Tempo di lettura: < 1 minuto

Il ministro per le politiche agricole Patuanelli ha annunciato la firma del decreto che disciplina i Contratti di Filiera. Le risorse a disposizione ammontano a 1,2 miliardi di euro, di cui 350 saranno utilizzati per lo scorrimento delle graduatorie del bando precedente e 850 milioni di euro per le nuove domande.

Il decreto rappresenta la base per l’emanazione dei provvedimenti attuativi, indicando modalità di finanziamento, l’iter istruttorio e la procedura di valutazione per la selezione dei progetti.

I Contratti di filiera costituiscono uno strumento di sostegno alle politiche agroindustriali. L’obiettivo generale è quello di finanziare programmi di investimento rivolti alle filiere, con importo compreso tra 4 e 50 milioni di euro, sostenibili dal punto di vista ambientale e innovativi dal punto vista tecnologico.

Gli interventi ammissibili riguardano gli investimenti in attivi materiali e immateriali nelle aziende agricole, nel settore della trasformazione e della commercializzazione di prodotti agricoli, nella partecipazione dei produttori ai regimi di qualità, nella promozione dei prodotti agricoli e nella ricerca e sviluppo nel settore agricolo.

Le agevolazioni concedibili sono articolate nella forma di contributo in conto capitale e di finanziamento agevolato, subordinate alla concessione di un finanziamento bancario. Si attende a breve la pubblicazione del bando.