Rossi, Libreria Pagina 12 e Ornella Naccari.

William Shakespeare1

Di seguito le conclusioni del Direttore artistico di Casa Shakespeare, Solimano Pontarollo:

Credo che Casa Shakespeare con le iniziative estive del V Festival Juliet abbia reso un eccellente omaggio (e lo dico senza presunzione) a William Shakespeare. Allestire i cinque testi che Shakespeare ha immaginato ambientati nella nostra regione, in lingua originale, nelle città da lui scelte, con attori professionisti, in una stagione che è partita a marzo e si concluderà a dicembre è qualcosa che molto ci avvicina all’idea di Compagnia Shakespeariana che stiamo perseguendo. Un gruppo di attori, un’intensità di allestimento-prove-messinscena-debutto che è durata 5 mesi consecutivi ci riferiscono di fatti non di parole. Il Festival Juliet, partendo da questo Shakespeare in Veneto, è entrato nella città di Verona allargandone i confini e portandola ad abbracciare tutta la regione, anzi in questo caso direi ad abbracciare tutta l’Italia e tutta l’Europa. Ricordiamo che è di aprile (mese shakespeariano per eccellenza) non solo il Festival Internazionale Reloaded e la Shakespeare Week ma anche la collaborazione con lo Shakespeare’s Globe di Londra, che ha fatto sì che la Tomba di Giulietta, Verona e le location di Shakespeare in Veneto siano entrate nella loro Complete Walk. Ripeteremo dunque questa proposta domenica 4 Settembre, come al solito in Piazza Indipendenza con un orario inconsueto, le 19.30, ma sempre con l’idea di non essere su un “piedistallo”, ovvero su un palco, bensì di metterci assieme alla gente a raccontare e a vivere situazioni di parole e di significati, che da 400 anni a questa parte costituiscono e hanno influenzato il modo di pensare del nostro canone occidentale.”

Il Festival Juliet prosegue il 13 Settembre con il “Romeo and Juliet” alle 20.30 nel Chiostro della Tomba di Giulietta. Lo spettacolo fa parte della Rassegna Shakespeare in Veneto; è in lingua originale, in scena due attori, una ballerina e un’arpista.